Apple Watch stroncato, o quasi, nelle prime recensioni d'oltreoceano

Apple Watch stroncato, o quasi, nelle prime recensioni d'oltreoceano

Sono già apparse online le prime recensioni dello smartwatch della Mela. Apple Watch sarà disponibile dal prossimo 24 aprile, ma forse è meglio aspettare la prossima generazione per parlare di rivoluzione

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Apple
AppleWatch
 

La stampa americana è sempre stata molto flessibile nei giudizi nei confronti dei prodotti Apple. Molte testate reputano il colosso di Cupertino come una realtà di casa non solo dal punto di vista geografico, ma anche per l'approccio della società verso il mercato tecnologico. Nonostante ciò, le prime recensioni d'oltreoceano del nuovo Apple Watch non sono così lusinghiere come potevamo attenderci. Intendiamoci, Apple Watch non ne esce con le ossa spezzate, tuttavia in ogni recensione c'è sempre un però.

Apple Watch

Le prime recensioni sono state pubblicate a qualche settimana dal rilascio ufficiale dell'orologio della Mela, che avverrà il prossimo 24 aprile. L'impressione generale è che Apple Watch è un buon prodotto con un potenziale enorme, ma non ancora sfruttato appieno. Un orologio forse più capace rispetto ai concorrenti diretti, ma che vuole fare troppe cose discretamente, piuttosto che focalizzarsi su un'area e farlo bene. In più, sembrerebbero presenti gravi problemi prestazionali, forse relativi ad una versione ancora non definitiva del software.

Non è chiuso nemmeno il capitolo relativo all'autonomia operativa. I pareri delle prime recensioni sono contrastanti, con alcuni redattori insoddisfatti dalla durata della batteria dell'orologio e altri che addirittura scrivono che è l'iPhone a non riuscire a stare dietro al Watch della Mela. L'interfaccia, poi, non è altrettanto intuitiva come su altri prodotti Apple, e necessita di giorni per poter essere padroneggiata a dovere. Insomma, un prodotto non per tutti, pensato per chi si è avvicinato da poco alla tecnologia ma con parecchi problemi di gioventù, fra cui una grave crisi d'identità.

Cosa fa bene Apple Watch? Probabilmente nulla come qualsiasi altro smartwatch, categoria limitata da display troppo piccoli e comandi vocali non all'altezza da poter rappresentare il metodo di input principale. Ma Apple Watch ha un numero enorme di funzionalità, a cui si aggiungeranno presto miriadi di applicazioni che aggiungeranno valore al prodotto della Mela. È il migliore smartwatch in circolazione, ci dicono gli americani, ma non è ancora in grado di dirci dove vuole parare veramente la categoria. Al momento Apple Watch sembra più un prodotto di moda che un gadget tecnologico vero e proprio.

Apple Watch

Passiamo in rassegna le diverse testate giornalistiche del web americane fra quelle che hanno recensito Apple Watch.

The Verge: Nilay Patel sostiene che Apple Watch sia "lo smartwatch più capace fra quelli disponibili ad oggi". Il suo problema più evidente è, tuttavia, che è pur sempre uno smartwatch, con tutti i limiti del caso. Il giornalista non riesce a trovare una destinazione d'uso che sia soddisfacente, verificando inoltre performance assolutamente migliorabili soprattutto nella sincronizzazione dei dati con l'iPhone. Si tratta di una problematica da verificare nuovamente al lancio del prodotto, visto che il software non è definitivo, a detta di Apple, e potrebbe avere netti miglioramenti sul piano prestazionale. Anche la batteria non è convincente secondo The Verge, e si arriva facilmente al 10% già alle 7 di sera.

Re/code: pareri in leggero contrasto da parte di Lauren Goode, che scrive che l'autonomia operativa di Apple Watch è in realtà soddisfacente. Lo smartwatch della Mela non riesce a raggiungere altri prodotti della concorrenza da questo punto di vista, ma in alcuni casi potrebbe durare anche più dell'iPhone abbinato. È un prodotto pensato per l'appassionato del marchio di Cupertino, ma non un capolavoro senza tempo. L'interfaccia è un po' difficile da gestire secondo Goode, ma in pochi giorni si padroneggia bene e si familiarizza con la Digital Crown.

