Apple TV sarà un elemento importante nella casa connessa secondo Apple

Apple TV sarà un elemento importante nella casa connessa secondo Apple

Il dispositivo per l'intrattenimento da salotto potrebbe diventare presto un nuovo elemento importante, anche se non fondamentale, per la gestione dei dispositivi HomeKit

di Marzio Tonutti pubblicata il , alle 10:51 nel canale Apple
Apple
 

Apple TV sarà un elemeno molto importante all'interno dell'ecosistema pensato da Apple per controllare da remoto i dispositivi domestici. La conferma arriva da un documento pubblicato dalla Mela e relativo a HomeKit nel quale viene citata Apple TV di terza generazione come hub di controllo.

Secondo quanto si legge le operazioni di abbinamento sembrano molto semplici: dopo che gli accessori vengono abbinati ad un dispositivo iOS usando un codice di setup alfanumerico fornito da HomeKit, l'utente effettua il login con lo stesso Apple ID usato a casa. A seguito del login, Siri o altre app possono essere usate per controllare da remoto l'intero sistema.

L'impiego di Apple TV non sarà comunque una scelta obbligata, anche se necessaria qualora l'utente voglia avere modo di controllare i dispositivi legati ad HomeKit anche lontano da casa, con un qualsiasi dispositivo iOS. Nel caso non si disponga di un Apple TV, sarà invece necessario restare all'interno della rete locale.

Nel caso in cui un dispositivo iOS abbinato ad una rete HomeKit venga perso o rubato, l'attivazione del "Lost Mode" disabilita immediatamente l'abbinamento a HomeKit. Se anche un secondo dispositivo iOS con lo stesso Apple ID dovesse venir perso o rubato, tutte le periferiche HomeKit dovranno essere resettate manualmente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
elgabro.04 Giugno 2015, 11:27 #1
io ho preso un nexus player
gd350turbo04 Giugno 2015, 11:42 #2
Io android player basato du rk3288...

Home kit per comandare da remoto i dispositivi connessi ?
Accendere e spegnere il tv fuori casa ?
Ottima trovata del marketing !
bobafetthotmail04 Giugno 2015, 11:56 #3
si sta parlando di domotica ragazzi

Homekit è un protocollo di comunicazione con dispositivi di domotica come sensori, termostati e servomeccanismi (cancelli e porte eccetera). Sembra che invece di fare un OS da infilare in tutti i dispositivi IoT che comunica tramite protocolli standard come il Brillo di Google, Eppol faccia l'ennesima cosa sua e integri il centro di controllo nella EppolTV, visto che probabilmente sennò non glie la caga nessuno.

http://www.techradar.com/news/digit...homekit-1291197
Personaggio04 Giugno 2015, 12:13 #4
LA solita cavolata proprietaria di Apple, qualsiasi domotica è raggiungibile remotamente, basta avere una connessione a internet e un router di qualsiasi marca, se non si ha l'IP pubblico, ci sono decine di servizi gratuiti che ti nattano e ti permettono di accedere alla tua rete privata. Con Apple sei obbligato ha comparare un nuovo loro prodotto
gd350turbo04 Giugno 2015, 12:19 #5
Ovvio che è così...
Compro l'i-tv cosi posso colloquiare con l'i-frigo che mi dice cosa comprare e con l'i-forno che mi dice per quanto tempo cuocerlo, e con l'i-bilancia che mi dice quanto ne devo mangiare !
Ago7204 Giugno 2015, 12:55 #6
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Sembra che invece di fare un OS da infilare in tutti i dispositivi IoT che comunica tramite protocolli standard come il Brillo di Google, Eppol faccia l'ennesima cosa sua e integri il centro di controllo nella EppolTV


Tecnicamente ne weave communication protocol di Android ne HAP (HomeKit Accessory Protocol) di Apple sono protocolli di comunicazione in senso stretto. O meglio si possono definire come strutture dati che descrivono in modo standard la tipologia del dispositivo e il loro stato (serrature, termostati, etc..). Equivalgono ai profili del Bluetooth (viva voce, modem, calendar,...).

