Apple TV potrebbe includere un sistema per evitare le interruzioni pubblicitarie

Apple TV potrebbe includere un sistema per evitare le interruzioni pubblicitarie

La Mela cerca di convincere i network televisivi ad adottare un meccanismo commerciale dove sarà la stessa Apple a rimborsarli ogni volta che un utente salta la visione di uno spot pubblicitario

di pubblicata il , alle 09:51 nel canale Apple
Apple
 

In aggiunta alle voci di corridoio legate ai presunti piani di Apple sul versante Apple TV, pare che la compagnia della Mela stia intavolando una serie di trattative con i rappresentanti dei vari network televisivi per esplorare la possibilità di mettere a punto un sistema, tecnico e commerciale, che possa consentire agli utenti di evitare completamente le interruzioni pubblicitarie.

La giornalista Jessica Lessin del Wall Street Journal, riportando alcune indiscrezioni da parte di fonti anonime ma pare ben informate sull'argomento, afferma che Apple sta cercando di promuovere un sistema dove essa stessa corrisponderà una sorta di "rimborso" ai network televisivi per gli introiti persi ogni volta che un utente evita uno spot.

Sebbene i dettagli di un sistema e di un servizio simile debbano ancora essere dettagliati, di norma questo tipo di offerte trova una grande resistenza da parte delle reti televisive. In ogni caso da queste indiscrezioni è possibile supporre che la Mela abbia intenzione, con la futura Apple TV, di offrire al pubblico un qualche genere di servizio ad abbonamento, con differenti fasce di prezzo corrispondenti a differenti livelli del servizio.

Il futuro di Apple TV sembra essere costellato da progetti piuttosto ambiziosi. La Mela sarebbe infatti al lavoro da tempo sulla realizzazione di un televisore con avanzate funzioni di connettività e, parallelamente, ad un'evoluzione del dispositivo attualmente in commercio, che sin dal lancio sul mercato è stato ritenuto un "hobby" collaterale alle attività della stessa Apple.

In occasione della conferenza D11 organizzata da All Things Digital nel corso dei mesi passati, il CEO di Apple Tim Cook ha rivelato che la compagnia ha "grandi idee" per la televisione e che l'attuale esperienza di uso della TV potrebbe essere migliore. L'obiettivo di Apple è quello di andare ad annullare la differenza tra la fruizione di contenuti live e contenuti on-demand.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
monzaparco16 Luglio 2013, 10:07 #1
questa si che sarebbe una vera rivoluzione io trovo assurdo come per Sky pagare l'abbonamento ed essere inondati dai commercials!!!
Raghnar-The coWolf-16 Luglio 2013, 10:10 #2
E come fai ad evitare l'interruzione dei contenuti su degli stream live? O vedi tutto in differita, oppure interrompi un contenuto con un altro contenuto anziche' la pubblicita', ma non vedo alcun modo geniale per preservare la diretta ed evitare interruzioni.
recoil16 Luglio 2013, 10:18 #3
prima o poi deve diventare tutto (a parte gli eventi sportivi in diretta e poco altro) on demand
paghi e vedi il tuo contenuto senza pubblicità, potendo mettere in pausa quando ti pare

la pubblicità, dove presente, potrebbe essere simile a iAd quindi mirata sul contenuto che stai guardando anche se lo fai on demand, questo consentirebbe di avere lo streaming pulito pagando e lo streaming gratuito con inserti pubblicitari
emanuele8316 Luglio 2013, 10:27 #4
Una necessità che si trasforma in business, anzi che apple riesce a trasformare in business. ci fosse una legge che impone ai network di inserire un comando digitale che permetta al ricevitore di riconoscere quando la pubblicità è proiettata sullo schermo sarebbe facilissimo proiettare qualcosa d'altro o mantenere lo schermo nero. Penso a un bambino inondato di pubblicità mentre guarda un cartone animato. se fossi un genitore pagherei 10 euro al mese di abbonamento non a sky ma a apple per prevenire ilf atto che la pubblicità possa influenzare mio figlio. e ne pagherei altri 10 per inserire in quei 30 secondi una pubblcità educativa stile pubblicità progresso. eppure il capitalismo ed il consumismo ci vogliono consumatori ignoranti e sfruttano i bambini come leva per fare comprare e spendere i genitori. http://scuola.repubblica.it/contrib...?id_contrib=148
frankie16 Luglio 2013, 10:36 #5
L'unica cosa che vedo è che non mandi la tua pubblicità ma sulla mia tv ci faccio passare la MIA pubblicità gestita da me.