Yahoo Tech: David Pogue ha trovato utile l'orologio di Apple se utilizzato con funzionalità basilari, come il tracciamento degli spostamenti, chiamate vocali mantenendo libere le mani, e l'uso di Apple Pay. L'orologio è utile anche per "filtrare" le notifiche dell'iPhone, scegliere le uniche che possono interessarci in un determinato momento, e lasciarci disturbare solo da queste. Insoddisfacente l'autonomia operativa: dopo 18 ore lo smartwatch di Cupertino si spegne inesorabilmente. È un dispositivo "quasi magico" per Yahoo Tech, ma si rivolge più a un pubblico modaiolo che "geek".

New York Times: i primi tre giorni di utilizzo di Apple Watch sono stati "frustranti" secondo Farhad Manjoo, che poi ha imparato ad apprezzare lo smartwatch. Il colpevole è l'interfaccia particolare pensata dalla Mela: "Anche se dalle demo sembra semplice utilizzarlo, ci sono delle profondità inesplorate nell'orologio", ha scritto Manjoo, continuando, "servono un paio di giorni per capire cosa può fare, e come farlo". Secondo NYT, Apple Watch è utile per leggere rapidamente le notifiche e gestire i promemoria senza essere distratti da altre funzionalità: "È molto meno immersivo rispetto ad un telefono. Non sono molte le cose che puoi fare con un display così piccolo", così capita raramente di iniziare a fare tutt'altro rispetto alle intenzioni principali.

Insomma, dietro alle apparenze positive delle recensioni si cela un certo malcontento verso l'orologio di Apple, che parte da un pubblico, quello americano, che spesso è estremamente entusiasta nei confronti dei prodotti di Cupertino. Il sentore generale è quello di trovarsi di fronte ad un dispositivo estremamente valido sul piano tecnologico, ma che ancora manca di una reale motivazione con cui spiccare. È la prima generazione di quella che potrebbe divenire una rivoluzione, insomma, ma quella rivoluzione sembra al momento rimandata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

299 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Madcrix09 Aprile 2015, 15:05 #1
Quanto dicevano? 20 milioni nel primo anno (quando la concorrenza sta al palo del milione e rotti)?
Prevedo un flop colossale, da far rabbrividire l'Iphone 5C
Marok09 Aprile 2015, 15:12 #2
Magari lo venderanno pure all'inizio, ma poi si diffonderà il malcontento tra gli early-user e questo di fatto annichilirà il mercato.
FirePrince09 Aprile 2015, 15:13 #3
Ahah ancora con questa storia che il 5C sarebbe stato un flop XD
Se fosse stato davvero un flop, Apple non si appresterebbe a ripeterlo con il 6C che a quanto pare sarebbe sostanzialmente identico (salvo le ovvie modifiche sotto la scocca).
Apple watch vendera' come il pane, domani ne vedremo delle belle
Epoc_MDM09 Aprile 2015, 15:17 #4
Originariamente inviato da: FirePrince
Apple watch vendera' come il pane, domani ne vedremo delle belle


Di questo non ne dubito. Però in più degli altri, oltre al marchio, cosa fa?
Simonex8409 Aprile 2015, 15:27 #5
Originariamente inviato da: Madcrix
Quanto dicevano? 20 milioni nel primo anno (quando la concorrenza sta al palo del milione e rotti)?
Prevedo un flop colossale, da far rabbrividire l'Iphone 5C


se sarà un "flop" alla 5C a 20 milioni ci arrivano eccome


Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Di questo non ne dubito. Però in più degli altri, oltre al marchio, cosa fa?


si collega solo con iPhone, è una caratteristica unica
gd350turbo09 Aprile 2015, 15:30 #6
Fa figo il proprietario !

