Apple, tempo di GM anche per macOS 10.12 Sierra

Apple, tempo di GM anche per macOS 10.12 Sierra

Apple pubblica la versione Golden Master (GM) di macOS 10.12 Sierra sia per gli sviluppatori sia per gli utenti che hanno preso parte al programma di test pubblico. La nuova release del sistema operativo Mac si presenta con un contenuto coincidente con quello della versione definitiva di macOS 10.12 il cui rilascio è previsto per il 20 settembre prossimo.

di pubblicata il , alle 12:11 nel canale Apple
Mac OS XApple
 

Lo sviluppo della nuova major release del sistema operativo macOS è entrato nelle scorse ore nella fase finale in vista della distribuzione fissata per il 20 settembre prossimo. Nella serata di ieri, infatti, la casa di Cupertino ha rilasciato la versione Golden Master di macOS 10.12 Sierra anche per gli utenti che hanno preso parte al programma di test pubblico. La versione GM è arrivata a due settimane di distanza dalla settima beta pubblica di macOS Sierra e un giorno dopo il lancio della GM a cui hanno avuto accesso gli sviluppatori. 

macOS Sierra

Come noto per release Golden Master (GM) si intende quella versione di test del sistema operativo che precede il rilascio della versione finale. Il contenuto è sostanzialmente coincidente, quindi chi la installerà prendendo parte al programma di test potrà iniziare ad utilizzare in anticipo le nuove funzionalità del sistema operativo dei Mac prima del 20 settembre prossimo. Gli utenti aderenti al programma di testa pubblico possono essere scaricare l'aggiornamento alla versione GM di macOS Sierra direttamente dal Mac App Store. 

macOS 10.12 Sierra, come noto, prosegue nell'opera di creazione di sinergie e interazioni tra la piattaforma desktop e mobile della casa di Cupertino. Segnali eloquenti in tal senso sono individuabili nella scelta di integrare anche su desktop l'assistente vocale Siri, di consentire lo sblocco del Mac tramite Apple Watch, di prevedere l'integrazione di Apple Pay nel browser Safari e caratteristiche come la Universal Clipboard o le nuove funzioni di iCloud che permettono di gestire senza soluzione di continuità i contenuti tra tutti gli iDevice (Mac, ma anche iPhone e iPad). 

Non mancheranno, poi, gli aggiornamenti di alcune app native - da Foto a Messaggi - il nuovo file system APFS, ottimizzato per gli SSD e con supporto nativo alle funzioni crittografiche, oltre a nuove funzionalità che consentiranno di ottimizzare le risorse - come l'Optimize Storage che libera automaticamente spazio nei supporti di storage sfruttando il cloud, senza trascurare affinamenti delle feature multimediali (es. il Picture in Picture che consente di osservare i video in finestra continuando ad operare sul desktop). 

macOS e iOS viaggiano quindi su binari paralleli anche a pochi giorni dal rilascio delle nuove major release. Si ricorda, infatti, che sempre nella serata di ieri Apple ha distribuito la versione Golden Master di iOS 10 agli utenti aderenti al programma di test che precede la versione finale prevista per il 13 settembre prossimo. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Eress09 Settembre 2016, 13:16 #1
Non mi sembrano novità particolari, più che altro Continuity e Picture in Picture, quest'ultima piuttosto inutile su desktop.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^