Apple: tutto quello che potrebbe presentare durante l'evento del 30 ottobre

Apple: tutto quello che potrebbe presentare durante l'evento del 30 ottobre

Apple si prepara a presentare la sua nuova line-up di prodotti in un intenso evento in programma per la giornata di oggi dalle ore 15. iPad Pro, iMac, MacBook ma anche Mac Mini tanti prodotti in arrivo. Ecco un riassunto di quello che potremmo vedere sul palco.

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Apple
Apple
 

Dopo la presentazione dello scorso 12 settembre con l'introduzione sul mercato dei nuovi iPhone XS e XS Max ma anche del meno costoso iPhone XR, Apple, è pronta nel pomeriggio a presentare anche nuovi prodotti della linea di iPad Pro ma si vocifera anche l'arrivo di novità in campo Mac. Dalle ore 15 sul palco del Brooklyn Academy of Music, Tim Cook, darà vita ad uno degli eventi più importanti almeno secondo le indiscrezioni. Cosa aspettarsi allora dalla presentazione di questo pomeriggio? Vediamolo insieme.

iPad Pro 2018

Partiamo innanzitutto da quelli che dovrebbero essere i protagonisti dell'intero evento di oggi ossia i nuovi iPad Pro. Apple sembra pronta a presentare non solo un nuovo modello bensì due differenti sostanzialmente per dimensioni e forse per qualche aspetto hardware. Quello che cambierà di questi nuovi iPad però sarà il design soprattutto nella parte frontale dove Apple è pronta ad utilizzare un display a tutto schermo eliminando quasi del tutto del cornici laterali alla moda di iPhone XS e XS Max.

Tutto questo permetterà agli utenti di avere una superficie decisamente maggiore di utilizzo anche se con dimensioni generali del corpo non aumentate rispetto ai precedenti. In questo caso sembra che l'azienda di Cupertino sia pronta a presentare un iPad Pro da 10,5 o 11 pollici ed uno invece maggiore da 12,9 pollici. Forzatamente Apple dovrà abbandonare un sensore Touch ID aggiungendo il Face ID anche su iPad. Lo sblocco dunque dei tablet di Apple del futuro avverrà come su iPhone di ultima generazione tramite il riconoscimento tridimensionale del volto.

Novità anche per le porte di ricarica che saranno di tipo USB Type-C, come da tempo si vocifera nelle indiscrezioni. Apple sarebbe, forse, pronta ad abbandonare la ormai conosciuta porta Lightning: un passo fondamentale anche per il futuro con la possibilità che tutti i nuovi prodotti passino a questo tipo di sistema decisamente più potente e soprattutto capace di garantire velocità di caricamento superiori.

Nuovo anche il processore ossia A12X Bionic che decreterà un aumento delle potenzialità di sviluppo dell'iPad. Oltretutto le indiscrezioni indicano anche la presenza di un chip grafico studiato personalmente da Apple per garantire le migliori prestazioni di sempre con determinate applicazioni come Photoshop o ancora altro. Da non dimenticare poi la presenza di una nuova Apple Pencil capace di ampliare ancora di più le funzionalità solitamente già ottime con l'attuale "matita" digitale.

iPad Mini 2018

Non c'è molta certezza a riguardo di una nuova versione degli iPad che tanto hanno fatto successo in passato ma che da qualche anno sembrano andati in disuso tra le scelte degli utenti che privilegiano invece maggiori superfici per vedere i propri contenuti. Di fatto però non è nemmeno escluso che Apple decida di rinnovare la linea di iPad Mini con una nuova generazione con migliorie a livello hardware ma soprattutto con un ribasso del prezzo capace di catturare ancora di più l'attenzione del pubblico.

Sulle specifiche non ci sono indiscrezioni come non è possibile sapere se il futuro iPad Mini di quinta generazione possa realmente utilizzare un display con cornici ridotte in modo da magari aumentare leggermente i suoi pollici di ampiezza della diagonale mantenendo però un corpo ancora maneggevole per chi adora queste dimensioni più piccole soprattutto in mobilità.

