BootCamp sarà a pagamento? WiFi 802.11n sì

BootCamp sarà a pagamento? WiFi 802.11n sì

Il software che permette l'esecuzione di Windows e Mac OS X in modalità dual boot sarà commercializzato per gli utenti di Tiger. Confermata, intanto, anche il pagamento di una quota per l'attivazione della nuova tecnologia WiFi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:50 nel canale Apple
WindowsMac OS XMicrosoft
 

La versione finale di Boot Camp, il software che permette di utilizzare Mac OS X e Windows in modalità dual boot sui sistemi Mac con processori Intel, sarà disponibile a pagamento per gli utenti di Mac Os X 10.4 "Tiger". Secondo le indiscrezioni il prezzo di vendita sarà di 29 dollari.

Il software, che attualmente è disponibile in versione beta e in forma gratuita, sarà rilasciato in concomitanza con Leopard, la prossima versione di Mac OS X, nel corso della primavera. Per i futuri utenti di Leopard il software sarà invece gratuito, in quanto incluso nel nuovo sistema operativo. La versione finale di Boot Camp supporterà inoltre il nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows Vista.

Dal momento che si tratta di indiscrezioni, si attendono comunque eventuali conferme o smentite. E' stata invece confermata l'ipotesi dell'attivazione a pagamento della tecnologia WiFi 802.11 "n" sui sistemi Macintosh di recente commercializzazione. Lynn Fox, portavoce della casa di Cupertino, ha infatti dichiarato che il firmware per l'abilitazione del nuovo protocollo sarà disponibile dietro il pagamento di una cifra, di fatto simbolica, di 1,99 dollari.

Il dazio, a quanto si apprende, sarà applicato anche al di fuori del mercato statunitense in quanto la legge Sarbanes-Oxley Act, della quale abbiamo parlato in questa notizia, ricade anche su tutte le realtà estere che hanno rapporti di affari con le società statunitensi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor23 Gennaio 2007, 09:55 #1
boh, non è la prima volta che un aggionrnamento sblocca nuove funzioni, ma è la prima volta che salta fuori questa legge (tra l'altro internazionale, a quanto pare) secondo la quale è necessario pagare una cifra...

ok che è simbolica, ma io lo vedevo più come "aggiornamento"...

capirei se un nuovo firmware rendere wireless una normale scheda di rete (lì sì che ci sarebbe un bel salto ), ma aggiornare un protocollo di comunicazione mi sembra una cosa più "terra terra"...

altra cosa: quali sono i vantaggi effettivi della tecnologia WiFi 802.11 "n" rispetto ale precedenti? che viaggia a 108 Mbit rispetto ai "soli" 54 dell'altra e che, in questo modo, dispositivi wireless di diverse marche possono lavorare insieme?
marcoxp23 Gennaio 2007, 10:00 #2
Io non farei assolutamente una tragedia nel dover pagare 2 dollaroni!!!
Ne spendo 2000 per un portatile...
...mi secca di più perdere tempo per fare il bonifico online!
almus!23 Gennaio 2007, 10:05 #3
bootcamp che avrà in più della beta attuale? funziona benone...
pikkoz23 Gennaio 2007, 10:13 #4
Che io sappia con bootcamp ci si può già installare Vista, è solo una grande cavolata riguardo ai driver...ogni volta ci si deve scaricare il dmg di quasi 150mb e ogni volta masterizzarsi il cd magari per aggiornare 1 driver.
Non mi piace inoltre la gestione dei driver video, avrei preferito di gran lunga che lasciasse la possibilità di scaricare i driver mobile da Amd/Ati visto che comunque sono più aggiornati e non gli sarebbe costato niente.
Fez23 Gennaio 2007, 10:14 #5
A parte che NON serve boot-camp per installare Windows...
spazio8023 Gennaio 2007, 10:14 #6

...E io pago!

Certo, come no; il bonifico online mi costa 1 Euro per l'Italia... Fate vobis. Tra poco gli americani fanno pagare il dazietto anche quando tiriamo lo sciacquone, perchè vai a pescare che il brevetto è americano!!! ahahahah, ma non scherziamo.
gianmini23 Gennaio 2007, 10:29 #7
l'aggiornamento a pagamento per il wifi "n" sarà solo per le macchine che hanno già il wifi "n" all'interno (per capirci i core2duo) ma che "oggi" nn l'hanno abilitato perchè il wifi "n" nn è ancora "ufficiale"!

chi acquisterà un core2duo quando il wifi n sarà ufficiale nn dovrà pagare niente perchè il computer avrà già il wifi n attivo!

per gli altri si tratta di pagare 2$ per scaricare il firmware che attiverà il wifi n con tutti i parametri "standardizzati"

tengo a precisare che la apple voleva rendere questo aggiornamento gratuito, ma una stupida legge americana IMPONE di farlo fare a pagamento (ecco il perchè della cifra simbolica)
lorenzo99923 Gennaio 2007, 10:29 #8
Originariamente inviato da: pikkoz
Che io sappia con bootcamp ci si può già installare Vista, è solo una grande cavolata riguardo ai driver...ogni volta ci si deve scaricare il dmg di quasi 150mb e ogni volta masterizzarsi il cd magari per aggiornare 1 driver.
Non mi piace inoltre la gestione dei driver video, avrei preferito di gran lunga che lasciasse la possibilità di scaricare i driver mobile da Amd/Ati visto che comunque sono più aggiornati e non gli sarebbe costato niente.



Le Schede Video all'interno dei Mac hanno dei firmware specifici che garantiscono una miglior interoperabilità con il resto del sistema, per questo motivo i driver standard per windows non vanno bene. Quelli di BootCamp li fanno sempre ATi e nVidia, in cooperazione con Apple, e hanno le stesse funzionalità a livello di personalizzazione, mai avuto un problema sinora.
Asterion23 Gennaio 2007, 10:42 #9
Originariamente inviato da: spazio80
Certo, come no; il bonifico online mi costa 1 Euro per l'Italia... Fate vobis. Tra poco gli americani fanno pagare il dazietto anche quando tiriamo lo sciacquone, perchè vai a pescare che il brevetto è americano!!! ahahahah, ma non scherziamo.


Infatti basta che tale aggiornamento non sia obbligatorio e io non lo faccio. Non è per i pochi dollari ovviamente, è una questione di principio!
Dias23 Gennaio 2007, 10:42 #10
Originariamente inviato da: gianmini
tengo a precisare che la apple voleva rendere questo aggiornamento gratuito, ma una stupida legge americana IMPONE di farlo fare a pagamento (ecco il perchè della cifra simbolica)



Credici.

La Apple non è di certo l'unica che propone firmware aggiornati, ma è l'unica che se ne uscita con sta barzelletta della legge.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^