Apple vuole ridurre il costo di produzione di iPhone X entro il 2018

Apple vuole ridurre il costo di produzione di iPhone X entro il 2018

Il nuovo iPhone X è un concentrato di tecnologia, ma il suo costo di listino lo renderà un prodotto non troppo popolare. Tuttavia, già entro il 2018 Apple vuole renderlo un po' più abbordabile

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Un nuovo report proveniente dalla Cina, la nazione dove "nasce" la stragrande maggioranza dei dispositivi elettronici, indica che la Mela punta a introdurre tutte le tecnologie presenti su iPhone X in tutta la line-up del 2018. I nuovi modelli sono conosciuti attualmente con i nomi Lisbon e Hangzhou, secondo fonti rimaste anonime, ma per riuscire in questo obiettivo sarà necessario decurtare i costi di produzione per rendere più abbordabili le moderne tecnologie.

Le nuove indiscrezioni sono state divulgate dall'Economic Daily in un articolo pubblicato giovedì, nel quale vengono citate fonti provenienti dalle catene di fornitura della società di Cupertino. L'aggiunta delle nuove tecnologie in modelli più economici deriva dalla necessità di Apple di coinvolgere maggiormente il mercato cinese, che è fra quelli più sensibili ai prezzi. Un cambiamento simile nella strategia potrebbe, comunque, aiutare nelle vendite in tutto il mondo.

Nel report ci sono però alcune incongruenze: Apple non ha mai utilizzato nomi di città per individuare privatamente i propri smartphone non ancora annunciati, adottando spesso - invece - codici alfanumerici come D22 (iPhone X) e D20 (iPhone 8). In passato iPhone 8 era stato identificato dalle indiscrezioni come "Ferrari", ma anche in quel caso non si menzionava alcuna città nel nome in codice. L'abbattimento nel prezzo non sembra tuttavia una speranza vana.

Ne ha parlato infatti anche il sito giapponese Macotakara, che crede che un calo di circa 10.000 Yen è possibile (circa 75 euro), coerentemente con il tipico calo dei costi dei componenti elettronici di anno in anno. Nessuno dei due report, tuttavia, parla del destino di iPhone X: se le sue tecnologie (Face ID e design privo di cornici) verranno introdotte anche nei modelli più economici, l'ultra-costoso top di gamma non avrà più molto senso di esistere.

Il 2017 è stato un anno particolare per Apple, quello del decimo anniversario. La compagnia ha voluto sbalordire con un prodotto ancora più esclusivo degli iPhone tradizionali, introducendo per la prima volta due famiglie di smartphone diversi all'interno di un unico evento. iPhone X è stato già definito dai vertici della compagnia solo un assaggio di quello che verrà in futuro nella famiglia dei Melafonini, ed è probabile che le sue feature distintive saranno inserite anche nei modelli "normali" già entro il 2018 perdendo in esclusività.

Oggi iPhone X viene posizionato a 999 dollari (1.189 euro in Italia) con un minimo di 64 GB di storage. I preorder partiranno la prossima settimana, con le prime spedizioni attese per il 3 novembre. I primi volumi di vendita saranno, però, particolarmente bassi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
variabilepippo20 Ottobre 2017, 16:49 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/apple/...2018_71858.html

Il nuovo iPhone X è un concentrato di tecnologia, ma il suo costo di listino lo renderà un prodotto non troppo popolare. Tuttavia, già entro il 2018 Apple vuole renderlo un po' più abbordabile

Click sul link per visualizzare la notizia.


Secondo questo articolo https://www.gsmarena.com/iphone_x_r...-news-27293.php i costi di produzione dell'iPhone X sono intorno ai 350 euro, il prezzo di vendita in Italia si aggira sui 1200 euro. Dovranno faticare molto per ridurre i costi di produzione e non andare in perdita...
alexdal20 Ottobre 2017, 17:01 #2
Articolo per quello da 256 che costa 1356 euro: togli l'iva è costa 1100 euro. i costi di produzione penso siano piu' bassi di quelli, 300 euro
800 euro: 50 euro per scatola distribuzione e produzione ecc

750 di guadagno netto: solo Apple puo' fare questi prezzi. Tanto la gente compra, il loro target e' quello che vuole uno status symbol. non una cinesata
\_Davide_/20 Ottobre 2017, 17:14 #3
Ma voi pensate seriamente che i costi di una azienda si limitino a quelli di produzione dei dispositivi?

"750 di guadagno netto" da dove esce?