La domanda sorge spontanea, perchè non ampliare i profili bluetooth allora? perchè il consorzio Bluetooth ci mette anni a ratificare un nuovo profilo. così ognuno ricorre al suo protocollo propietario aperto, sembra un ossimoro ma non lo è. La stessa situazione si è venuta (in parte) a creare tra ANT+ e Bluetotooth 4.0 per il settore del fitness. In realtà essendo l'HW di comunicazione standard cioè BT è molto probabile che i dispositivi integreranno al loro interno entrambi i "protocolli" weave e HAP, essendo questi ultimi layer SW.
bobafetthotmail04 Giugno 2015, 19:11 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo
Ovvio che è così...
Compro l'i-tv cosi posso colloquiare con l'i-frigo che mi dice cosa comprare e con l'i-forno che mi dice per quanto tempo cuocerlo, e con l'i-bilancia che mi dice quanto ne devo mangiare !
falso. Eppol non intende fare i-elettrodomestici, sono i produttori di elettrodomestici che decidono di supportare il protocollo con i loro elettrodomestici.

Tecnicamente ne weave communication protocol di Android ne HAP (HomeKit Accessory Protocol) di Apple sono protocolli di comunicazione in senso stretto.
No, è comunque un protocollo di comunicazione. I dispositivi sanno cosa devono dire al sistema di controllo e il sistema di controllo sa come comunicare ai dispositivi.

Poi certo si appoggia ad un altro protocollo di comunicazione (rete ethernet/wifi o bluetooth) per far passare fisicamente la comunicazione.

Un pò come scrivere su un forum.

così ognuno ricorre al suo protocollo propietario aperto, sembra un ossimoro ma non lo è.
Proprietario aperto mio nonno. Se per usarlo devi avere per forza un i-coso è aperto mica tanto.
La roba di Google è open a quanto sapevo io, portabile ovunque.
Luca*gr04 Giugno 2015, 20:41 #8
Questo prodotto costa 70€, per ovvie ragioni viene acquistato da tutti quelli che hanno già altri prodotti della stessa azienda e che si intrecciano perfettamente con questo, quindi non capisco per quale motivo la Apple non dovrebbe sfruttarne le potenzialità per ampliare i suoi attuali compiti.
Già oggi, con un iphone e app dedicate è possibile interfacciarlo ad esempio con un NAS per fruire dei contenuti senza tenere acceso un PC.
In futuro, ben venga se sarà possibile fare anche altro.
Ago7204 Giugno 2015, 20:44 #9
Originariamente inviato da: bobafetthotmail

No, è comunque un protocollo di comunicazione. I dispositivi sanno cosa devono dire al sistema di controllo e il sistema di controllo sa come comunicare ai dispositivi.

Poi certo si appoggia ad un altro protocollo di comunicazione (rete ethernet/wifi) per far passare fisicamente la comunicazione.

Un pò come scrivere su un forum.

Proprietario aperto mio nonno. Se per usarlo devi avere per forza un i-coso è aperto mica tanto.
La roba di Google è open a quanto sapevo io, portabile ovunque.


HAP e Weave sono layer di alto livello.

Open non vuol dire niente. HAP sarà aperto agli sviluppatori di terze parti (trovi le slide sul sito della Apple). Al contrario della politica google probabilmente si dovranno pagare delle royalities. Entrambi avranno delle limitazioni più o meno pesanti. Se poi Apple deciderà che per fregiarsi della compatibilità HAP dovrà parlare solo ed esclusivamente con prodotti Apple, questo non lo so. Sinceramente lo ritengo poco probabile, ma con Apple non si sa mai

PS
Le API di accesso a YouTube sono open e indipendenti dal sistema operativo, ma le puoi usare solo accentando le condizioni di Google, chiedere a Microsoft ulteriori dettagli
bobafetthotmail04 Giugno 2015, 20:52 #10
Originariamente inviato da: Luca*gr
Già oggi, con un iphone e app dedicate è possibile interfacciarlo ad esempio con un NAS per fruire dei contenuti senza tenere acceso un PC.
leggere degli share di windows o webdav per l'accesso remoto (protocolli usati dai NAS) mi sembra che lo riesca a fare un pò qualsiasi dispositivo semi decente eh.

Essendo un tablet fisso, fa tutto quello che fa un tablet mobile.

In futuro, ben venga se sarà possibile fare anche altro.
No, non hai capito, se voglio controllare dei dispositivi con questi protocolli devo avere una AppleTV in casa.

Faccio notare che anche quelli che hanno iphone e imac in casa non sempre sentono la forte necessità di comprare anche una AppleTV solo perchè fa pendant.

Magari non hanno manco la TV, e non perchè sono barboni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^