Apple: venduti 500 milioni di brani musicali su iTunes

Apple: venduti 500 milioni di brani musicali su iTunes

La compagnia di Cupertino ha annunciato ieri di aver venduto mezzo miliardo di brani musicali tramite iTunes music store. Lo scorso anno, sempre nel mese di luglio, era arrivata "appena" a quota 100 milioni

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:54 nel canale Apple
Apple
 

Apple Computer ha annunciato, nella giornata di ieri, di aver raggiunto il traguardo dei 500 milioni di brani musicali venduti tramite il proprio iTunes Music Store. Il raggiungimento del record è arrivato appena due settimane dopo l'avvio del conto alla rovescia. L'utente che ha scaricato la 500 milionesima canzone si è aggiudicato un ricchissimo premio, comprendente inoltre un viaggio per assistere ad un concerto dei Coldplay.

A questa pagina del sito di Apple sono elencati tutti i traguardi raggiunti da iTunes Music Store fin dalla sua apertura. Scorrendo velocemente la lista si nota che esattamente nel luglio dello scorso anno, iTunes aveva raggiunto i 100 milioni di brani venduti. Il raggiungimento di questo traguardo va ad aggiungersi ai ragguardevoli risultati che la compagnia ha pubblicato la scorsa settimana.

Di seguito il comunicato ufficiale:

"CUPERTINO, California - 18 Luglio, 2005 — Apple® oggi ha annunciato che gli appassionati di musica hanno acquistato e scaricato oltre mezzo miliardo di canzoni da iTunes® Music Store. La 500 milionesima canzone, “Mississippi Girl” di Faith Hill è stata acquistata ieri da Amy Greer di Lafayette, Indiana. Amy Greer, in quanto vincitrice del gran premio in palio, riceverà 10 iPod da condividere con la famiglia e gli amici, un certificato omaggio iTunes da 10.000 canzoni e un viaggio tutto spesato per quattro persone per vedere i Coldplay nel loro tour mondiale.

“Solo poco più di due anni fa, abbiamo venduto la nostra prima canzone. Ieri abbiamo venduto la nostra mezzomilionesima canzone. WOW!” ha detto Steve Jobs, CEO di Apple. “Nel raggiungere questo incredibile risultato, non potremmo essere più emozionati al pensiero del futuro della musica digitale, iTunes e iPod.”

“L’impatto di Steve e di Apple con il loro approccio integrato di iPod e iTunes sarà considerato in futuro importante alla stregua di qualsiasi strumento o dispositivo mai creato per il mercato musicale,” ha affermato Jimmy Iovine, chairman della Interscope Geffen A&M Records.

Grazie alla leggendaria facilità d’uso di Apple, alle innovative funzionalità come il supporto per il podcasting, la condivisione di playlist iMix, la perfetta integrazione con iPod® e i rivoluzionari diritti di utilizzo personali, iTunes Music Store rappresenta oggi il miglior modo per utenti Mac® e PC per scoprire, acquistare e scaricare legalmente musica online. Il catalogo di iTunes Music Store comprende oltre 1 milione e mezzo di canzoni delle major discografiche e di oltre un migliaio di etichette indipendenti, 10.000 audiolibri, certificati omaggio e musica esclusiva introvabile in nessun altro luogo online.

Apple ha recentemente lanciato iTunes 4.9 con già integrato tutto ciò di cui gli utenti hanno bisogno per scoprire, abbonarsi, gestire e ascoltare Podcasts. I clienti iTunes si sono abbonati a oltre cinque milioni di Podcast attraverso la Directory Podcast di iTunes che comprende ora oltre 6.000 programmi audio gratuiti, rendendola una delle directory Podcast più estese a livello mondiale."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Feanortg19 Luglio 2005, 11:46 #1
Non so che premio sia vedere i ColdPlay dal vivo ma.....

In ogni caso pauroso! Meno male che il file sharing stava
uccidendo il download legele dei brani..... Tanti soldi....
Davvero tanti soldi!

Complimenti ad apple!
neverloser19 Luglio 2005, 11:53 #2
4 Biglietti in prima fila per vedere i Coldplay con viaggio spesato, più i pass per il backstage per incontrare i Coldplay dal vivo, 10 iPod a scelta fra tutta la gamma e un buono per il download di 10.000 canzoni più ulteriori 10 card da 50 pezzi per riempire ognuno dei 10 iPod...

