Apple Watch, il nuovo watch OS con connettività WiFi indipendente e complicazioni push

Apple Watch, il nuovo watch OS con connettività WiFi indipendente e complicazioni push

Nuove funzionalità nella prossima versione di watchOS permetteranno all'orologio della Mela di diventare un dispositivo più completo e avviato sulla strada dell'indipendenza da iPhone

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:31 nel canale Apple
Apple
 

Apple sta preparando l'introduzione di una serie di nuove funzionalità all'interno di watchOS che porteranno Apple Watch ad essere un dispositivo più completo e sulla strada dell'indipendenza: la connettività ad Internet slegata dall'iPhone e le complicazioni con supporto alla tecnologia push.

L'introduzione della connettività "autosufficiente" è un primo passo per cercare di tagliare il cordone ombelicale che unisce Apple Watch ed iPhone. Sebbene si tratti, per ora, della semplice possibilità di collegare Apple Watch a reti WiFi, può rappresentare un indizio di quanto Apple abbia intenzione di fare con le future generazioni dell'orologio: non è infatti da escludere che in futuro, con la disponibilità dell'adeguata tecnologia e con qualche auspicabile cambiamento nel mondo delle SIM card, il Watch possa diventare un dispositivo completamente indipendente e in grado di connettersi autonomamente alle reti cellulari. La connettività WiFi sarà lasciata a disposizione anche delle app native di terze parti, che potranno così sfruttare nuove possibilità di comunicazione con il mondo esterno.

Le complicazioni di terze parti rappresentano un'altra opportunità per Apple Watch di entrare in maniera più consistente nella quotidianità degli utenti. Le complicazioni (che ricordiamo essere un termine del gergo orologiaio per identificare tutto ciò che in un orologio va oltre il semplice segnatempo) sono pensate per una interazione rapidissima, per esempio un'occhiata di poche frazioni di secondo.

Nella maggior parte dei casi gli sviluppatori recuperano le informazioni per le loro complicazioni aggiornando un endpoint API ogni 5 o 15 minuti. Apple vuole che queste informazioni siano in forma di timeline in modo che Watch possa assicurare che le informazioni in ciascuna complicazione sono aggiornate prima che il display venga acceso. Vi è però un'altra opzione, cioè lo sfruttamento di notifiche push in tempo reale.

Sebbene ciò richieda, almeno per ora, un iPhone connesso, la capacità di ricervere notifiche push in una complicazione apre una serie di nuove possibilità. L'esempio canonico di Apple per le complicazioni push sono i risultati sportivi, ma le potenzialità sono molto più ampie: informazioni in tempo reale sull'ambiente circostante, aggiornamenti legati alle attività in corso nel nostro posto di lavoro o ancora informazioni relative alla nostra abitazione e ai suoi sistemi di automazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheDarkAngel15 Giugno 2015, 13:38 #1
Davvero? [B][I][U]Complicazioni[/U][/I][/B]?
fgpx7815 Giugno 2015, 13:45 #2
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Davvero? [B][I][U]Complicazioni[/U][/I][/B]?


Si leggesse l'articolo prima di commentare...
massimo79m15 Giugno 2015, 13:47 #3
Originariamente inviato da: fgpx78
Si leggesse l'articolo prima di commentare...


non sbaglia, le complicazioni sono una cosa, quello che ha l'orologio apple, come tutti gli altri orologi, sono app, widget o simili.
la parola "complicazione" lasciamolo agli orologi meccanici, li' ha un senso, ma non negli smartwatch dove tutto e' software.
TheDarkAngel15 Giugno 2015, 13:49 #4
Originariamente inviato da: fgpx78
Si leggesse l'articolo prima di commentare...