Poi che Apple sovrapprezzi è senza dubbio... Ma si parla comunque di percentuali molto più basse di quanto si voglia credere!
sbaffo20 Ottobre 2017, 17:17 #4
mah, apple che abbassa i prezzi non si è mai vista.
Se succederà allora tremate, l'inverno sta arrivando davvero!
Kehlstein20 Ottobre 2017, 17:19 #5
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Ma voi pensate seriamente che i costi di una azienda si limitino a quelli di produzione dei dispositivi?

"750 di guadagno netto" da dove esce?

Poi che Apple sovrapprezzi è senza dubbio... Ma si parla comunque di percentuali molto più basse di quanto si voglia credere!


Il problema è tutto racchiuso in quel: " 50 euro per scatola distribuzione e produzione ecc"..
Io comunque a certi sedicenti imprenditori che fanno i conti facili gli darei in gestione una decina di arnie.
Sarei davvero curioso di vedere poi a quanto vendono un barattolo di miele da 500gr...

Originariamente inviato da: sbaffo
mah, apple che abbassa i prezzi non si è mai vista.
Se succederà allora tremate, l'inverno sta arrivando davvero!



Si è vista si è vista.
Iphone SE vs iphone 5, Apple TV di seconda generazione più altri prodotti che non vendevano e quindi, hanno calato le braghe.
E' una legge di mercato alla quale nessuno sfugge.
ImperatoreNeo20 Ottobre 2017, 17:25 #6
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Ma voi pensate seriamente che i costi di una azienda si limitino a quelli di produzione dei dispositivi?

"750 di guadagno netto" da dove esce?

Poi che Apple sovrapprezzi è senza dubbio... Ma si parla comunque di percentuali molto più basse di quanto si voglia credere!


Concordo, ogni volta che esce un articolo simile piovono sparate assurde sul guadagno netto di Apple..

- chi paga tutto il marketing?
- chi paga per esempio la nuova sede?
- chi paga i dipendenti?
- e gli Apple Store?
- e i ricambi per guasti (in garanzia)?
ecc...

No perché se guadagnasse 750 euro ad iPhone vuol dire secondo voi 750 euro di dividendo.. Vendo tutto e compro azioni Apple allora.
Kehlstein20 Ottobre 2017, 17:27 #7
Originariamente inviato da: ImperatoreNeo
Concordo, ogni volta che esce un articolo simile piovono sparate assurde sul guadagno netto di Apple..

- chi paga tutto il marketing?
- chi paga per esempio la nuova sede?
- chi paga i dipendenti?
- e gli Apple Store?
- e i ricambi per guasti (in garanzia)?
ecc...

No perché se guadagnasse 750 euro ad iPhone vuol dire secondo voi 750 euro di dividendo.. Vendo tutto e compro azioni Apple allora.


Andava fatto nel 1995...
ImperatoreNeo20 Ottobre 2017, 17:28 #8
Vero!
Mr_Paulus20 Ottobre 2017, 17:29 #9
Originariamente inviato da: alexdal
Articolo per quello da 256 che costa 1356 euro: togli l'iva è costa 1100 euro. i costi di produzione penso siano piu' bassi di quelli, 300 euro
800 euro: 50 euro per scatola distribuzione e produzione ecc

750 di guadagno netto: solo Apple puo' fare questi prezzi. Tanto la gente compra, il loro target e' quello che vuole uno status symbol. non una cinesata


r&d li finanzia il Signore?
\_Davide_/20 Ottobre 2017, 17:33 #10
Originariamente inviato da: Kehlstein
Il problema è tutto racchiuso in quel: " 50 euro per scatola distribuzione e produzione ecc"..
Io comunque a certi sedicenti imprenditori che fanno i conti facili gli darei in gestione una decina di arnie.
Sarei davvero curioso di vedere poi a quanto vendono un barattolo di miele da 500gr...




Originariamente inviato da: ImperatoreNeo
Concordo, ogni volta che esce un articolo simile piovono sparate assurde sul guadagno netto di Apple..


Anche io a volte pensavo così in passato... Poi da quando ho dato un esame di economia ho capito tante cose in più... I fattori in gioco sono tanti, più di quelli che si riescono a pensare ed oltre a quelli "contabili" (ovvero quelli che si vedono sul fatturato) ce ne sono altrettanti "economici" (costi-opportunità: guadagnare l'80% netto sui prodotti come pensano quelli che scrivono queste cose è impossibile nel lungo periodo, ed è quasi impossibile anche nel breve/brevissimo...
Ora non è il mio indirizzo di studi e non sono in grado di effettuare una argomentazione chiara per farlo capire a tutti... Ma se a qualcuno interessasse sono cose piacevoli da sapere, che fanno decadere le ipotesi comuni su tanti "komplotty!!11!!!" e permettono di vivere un po' più serenamente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^