FirePrince09 Aprile 2015, 15:30 #7
Il problema non e', come al solito, cosa fa, ma come lo fa. La maggior parte delle recensioni sottolinea come sia il milior smartwatch in circolazione, incluse varie di quelle citate dall'articolo (il cui titolo, fuorviante come al solito, parla di "stroncamento", anche se il tono delle review e' ben diverso). Io aspetto di provarlo prima di esprimermi, ma dai filmati l'interfaccia pare piuttosto curata, e ci sono alcune chicche piuttosto simpatiche (mi piace molto ad esempio il fatto che sollevando il polso si ha un'anteprima della notifica e solo continuando a guardare si ottiene la notifica completa... un modo per filtrare cio' che serve da tutto il rest)
Simonex8409 Aprile 2015, 15:35 #8
Originariamente inviato da: FirePrince
Il problema non e', come al solito, cosa fa, ma come lo fa. La maggior parte delle recensioni sottolinea come sia il milior smartwatch in circolazione, incluse varie di quelle citate dall'articolo (il cui titolo, fuorviante come al solito, parla di "stroncamento", anche se il tono delle review e' ben diverso). Io aspetto di provarlo prima di esprimermi, ma dai filmati l'interfaccia pare piuttosto curata, e ci sono alcune chicche piuttosto simpatiche (mi piace molto ad esempio il fatto che sollevando il polso si ha un'anteprima della notifica e solo continuando a guardare si ottiene la notifica completa... un modo per filtrare cio' che serve da tutto il rest)


l'obiettivo di questi titoli fuorvianti è scatenare flame visto che molti commentano senza neanche leggere la news, effettivamente non mi sembrano delle "stroncature" ma semplici dubbi sulla reale utilità
andy8209 Aprile 2015, 15:36 #9

ma che articolo avete scritto???

ma chi ha scritto l'articolo le ha lette le recensioni?? le posto testuali, fate voi le considerazioni su chi l'ha provato...a me sembrano più che positive invece!
Bloomberg

Il dispositivo è magnificamente progettato e ha una tecnologia all’avanguardia, ma spesso distrae più di un iPhone. Sì, tutte queste funzioni e le varie notifiche rischiano di rendere l’Apple Watch molto fastidioso. In un certo senso, può essere una fonte di distrazione maggiore rispetto all’iPhone, e il fatto di dover buttare sempre l’occhio sul quadrante per leggere le notifiche può dar fastidio anche alle persone intorno a noi. L’orologio vuole e ha bisogno di voi ora, come richiesto insistentemente dalle costanti notifiche. E per vedere cosa vuole mostrarci l’Apple Watch, è necessario spostare fisicamente lo sguardo su di esso. Mestre stiamo parlando con qualcuno, è difficile non controllare l’orologio per leggere le notifiche, ma questo può apparire come un gesto offensivo verso l’interlocutore, che potrebbe fraintendere e capire che andiamo di fretta e che ci stiamo annoiando. Insomma, l’Apple Watch è maleducato.

Re/code

L’Apple Watch non è per tutti e si rivolge principalmente agli utenti esperti che già utilizzano l’iPhone o alle persone affascinate dai dispositivi indossabili. In altre parole, non è indicato per il consumatore medio. Dal punto di vista tecnologico è una estensione dell’iPhone. E, proprio come lo smartphone, ci farà cambiare le nostre abitudini.

E’ bello poter scorrere velocemente le immagini della famiglia sul polso, vedere la frequenza cardiaca dopo un allenamento, o leggere un messaggio mentre siamo in riunione. Ma diventa molto, molto difficile non guardare il polso anche quando siamo nel bel mezzo di una riunione o di una conversazione.

The Verge

Apple Watch è senza dubbio il miglio smartwatch attualmente in commercio, ma non è ancora chiaro quale sia lo scopo degli smartwatch e a cosa possano servire. Si tratta comunque di uno dei prodotti più ambiziosi che abbia mai visto, e vuole farci cambiare il modo di interagire con la tecnologia. Ma l’ambizione è priva di una messa a fuoco: può fare tante piccole cose in modo sufficiente, invece che solo un paio di cose straordinariamente bene. Anche se Apple ha studiato soluzioni innovative, l’Apple Watch rimane pur sempre uno smartwatch, con tutti i limiti del caso. Se siete disposti ad entrare in questa strada, allora potete godere a pieno dell’Apple Watch. Al momento si tratta di un “semplice” smartwatch, ma gli aggiornamenti di Apple, le applicazioni rilasciate dagli sviluppatori e altre novità potrebbero far cambiare questo scenario in futuro.



