Celebrità nude online: Apple nega ogni responsabilità sull'accaduto

Celebrità nude online: Apple nega ogni responsabilità sull'accaduto

Durante il fine settimana centinaia di foto intime e private di parecchie celebritÓ sono state pubblicate online all'interno del forum 4chan, trapelate apparentemente dagli account iCloud delle VIP. Dopo alcune indagini, Apple ha negato responsabilitÓ dirette sull'accaduto, o lo sfruttamento di falle di sistema per l'estorsione delle foto

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Apple
Apple
 

Centinaia di foto di celebritÓ nude sono state pubblicate senza consenso sul forum 4chan nello scorso fine settimana. Fra i nomi delle VIP coinvolte trovavamo la vincitrice agli Oscar Jennifer Lawrence, Kate Upton, Kirsten Dunst e molte altre. Gli hacker sostengono di essere riusciti ad entrare negli account iCloud delle celebritÓ coinvolte con strumenti tradizionalmente utilizzati dalle forze dell'ordine.

Apple aveva giÓ informato di aver iniziato le indagini sull'intera vicenda per sviscerare ulteriori dettagli su quanto accaduto, e soprattutto per verificare se nei sistemi di cloud storage proprietari risiedessero falle talmente gravi da fornire tutti i dati degli utenti iscritti a qualsiasi utente malintenzionato. Arriva dopo pochi giorni il responso ufficiale della societÓ, che declina ogni responsabilitÓ sul caso Celebgate.

Dopo oltre 40 ore di indagini la societÓ ha concluso: "Nessuno dei casi su cui abbiamo indagato Ŕ il risultato di una violazione di uno dei servizi Apple, tra cui iCloud o Trova il mio iPhone". Il colosso di Cupertino sta comunque provvedendo ad effettuare indagini pi¨ accurate ed Ŕ al lavoro con le forze dell'ordine per scoprire ulteriori informazioni sul caso e sui suoi protagonisti.

In un primo momento si era pensato allo sfruttamento di vulnerabilitÓ presenti all'interno dei servizi della Mela, Trova il mio iPhone e iCloud. Sul primo servizio, nello specifico, ultimamente Ŕ stata resa pubblica una falla di sistema, prontamente corretta da Apple, che tuttavia avrebbe potuto permettere ad utenti malintenzionati di appropriarsi delle informazioni d'accesso degli utenti iscritti al servizio. Questo non Ŕ stato il modus operandi degli hacker protagonisti del Celebgate, secondo Apple.

La societÓ, infatti, sostiene che i VIP coinvolti nello scandalo sono stati vittima di tentativi di hacking mirati, con cui chi ha effettuato l'attacco Ŕ venuto a conoscenza di nomi utente, password e domande di sicurezza. Si tratta di una tecnica diffusa e abusata in certi ambienti, tuttavia Apple non nega che iCloud possa essere direttamente coinvolto nei furti di foto degli scorsi giorni, anche se in misura minore rispetto a quanto preventivato in un primo momento.

Di seguito riportiamo il comunicato ufficiale di Apple, tradotto in italiano.

"Volevamo fornire un aggiornamento sulle nostre indagini relative al furto di foto di alcune celebritÓ. ╚ stato un trauma apprendere del furto, e abbiamo subito mobilitato gli ingegneri di Apple per scoprire la fonte dell'attacco. La privacy dei nostri clienti e la loro sicurezza sono di fondamentale importanza per noi. Dopo pi¨ di 40 ore di indagini, abbiamo scoperto che alcuni account di celebritÓ sono state compromesse da un attacco estremamente mirato su nomi utente, password e domande di sicurezza, una pratica che Ŕ divenuta fin troppo comune su internet. Nessuno dei casi su cui abbiamo indagato Ŕ il risultato di una qualsivoglia violazione di un sistema Apple incluso iCloud o Trova il mio iPhone. Stiamo continuando a lavorare con le forze dell'ordine per aiutarle a identificare i criminali coinvolti."

Apple, infine, consiglia di seguire alcune pratiche per rendere i propri account pi¨ sicuri, e di abilitare la verifica in due passaggi. Maggiori informazioni sul sito ufficiale della societÓ.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi¨ interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lockheed03 Settembre 2014, 11:04 #1
Non avevo dubbi....
Una che mette le sue foto nuda sul cloud ha un cervello di una gallina.
E una gallina non può certamente proteggere il suo account con una password seria e robusta.....
calabar03 Settembre 2014, 11:07 #2
Non avevo dubbi... che Apple avrebbe detto che la colpa era degli utenti!
Bluknigth03 Settembre 2014, 11:12 #3
Forse tenevano la tastiera con l'inclianzione sbagliata....
_NightHawk_03 Settembre 2014, 11:13 #4

@calabar

spesso e volentieri è colpa degli utOnti...in generale non solo in questa vicenda

Dubito fortemente che questa gente abbia una minima idea di come proteggere i propri dati informatici...senza considerare che mettere una password "robusta" non è che sia questo gran sforzo e questo fa già capire il loro livello di preoccupazione riguardo alle loro immagini personali.
lockheed03 Settembre 2014, 11:23 #5
Originariamente inviato da: _NightHawk_
spesso e volentieri è colpa degli utOnti...in generale non solo in questa vicenda

Dubito fortemente che questa gente abbia una minima idea di come proteggere i propri dati informatici...senza considerare che mettere una password "robusta" non è che sia questo gran sforzo e questo fa già capire il loro livello di preoccupazione riguardo alle loro immagini personali.


