Apple: touchscreen con sensore di prossimità?

Apple: touchscreen con sensore di prossimità?

La casa di Cupertino deposita un altro brevetto relativo ad una nuova tecnologia touchscreen, questa volta che prevede l'impiego di sensori di prossimità

di pubblicata il , alle 11:38 nel canale Apple
Apple
 

E' di questi giorni la notizia di un nuovo brevetto depositato da Apple relativamente ad una nuova tecnologia touch-screen. In particolare si tratterebbe di un nuovo sistema caratterizzato dalla presenza di sensori di prossimità.

Si trattera di una tecnologia che permette di rilevare, ad esempio, quando un oggetto (o più facilmente il dito dell'utente) si avvicina allo schermo. Quando un oggetto viene rilevato, l'interfaccia può eseguire un processo, come ad esempio mostrare una click wheel virtuale sullo schermo o un sistema di puntamento virtuale.

Il brevetto include inoltre informazioni relative ad una modalità in grado di rilevare la pressione del tocco sullo schermo e, a seconda del tipo di pressione, eseguire operazioni diverse.

Secondo le informazioni pubblicate sul sito Appleinsider una tecnologia simile potrebbe inoltre essere abbinata a quella descritta da un altro brevetto depositato dalla compagnia della mela mordicchiata qualche mese fa e conosciuta con il nome di multipoint touchscreen. Come il nome stesso lascia intuire si tratta di un meccanismo che permette, in una periferica touchscreen, di rilevare più di un punto di contatto anziché solo uno come normalmente avviene.

Ovviamente non è dato sapere se questa tecnologia verrà implementata in qualche prodotto. Chiaramente il candidato principe è la prossima generazione di lettori iPod, che le voci di corridoio vorrebbero provvisto di display full-size. Non è comunque da escludere l'impiego in un dispositivo tipo UMPC o sistemi ultraportatili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ronthalas21 Luglio 2006, 11:54 #1
prossimità... la tecnologia dei missili e delle mine di Quake applicate al desktop?
Una cosa simile sarà la felicità di quei personaggi che "cliccano" continuamente sui monitor altrui lasciando condite e gradevoli ditate in ogni dove... e che io ODIO!!!
bragiu21 Luglio 2006, 11:56 #2
Leron21 Luglio 2006, 12:03 #3
Originariamente inviato da: bragiu
http://www.vistablog.it/2006/07/18/crazy-multi-input-touch-screen/

quello è un vecchio filmato su cui si basa un altro brevetto apple per il multi touch, ma non centra con i sensori di prossimità
Murakami21 Luglio 2006, 12:04 #4
Non mi pare una grande trovata: l'utente ha bisogno di una qualche informazione sensoriale per capire che l'input è stato ricevuto (non per nulla il tipo di "click" della tastiera è importante e distingue le periferiche mediocri da quelle di buona qualità; se gli si leva anche il contatto con la superficie dello schermo non gli rimane più nulla...inoltre, questa "innovazione" introduce una terza dimensione che rischia di creare una "confusione spaziale" che può inficiare la necessaria precisione all'input, dato che due tasti vicini potrebbero essere scambiati per la mancata rilevazione da parte dell'occhio della proiezione ortogonale lungo l'asse Z del perimetro del tasto stesso.
Gioverà forse ricordare che, a bordo dell'Enterprise, il capitano Jennaway e compagni usano comandi touch screen convenzionali: al di là di un comando vocale con una precisione di riconoscimento infinitamente migliore di quella disponibile oggi (o della lettura diretta del pensiero), non credo siano concepibili sistemi più comodi per impartire comandi ad un sistema informatizzato.
Rubberick21 Luglio 2006, 12:09 #5
Apple se si mette sotto puo' cacciare il prossimo UMPC ed e' gg no re...
prova21 Luglio 2006, 12:15 #6
L'inutilità fatta brevetto.
Se differenziarsi dagli altri prodotti significa puntare su queste cagate, allora il mercato è bello che pieno.
Highlander8321 Luglio 2006, 12:26 #7
Mi semba che ne sappiamo bel poco di IUM...
Leron21 Luglio 2006, 12:28 #8
Originariamente inviato da: prova
L'inutilità fatta brevetto.
Se differenziarsi dagli altri prodotti significa puntare su queste cagate, allora il mercato è bello che pieno.

fino ad ora apple ha sempre trovato un'applicazione concreta funzionale ai suoi brevetti, che spesso ha portato gli altri a seguire a ruota

se hanno pensato che una cosa di questo tipo è utile un motivo c'è
Murakami21 Luglio 2006, 12:35 #9
Originariamente inviato da: Leron
fino ad ora apple ha sempre trovato un'applicazione concreta funzionale ai suoi brevetti, che spesso ha portato gli altri a seguire a ruota

se hanno pensato che una cosa di questo tipo è utile un motivo c'è

E sarebbe?
bragiu21 Luglio 2006, 12:41 #10
Leron
Vero..sorry

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^