L'ho letto, è questo il dramma, anche la parte dove novella2000 spiega il significato e l'uso del termine (erroneo).
Buone complicazioni push a tutti quanti
marchigiano15 Giugno 2015, 13:51 #5
complicazione software
FirePrince15 Giugno 2015, 14:04 #6
Apple stessa le chiama 'complicazioni', quindi il giornalista non ha commesso alcun errore; inoltre Apple disse che era appunto un omaggio agli orologi meccanici, non ci vedo nulla di male. Altrimenti neanche le lancette dovrebbero chiamarsi con questo nome, o il quadrante. Polemiche inutili come al solito.
Ares1715 Giugno 2015, 18:41 #7
Originariamente inviato da: FirePrince
Apple stessa le chiama 'complicazioni', quindi il giornalista non ha commesso alcun errore; inoltre Apple disse che era appunto un omaggio agli orologi meccanici, non ci vedo nulla di male. Altrimenti neanche le lancette dovrebbero chiamarsi con questo nome, o il quadrante. Polemiche inutili come al solito.


quindi se io dicessi una castroneria colossale tu riportandola non commetti errore?
Come se Apple chiamasse pianeta la luna o stella una cometa:
è giusto perché lo ha detto lei?

Ha usato quel termine errato perché sa che oltra ad esserci clienti pecora (non tutti i suoi clienti), ci sono anche "giornalisti" pecora e si fregia di un termine che non ha nulla a che vedere con l'oggetto in essere, ma da più di un ignorante in materia per sentito dire che il tale orologio x (di un certo valore e pregio) ha tot complicazioni verrà ritenuto un pregio non da poco, ed anzi una feature alla startrek (a proposito ma tra le complicazioni c'è la velocità a curvatura ed il teletrasporto?)
L'unica complicazione che chiedo:
una dinamo integrata per far durare di più le cariche.
TheDarkAngel15 Giugno 2015, 19:58 #8
Originariamente inviato da: Ares17
quindi se io dicessi una castroneria colossale tu riportandola non commetti errore?
Come se Apple chiamasse pianeta la luna o stella una cometa:
è giusto perché lo ha detto lei?

Ha usato quel termine errato perché sa che oltra ad esserci clienti pecora (non tutti i suoi clienti), ci sono anche "giornalisti" pecora e si fregia di un termine che non ha nulla a che vedere con l'oggetto in essere, ma da più di un ignorante in materia per sentito dire che il tale orologio x (di un certo valore e pregio) ha tot complicazioni verrà ritenuto un pregio non da poco, ed anzi una feature alla startrek (a proposito ma tra le complicazioni c'è la velocità a curvatura ed il teletrasporto?)
L'unica complicazione che chiedo:
una dinamo integrata per far durare di più le cariche.


Eco l'altro giorno aveva ragione
Questa è solo l'ennesima puntuale dimostrazione
Apachi2215 Giugno 2015, 23:55 #9
Sti "così" non hanno minimamente senso, spreco di investimenti e lavoro, e per cosa? Un accrocco costoso che trasforma la gente nell'ispettore gadget.
Aveva più senso la Google Car
calabar16 Giugno 2015, 10:15 #10
Il problema è che "complicazioni" è un termine estraneo alla maggior parte degli utenti che leggono l'articolo.
Quindi ben venga la spiegazione, ma metterlo nel titolo rende semplicemente poco chiaro il messaggio. Metterlo tra virgolette sarebbe già stato meglio, per lo meno il lettore non avrebbe cercato di interpretare erroneamente il titolo.
Del resto se è Apple stessa ad usare il termine, non è sbagliato adottarlo, però un'introduzione più "soft" non avrebbe certo guastato.

Detto questo... ero convinto che le notifiche fossero già in push, che me ne faccio di un oggetto per ricevere notifiche che me le manda in ritardo di un quarto d'ora?

Per quanto riguarda la connessione wifi, sarebbe interessante capire se una volta connesso può essere usato anche per comunicare con lo smartphone in alternativa al normale link BT, in alcuni caso potrebbe risultare molto utile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^