BeatsX in ritardo: lo stesso problema delle AirPods?

BeatsX in ritardo: lo stesso problema delle AirPods?

Anche gli auricolari BeatsX risultano in ritardo rispetto alle previsioni di Apple per la loro messa in commercio. Anche questi posseggono lo stesso chip Apple W1 e il ritardo potrebbe essere causato dallo stesso problema delle AirPods.

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Apple
BeatsApple
 

Sembra proprio che Apple non riesca a mantenere la parola data agli utenti sul rilascio delle proprie cuffie auricolari. E non stiamo parlando delle AirPods, che come sappiamo Tim Cook ha dichiarato in arrivo entro qualche settimana, ma delle nuove BeatsX sempre della casa di Cupertino. Proprio queste ultime, infatti, risulterebbero in ritardo proprio come le AirPods e il motivo sembrerebbe essere lo stesso visto che anche le BeatsX posseggono il chip wireless W1.

Un utente di Macrumors ha inviato un messaggio a un rivenditore per chiedere informazioni proprio sulle BeatsX che lui stesso aveva preordinato e nella mail gli è stato risposto che sarà necessario attendere almeno altri "2-3 mesi" prima di poterle ricevere. Sul sito di Beats al momento è possibile selezionare l’opzione "informatemi quando disponibile" ma non è chiara una data precisa in cui il prodotto sarà effettivamente disponibile.

I ritardi di entrambi i dispositivi non possono essere che il sentore di un grave problema a monte ossia quello da parte del produttore di avviare la produzione e porre quindi in essere entrambe le cuffie. Le BeatsX, presentate a settembre insieme alle AirPods, sarebbero dovute arrivare a dicembre proprio per accontentare gli utenti dell'eliminazione del jack da 3.5mm su iPhone 7 e 7 Plus. I nuovi auricolari senza fili vantano batteria con durata di otto ore e con una ricarica lampo di 5 minuti per avere altre 2 ore di ascolto ininterrotto.

Come con le AirPods l'accoppiamento con l'iPhone è immediato ed è possibile anche collegarle ad un Apple Watch, iPad e Mac via Bluetooth. Similarmente agli AirPods di Apple, anche gli auricolari BeatsX sfruttano il chip Apple W1 di nuova concezione che permette di rispondere alle chiamate con il microfono integrato, controllare la musica, regolare il volume e attivare Siri.

Proprio il processore Apple W1 potrebbe essere il principale problema che ha causato il ritardo delle AirPods e delle BeatsX. Purtroppo ancora oggi non è dato conoscere una data di commercializzazione anche se nei giorni scorsi Tim Cook ha indicato un rilascio entro poche settimane per AirPods, mentre il rivenditore USA indica fino a 2-3 mesi per BeatsX. È probabile che a Cupertino si dia priorità alle prime, AirPods, per lanciarle il più presto possibile concentrandosi poi successivamente su BeatsX, anche se in ogni caso tutto sembra essere davvero molto aleatorio e confuso.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123412 Dicembre 2016, 19:18 #1
Senza fili... ma con il filo.

Fottuti geniacci
LorenzAgassi12 Dicembre 2016, 20:10 #2
Sembra proprio che Apple non riesca a mantenere la parola data agli utenti sul rilascio delle proprie cuffie auricolari..........
......

[B][COLOR="DarkRed"]Le BeatsX, presentate a settembre insieme alle AirPods, sarebbero dovute arrivare a dicembre proprio per accontentare gli utenti dell'eliminazione del jack da 3.5mm su iPhone 7 e 7 Plus[/COLOR][/B]




Saranno tutti corsi a disperarsi perchè adesso che gli sono stati fatti vedere come "novità mai esistita prima", ora non possono anche spendere i 170$ che "fremono" a causa della mancanza del Jack stereo 3,5mm......................................................
Rubberick12 Dicembre 2016, 22:03 #3
Originariamente inviato da: roccia1234
Senza fili... ma con il filo.

Fottuti geniacci


così ha + senso
Schaduw13 Dicembre 2016, 01:47 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
Cioè questo problema?