Mac Mini

Il più piccolo dei Mac potrebbe finalmente tornare in vita e per farlo Apple chiaramente potrebbe da una parte cambiare il design proponendolo con uno stile in linea con gli ultimi suoi device ma soprattutto modificandolo con un hardware di ultima generazione e chissà magari anche più potente di adesso. In questo caso il nuovo ipotetico Mac Mini potrebbe includere porte Thunderbolt 3 per una migliore gestione di accessori esterni.

A livello hardware in molti scommettono sull'arrivo dei nuovi processori Kaby Lake di ultimissima generazione che offrono ora un buon rapporto prezzo e prestazioni. In tal caso si potrebbe avere una scelta sull'Intel i3-8121U a 10nm, 2 core, 4 thread, frequenza base di 2,20 GHz (fino a 3.20Ghz con il turbo), cache 4GB, TDP 15W, supporto fino a 32GB di memoria (DDR4-2400, LPDDR4/x-2400). Altra possibilità sono i chip della serie U ossia la Whiskey Lake e in questo caso parliamo della serie U (i7-8565U, i5-8265U, i3-8145U) che hanno il Thermal Design Power pari a 15 Watt e nelle due versioni Core i7 e Core i5 offrono fino a 4 core e 8 thread e supportano audio Dolby Vision HDR e Dolby Atmos anche se questi potrebbe essere più adatti a laptop che a dispositivi da postazione fissa.

MacBook Air

Se ne parla ormai da tanto tempo della possibilità che Apple decida di introdurre sul mercato un nuovo MacBook Air rivisto e soprattutto rivisitato a livello hardware ma con un prezzo ancora davvero conveniente come lo è il MacBook Air di adesso. Non si sa se tutto ciò avverrà ma di fatto le indiscrezioni parlano apertamente di un nuovo MacBook Air, che potrebbe anche cambiare nome, ma anche le sue sembianze con un display da 13 pollici o chissà magari anche 14 pollici ma di tipo Retina e dunque di un livello decisamente superiore a quello di adesso.

Il design potrebbe cambiare e proporsi simile a quanto visto con gli attuali MacBook Pro anche se le sembianze potrebbero apparire più vicine agli attuali MacBook 12 che chiaramente non sappiamo se verranno eliminati dal catalogo assieme ai MacBook Air proprio per dare maggiore risalto a questo nuovo prodotto Apple. A livello hardware non è ancora facile capire fino a dove l'azienda di Cupertino potrebbe spingersi anche se si parla di chip Intel serie U ossia la Whiskey Lake che appunto sembrano essere davvero ottimali per questo tipo di device. Il prezzo? C'è chi addirittura dice che potrebbe non superare i 1000 dollari.

iMac

Anche gli iMac potrebbero vedere un rinnovamento ma a livello però di hardware. In questo caso infatti alcune indiscrezioni non hanno fatto che confermare la possibilità che Apple possa aggiornare i propri device con i nuovi processori Intel di ottava generazione o magari migliorare la GPU o infine anche andare ad adottare un upgrade del chip T2 che è stato integrato già dall'azienda negli attuali MacBook Pro e iMac Pro.

AirPower

AirPower è un dispositivo, o per meglio dire un accessorio, presentato ormai davvero troppo tempo fa ma che Apple non ha ancora posto in essere sul mercato. Una periferica potenzialmente molto utile ed interessante perché permetterebbe agli utenti di ricaricare nello stesso momento e soprattutto via wireless sia il proprio iPhone che l'Apple Watch.

L'azienda di Cupertino non lo ha più menzionato alle presentazioni e purtroppo, almeno al momento, lo ha anche rimosso dalle proprie pagine di supporto per gli altri prodotti. Eppure c'è ancora chi crede che l'AirPower potrebbe arrivare sul mercato a sorpresa e l'evento di oggi potrebbe decretarne davvero l'avvio alla messa in commercio. Chissà, di fatto in alcune stringhe di codice di iOS 12 si è visto e dunque è possibile che l'azienda abbia risolto i problemi di cui era afflitto e magari possa finalmente trovare la via della commercializzazione.

Vi ricordiamo che l'evento potrà essere seguito da tutti collegandosi direttamente al sito ufficiale Apple a questa pagina dalle ore 15 di oggi, 30 ottobre. Chiaramente, noi di Hardware Upgrade, lo seguiremo per voi e troverete tutte le ultime novità dell'azienda di Cupertino online durante la conferenza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^