New York Times

Mi sono assolutamente innamorato dell’Apple Watch, anche se richiede una curva di apprendimento più complessa rispetto ad altri prodotti Apple. Alcuni utenti non avvezzi con la tecnologia potrebbero avere qualche difficoltà nel capire subito tutte le funzioni del dispositivo, anche perchè, a differenza di altri prodotti Apple, non funziona “fuori dalla scatola”, ma richiede alcune configurazioni iniziali. Non è un dispositivo adatto ai principianti della tecnologia. L’Apple Watch è progettato per le persone che sono inondate di notifiche e vogliono consultarle velocemente sul quadrante dell’orologio.

E’ stato dal quarto giorno che ho cominciato ad apprezzare in pieno l’Apple Watch. Le notifiche sono comode perchè posso interagire con loro istantaneamente, senza dover prendere l’iPhone. L’orologio diventa una naturale estensione del mio corpo, un collegamento diretto.

The Wall Street Journal

Con l’Apple Watch, gli smartwatch hanno finalmente senso. E’ un dispositivo fatto bene, efficiente e super funzionale. Ha un display pratico, consente di misurare diversi aspetti del nostro corpo e presto godrà di tantissime applicazioni terze. Ma l’orologio Apple non risolve tutto quello che pensavo potesse risolvere nella mia vita digitale. Ci sono tantissime notifiche e l’orologio “suona” per tutto il giorno. Certo, è possibile silenziare le notifiche o scegliere di riceverne solo alcune, ma si tratta di un procedimento lungo e noioso. La batteria dura un’intera giornata, con utilizzo medio-alto del dispositivo.

andy8209 Aprile 2015, 15:38 #10

Recensione batteria

mentre di seguito le recensioni sulla durata della batteria...
John Gruber di Daring Fireball scrive:


Dopo una settimana di utilizzo intenso, posso dire di aver alleviato tutte le mie preoccupazioni sulla durata della batteria. Ho utilizzato costantemente il dispositivo per tutto il giorno e per l’intera settimana: ogni qual volta andavo a letto, la carica residua mi assicurava ancora 30-40 minuti di autonomia. Un giorno ho utilizzato l’Apple Watch in modo meno intenso, direi quasi “normale” e non da “tester”, e la carica residua era del 50% prima di andare a dormire. Un’altra volta si trovava al 27%. Non mi è mai capitato di ritrovarmi con l’Apple Watch spento. Solo un giorno, quando l’ho stressato e anche parecchio, l’Apple Watch mi dava solo il 5% di carica residua. Ma si è trattata di un’eccezione, visto che ho utilizzato il dispositivo come mai potrebbe capitare nella vita quotidiana.

Detto questo, rispetto ad un orologio tradizionale, la ricarica giornaliera è terribile. La maggior parte degli orologi classici hanno una batteria da 10$ che dura anni. Alcuni orologi hanno addirittura la ricarica automatica, o come il mio Citizen Eco-Drive che si ricarica con l’energia solare.

L’Apple Watch necessita di essere caricato ogni sera, ma non rischierete mai di ritrovarvi a zero dopo una giornata di utilizzo intenso del dispositivo. Per certi versi, potremo equiparare l’Apple Watch all’iPhone, dispositivo che richiede una ricarica più frequente rispetto ai telefoni cellulari normali.

Anche Lauren Good di Re/code è rimasta stupita dall’autonomia dell’Apple Watch:


La durata della batteria non è così lunga come su altri dispositivi indossabili, ma è meglio di quanto mi aspettassi. Apple ha promesso che la batteria sarebbe durata 18 ore con un utilizzo normale, e posso dire che siamo proprio su questi livelli.

Un giorno mi sono svegliata alle 5:15, ho fatto fitness per un’ora sfruttando le funzioni di monitoraggio dell’Apple Watch, ho usato le mappe durante il tragitto al lavoro, ho fatto chiamate dal dispositivo e ricevuto notifiche per tutto il giorno, e alle 23 l’autonomia era ancora tale da non necessitare l’attivazione della modalità Reserve.

Ben Bajarin di Techpinions:


Dalla mia esperienza, posso dire che l’Apple Watch ha un’ottima autonomia. La sera non ho mai visto la percentuale scendere sotto il 20%, malgrado un utilizzo intenso del dispositivo. Addirittura, con un utilizzo medio-basso si possono raggiungere i due giorni di autonomia, senza la necessità di ricaricare l’Apple Watch. Insomma, non dovete preoccuparvi: anche se utilizzate il dispositivo in maniera massiccia, riuscirete ad arrivare a fine giornata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^