LOL

Comunque troppo tardi: hanno già inventato questo
Link ad immagine (click per visualizzarla)
Una mia amica infatti credeva fosse una presa in giro ad apple e invece vengono il cavetto separatamente a 10$ (perché non ha la mela sopra eh altrimenti sicuro veniva 30 come minimo)
Simonex8413 Dicembre 2016, 09:37 #5
Originariamente inviato da: Bivvoz
Aspetta, questa cosa merita un'analisi approfondita.

Quindi prima ti vendevano gli auricolari normalissimi a 35€, adesso quelli senza fili a 179€ e il filo a parte per 10€?
Sono dei fottuti geni


Non mi pare proprio che quel orribile filo sia un accessorio ufficiale, o sbaglio?
Pegatorn13 Dicembre 2016, 09:40 #6
Originariamente inviato da: Bivvoz
Aspetta, questa cosa merita un'analisi approfondita.

Quindi prima ti vendevano gli auricolari normalissimi a 35€, adesso quelli senza fili a 179€ e il filo a parte per 10€?
Sono dei fottuti geni



Si ma i geni sono quelli della Spigen, non Apple visto che quell'affare per tenerle assieme non è un accessorio ufficiale Apple.
Comunque, 10 euro buttati...Basta un sottile nylon da pesca da 0,10 per tenerle insieme...con il vantaggio che non si vede.
Simonex8413 Dicembre 2016, 10:02 #7
Originariamente inviato da: Bivvoz
Certo, quando uscirà quello ufficiale costerà 30€


Scommetto quella cifra che non uscirà nulla di simile e ufficiale, ci stai?
Pegatorn13 Dicembre 2016, 10:15 #8
Originariamente inviato da: Bivvoz
Certo, quando uscirà quello ufficiale costerà 30€

Può essere. Essendo ufficiale ed originale dubito che te lo mettano ad un euro.
Ma questo vale per tutto, anche per i ricambi dell'aspirapolvere che usa tua mamma...

Piuttosto spendo 10 euro per quel cavetto, dai spendi 180€ per gli auricolari fighi e poi ci metti il filo da pesca? Tra l'altro darebbe fastidio sul collo.


A me quel cavetto che ha fatto la spigen fa schifo.
Quindi o non metto nulla, oppure metto per sicurezza qualcosa che è invisibile e molto più leggero.
E sono pronto a scommettere che sul collo darebbe meno fastidio un filo di nylon da un decimo di millimetro di diametro rispetto a quel coso a fettuccia che già uso con altri auricolari e che non fa altro che appiccicarsi quando ci fai sport e hai il collo sudato.
Comunque, tornando alla news, in giro ho letto parecchie lamentele delle Jabra Elite Sport che costano la modica cifra di 220 pere.
Quindi beats o Airpods se hanno problemi fanno bene a risolverli prima perché poi alla fine la gente questi auricolari li acquista per farci di tutto.
Personalmente, visto il costo di quelli della concorrenza, che non ti regalano certo come qualcuno è portato a pensare, aspetto di vedere le caratteristiche delle BeatsX e anche delle Airpods (anche se le Airpods a me fanno un po schifo a dir la verità, per valutarle sia lato autonomia e sia lato resistenza all'uso diverso da quello dell'ufficio in giacca e cravatta e al calduccio.
I miei auricolari li ho sempre usati in mezzo a pioggia freddo e sudore. E' li che si vede se sono stati progettati con i controcaxxi.
E su questo, pare che le BeatsX siano più adatte a questo tipo di uso.
LorenzAgassi13 Dicembre 2016, 11:41 #9
Originariamente inviato da: Pegatorn
Si ma i geni sono quelli della Spigen, non Apple visto che quell'affare per tenerle assieme non è un accessorio ufficiale Apple.
Comunque, 10 euro buttati...Basta un sottile nylon da pesca da 0,10 per tenerle insieme...con il vantaggio che non si vede.




Secondo te uno che compra iPhone7 Plus ( volendo anche il Jet Black) poi incentivato a comprare anche gli auricolari Bluetooth Apple o Beats, tiene poi assieme gli auricolari con un fetido filo di Nilon et similia per non perderli o non perderne uno all'istante?

Come minimo si comprerà un laccio anche da 40€.Magari se di Cristian Dior etc ancora meglio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^