Ma che dici?
Alla Apple hanno fatto fare indagini a Pippo e Topolino!
Ma poi, vuoi mettere l'intelligenza di queste VIP?
Strano che certe cose non succedono a Angelina Jolie o attrici ben più famose e intelligenti!
Dai su....Ma una che si fa fotografare coperta di sperma può mai avere un cervello avanzato?
Qualche mandingo dei suoi, l'avrà fatta ubriacare per bene e gli ha fottuto i dati per rivenderli.
Fine della discussione.
Epoc_MDM03 Settembre 2014, 11:23 #6
Ma perchè qualcuno veramente credeva che avessero detto "si è stata colpa nostra, i vostri dati non sono sicuri?" in modo da perdere migliaia (milioni?) di utenti?

http://www.businessinsider.com/appl...software-2014-9

ma se la colpa era degli utenti, cosa dovevano patchare? Il loro cervello?
Dai su... un po di obiettività... cercate di non difendere l'indifendibile.

e aggiungo

http://www.channel4.com/news/apple-...y-lawrence-hack

con

Apple has now updated its system to allow only five attempts to guess a password using this method before a user's "Apple ID" is disabled, to prevent such an attack in the future.


La colpa è sempre degli utenti?

Mparlav03 Settembre 2014, 11:26 #7
Scoprire username e password è un conto.

Raggiungere lo scopo sfruttando un bug esistente con iBrute, magari corretto il giorno dopo, è materia per gli avvocati
lockheed03 Settembre 2014, 11:28 #8
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Ma perchè qualcuno veramente credeva che avessero detto "si è stata colpa nostra, i vostri dati non sono sicuri?" in modo da perdere migliaia (milioni?) di utenti?

http://www.businessinsider.com/appl...software-2014-9

ma se la colpa era degli utenti, cosa dovevano patchare?

Dai su... un po di obiettività... cercate di non difendere l'indifendibile.


Emh....In mezzo ci possono essere processi e denunce.
Non credo si espongano così sapendo che gli avvocati delle star sono pronti a risarcimenti milionari.
Come mai di tutte le star che potrebbero usare quel servizio, hanno beccato le 4 più sceme?
Dai su....un po di obiettività....Se una non ha un cervello non c'è l'ha e basta.

Originariamente inviato da: Antonio23
bucano iCloud e la colpa è degli utenti "che non hanno capito come si usa iCloud"

ah, fanboy apple, se non ci fossero bisognerebbe inventarli.



Tu si che hai letto la notizia!
Io commento quello, poi saranno i vari avvocati nelle varie sedi a stabilire cosa è successo e come.......
Mr_Paulus03 Settembre 2014, 11:30 #9
Originariamente inviato da: Mparlav
Scoprire username e password è un conto.

Raggiungere lo scopo sfruttando un bug esistente con iBrute, magari corretto il giorno dopo, è materia per gli avvocati


sarà stata una combinazione dei due, un bug che ha permesso il bruteforce e password così robuste che sono state sgamate subito

perché se la password è buona anche con il bruteforce ci va il suo tempo per prenderla e per dei nudi non ne varrebbe la pena (c'è youporn ).

Originariamente inviato da: Antonio23
bucano iCloud e la colpa è degli utenti "che non hanno capito come si usa iCloud"

ah, fanboy apple, se non ci fossero bisognerebbe inventarli.


già ma anche gli haters rallegrano la giornata
Epoc_MDM03 Settembre 2014, 11:32 #10
Originariamente inviato da: lockheed
Emh....In mezzo ci possono essere processi e denunce.
Non credo si espongano così sapendo che gli avvocati delle star sono pronti a risarcimenti milionari.
Come mai di tutte le star che potrebbero usare quel servizio, hanno beccato le 4 più sceme?
Dai su....un po di obiettività....Se una non ha un cervello non c'è l'ha e basta.


Sicuramente! Che abbiano poco cervello a mettere in cloud le foto naked, su questo siamo tutti daccordo.

Ma se recuperano la mia password (anche se fosse 123456), sfruttando un bug dell'applicazione... permettimi ma il discorso è diverso.

Che poi non fosse previsto un blocco dei tentativi dopo X sbagliati con notifica sul cellulare via sms... anche questo mi sembra ai limiti dell'incredibile.

Originariamente inviato da: Mr_Paulus
perché se la password è buona anche con il bruteforce ci va il suo tempo per prenderla e per dei nudi non ne varrebbe la pena (c'è youporn ).


Perchè tu sei convinto che una foto di Jennifer Lawrence nuda valga quanto una di Jenna Jameson nuda?
Io non ne sarei così convinto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^