Non direi che è un premio da poco...

A me non me ne frega molto dei Coldplay ma sicuramente avrei voluto essere al posto di Amy Greer
Spectrum7glr19 Luglio 2005, 11:55 #3
Originariamente inviato da: Feanortg
Non so che premio sia vedere i ColdPlay dal vivo ma.....

In ogni caso pauroso! Meno male che il file sharing stava
uccidendo il download legele dei brani..... Tanti soldi....
Davvero tanti soldi!

Complimenti ad apple!



bè dal vivo non sono male ...sarebbe interessante sapere quanti milioni di canzoni vengono scambiati sui programmi P2P per confrontarli con i dati degli store legali.
In ogni caso l'aumento della penetrazione del download legale è un dato di fatto innegabile e dal mio punto di vista è un passo importante verso la presa di coscienza che scambiare centinaia di file MP3 su programmi di filesharing è un reato che colpisce specialmente gli autori più giovani e senza un seguito di "fedeli" (è ovvio che band come gli U2 che hanno un seguito enorme continuano a vendere milioni di dischi indipendentemente dalla pirateria, ma la questione è se in queste condizioni altre band più giovani potrebbero emergere a livello commerciale/di vendite e e per queste secondo me il P2P rappresenta una seria minaccia )
Barone di Sengir19 Luglio 2005, 12:41 #4
Secondo me invece a essere danneggiate sono per lo + le case discografiche, il p2p amplifica la diffusione dei brani come mai si era visto, e quindi gli artisti hanno ben + seguito nei concerti... visto e considerato che scaricando la canzone (legalmente costa cmq molto poco) eviti i 20€ o + dei cd, e magari i soldi li spendi per andare al concerto...
guest19 Luglio 2005, 12:42 #5

iTunes Music Store in Italia?


Ma funziona anche in Italia?

Io l'ho intallato ad una cliente l'altro giorno pensando che funzionasse, ma durante la registrazione mi faceva scegliere solo paesi degli stati uniti O_o

boh ...
kjoi19 Luglio 2005, 14:41 #6
si funziona anche in italia di default ti da' quello americano
devi selezionare il paese.....e si possono ascoltare 30secondi di
ogni brano.....
Runfox19 Luglio 2005, 14:45 #7

Mezzomilionesima ???

“Solo poco più di due anni fa, abbiamo venduto la nostra prima canzone. Ieri abbiamo venduto la nostra mezzomilionesima canzone.."

mezzomiliardesima ammesso che si dica così
sari19 Luglio 2005, 15:12 #8
500 milioni...son tanti effettivamente, direi un ottimo risultato. Io non ho mai usato ITunes, ma mi intereserebbe provare, qualcuno sa che genere di musica si vende? E' possibile trovare un Cd dei Blind Guardian o dei Dream Evil facilmente (cioè un cd di musica non proprio gettonata dai più oppure sono carenti?
Spectrum7glr19 Luglio 2005, 15:38 #9
Originariamente inviato da: Barone di Sengir
Secondo me invece a essere danneggiate sono per lo + le case discografiche, il p2p amplifica la diffusione dei brani come mai si era visto, e quindi gli artisti hanno ben + seguito nei concerti... visto e considerato che scaricando la canzone (legalmente costa cmq molto poco) eviti i 20€ o + dei cd, e magari i soldi li spendi per andare al concerto...


iTunes non è un servizio P2P...il P2P selvaggio danneggia gli artisti emergenti: tutti si scarcano (gratis) la canzone ed all'artista non arriva un centesimo (e non mi dire che poi vai al concerto: non spendi 15€ per il CD e poi ne spendi 20 per andare a vederlo live? 1 su 1000 fa questo ragionamento e gli altri 999 semplicemente si scaricano la canzone)
Baltico19 Luglio 2005, 15:38 #10
sono d'accordo, con Spectrum7glr oltre ad iTunes c'è anche Steam [valve] che permette di acquistare i giochi online ma soprattutto di riscaricarteli in caso di formattazione anche se dopo i primi mesi i prezzi non sono più competitivi

La diffusione dei prodotti legali via internet non può che considerarsi un grosso passo avanti, soprattutto quando il mercato si amplierà e ci sarà una concorrenza più agguerrita nei prezzi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^