Chiaramente escludendo i contenuti on demand
floc16 Luglio 2013, 10:49 #6
comprerei una tv apple solo per mandare in bancarotta apple andando su mediashopping e skippando tutto il giorno
Raghnar-The coWolf-16 Luglio 2013, 10:50 #7
Originariamente inviato da: emanuele83
Una necessità che si trasforma in business, anzi che apple riesce a trasformare in business. ci fosse una legge che impone ai network di inserire un comando digitale che permetta al ricevitore di riconoscere quando la pubblicità è proiettata sullo schermo sarebbe facilissimo proiettare qualcosa d'altro o mantenere lo schermo nero. Penso a un bambino inondato di pubblicità mentre guarda un cartone animato. se fossi un genitore pagherei 10 euro al mese di abbonamento non a sky ma a apple per prevenire ilf atto che la pubblicità possa influenzare mio figlio. e ne pagherei altri 10 per inserire in quei 30 secondi una pubblcità educativa stile pubblicità progresso. eppure il capitalismo ed il consumismo ci vogliono consumatori ignoranti e sfruttano i bambini come leva per fare comprare e spendere i genitori. http://scuola.repubblica.it/contrib...?id_contrib=148


Concordo decisamente, anche solo un cartello "hai lavato i denti? ora hai tempo!" "prova ad alzarti e fare 3 giri attorno al divano!" varrebbe piu' euro di quanti se ne possano dare, tuttavia di nuovo non si tratta di "evitare le interruzioni" ma di sostituirle.
Rubberick16 Luglio 2013, 12:02 #8
Originariamente inviato da: floc
comprerei una tv apple solo per mandare in bancarotta apple andando su mediashopping e skippando tutto il giorno


genio
qboy16 Luglio 2013, 13:10 #9
Originariamente inviato da: floc
comprerei una tv apple solo per mandare in bancarotta apple andando su mediashopping e skippando tutto il giorno



Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Concordo decisamente, anche solo un cartello "hai lavato i denti? ora hai tempo!" "prova ad alzarti e fare 3 giri attorno al divano!" varrebbe piu' euro di quanti se ne possano dare, tuttavia di nuovo non si tratta di "evitare le interruzioni" ma di sostituirle.


sarebbe una cosa giustissima ma come fanno notare sopra, ci vogliono sia a noi che ai nostri figli, ignoranti e controllati.

certo tecnicamente , anche se non me ne intendo di pubblicità a livello proprio principale, una soluzione sarebbe avere 2 trasmissioni in contemporanea, una con pubblicità l'altra senza, cosi se vuoi skipparla ti manda l'altro. risolto questo si pone il problema dei tempi, se vuoi saltare la pubblicità finale , l?altra trasmissione sarà già finita, e cosi il contrario. inoltre a fine trasmissione senza pubblicità l'attesa tra uno e l'altro diventerebbe di mezz'ora tipo
Sakurambo17 Luglio 2013, 14:38 #10
A me non sembra un'idea molto geniale, anzi piuttosto miope ed irrealizzabile; non sono un commerciante né un addetto ai lavori ma faccio un pensiero:

1- sto guardando il mio bel programma, parte la pubblicità
2- uso il sistema apple (non mi interessa capire come funzioni) e salto la mia pubblicità del dentifricio super sbiancante;
3- il mega sistema registra la mia operazione e fa in modo che apple corrisponda un qualcosa al berlusca perché io non ho visto la pubblicità del dentifricio

Fin qui sembra funzionare ma non siamo alla fine della catena:

4- berlusca dovrebbe risarcire la casa del dentifricio per aver speso per un servizio del quale non beneficia visto che io la sua pubblicità non la vedo.

Magari anche lo farà; ipotizziamo che come me si comporti (sono un ottimista) il 60% delle persone ma ad un certo punto il sig dentifricio pensa:

5- io ho pagato berlusca per avere pubblicità non mi interessa che mi risarcisca se gli utenti non la vedono tanto vale che vada presso un'altra emittente che non ha l'accordo con la mela perché alla fine io DEVO far vedere il mio dentifricio.

6- se oltre a mr dentifricio fà così anche pasta srl e giocattoli spa berlusca ha pochi inserzionisti meno soldi per programmi o film meno appetibilità e quindi apple chiude il contratto con berlusca

Ora semplicità del pensiero a parte credo che un'operazione simile sia una buffonata nei termini descritti nell'articolo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^