Apple, stretta sulle app che registrano lo schermo di iPhone senza consenso dell'utente

Apple, stretta sulle app che registrano lo schermo di iPhone senza consenso dell'utente

Alcune app di alto profilo per iOS fanno uso di strumenti terzi di analisi che possono effettuare la registrazione dello schermo dell'utente. Apple pronta ad azioni immediate

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Apple
Apple
 

Nel corso della giornata di ieri il sito web TechCrunch ha fatto luce su alcune pratiche di monitoraggio delle attività dell'utente che sono in uso su svariate app per iOS di realtà di alto profilo come Abercrombie & Fitch, Hotels.com, Air Canada, Hollister, Expedia e Singapore Airlines. Queste società fanno uso di Glassbox, uno strumento che ha lo scopo di analizzare l'esperienza dell'utente e fornire ai clienti indicazioni su come migliorare le loro app.

Gli strumenti messi a disposizione da Glassbox possono registrare vari elementi nella normale attività degli utenti: tap sullo schermo, swipe, pressione di pulsanti e immissioni da tastiera, fino addirittura a screenshot e registrazioni di intere sessioni. Il problema è che nessuna delle app precedentemente citate ha mai notificato chiaramente all'utente l'eventuale registrazione delle sue attività, in violazione delle politiche stabilite da Apple per App Store.

Apple ha rilasciato in seguito allo stesso TechCrunch la propria posizione ufficiale: "Proteggere la privacy dell'utente è prioritario nell'ecositema Apple. Le nostre linee guida per App Store dispongono che le app chiedano l'esplicito consenso dell'utente e mostrino una chiara indicazione visuale quando registrano o tengono traccia delle attività dell'utente. Abbiamo contattato gli sviluppatori che sono in violazione di queste rigide norme e intraprenderemo azioni immediate se necessario". La Mela richiede che le app che compiono registrazione dello schermo mostrino una piccola icona rossa nell'angolo superiore sinistro del telefono per dare chiaro riscontro all'utente che l'attività che avviene su schermo è registrata.

A questo punto è verosimile che gli sviluppatori delle app in questione vadano a rimuovere completamente le funzionalità di analisi dell'esperienza utente con questa modalità, perché difficilmente un utente darà volontariamente il proprio consenso ad usare un'app che registra ciò che sta facendo e che mostra una persistente icona rossa durante il suo funzionamento.

Dopo che Techcrunch ha sollevato il problema Air Canada e Singapore Airlines hanno rilasciato un comunicato. La società canadese ha risposto: "Air Canada usa informazioni fornite dall'utente per supportare le loro esigenze di viaggio e assicurare di poter risolvere qualsiasi problema che possa condizionare il loro viaggio. Questo include le informazioni inserite e raccolte nell'app mobile di Air Canada. Comunque Air Canada non registra e non può registrare schermate di iOS al di fuori dell'app Air Canada". Singapore Airlines ha invece dichiarato che i dati che raccoglie sono "in rispetto delle nostre politiche di privacy che comprendono l'uso dei dati dei clienti per test e risoluzione di problemi".

Glassbox intanto ha rilasciato una nota ufficiale, che riportiamo integralmente di seguito, in cui, pur riconoscendo come "legittime" le proeccupazioni sollevate da TechCrunch, va sostanzialmente a ridimensionare il problema citando le misure di cifratura e di protezione dei dati come dimostrazione del rispetto della privacy e sicurezza dell'utente.

"TechCrunch's piece raised valid concerns. Yet we believe it is partial and doesn't adequately convey the many benefits for our customers and their users; or reflect the security and privacy capabilities inherent in Glassbox. 

Glassbox and its customers are not interested in "spying" on consumers. Our goals are to improve online customer experiences and to protect consumers from a compliance perspective. Since its inception, Glassbox has helped organizations improve millions of customer experiences by providing tools that record and analyze user activity on web sites and apps. This information helps companies better understand how consumers are using their services, and where and why they are struggling. 

We are strong supporters of user privacy and security. Glassbox provides its customers with the tools to mask every element of personal data. We firmly believe that our customers should have clear policies in place so that consumers are aware that their data is being recorded -- just as contact centers inform users that their calls are being recorded. 

Furthermore: No data collected by Glassbox customers is shared with third parties, nor enriched through other external sources. 
Glassbox meets the highest security and data privacy standards and regulations (e.g. SOC2, GDPR), and all data captured via our solution is highly secured and encrypted. 

We provide our customers with the ability to mask every piece of data entered by a consumer, restrict access to authorized users, and maintain a full audit log of every user accessing the system. 

We don't simply record data and provide customers with session replay. Brands come to us because Glassbox means source-proof, tamper-proof, encrypted records of digital activity. These characteristics make Glassbox invaluable, not to 'spy' on customers, but to (a) aid in creating the best and easiest digital journey, and (b) protect both brands and customers with evidential truth that allows for safe and compliant digital experiences."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Flortex08 Febbraio 2019, 17:25 #1
Complottisti
magicohw11 Febbraio 2019, 08:24 #2

Apple non sa cosa avvolarere le cose inutili

Oramai e'alla frutta, vorrebbe creare sicurezza ma blocca i cellulari, apple non ragiona piu'!
ComputArte11 Febbraio 2019, 10:32 #3

....paradossale....

....allora chiudiamo le porte a chi spia perchè ora è stato scoperto il meccanismo......!!!!
La cosa che fa ridere, a crepapelle, è che gli sviluppatori hanno REALIZZATO che se l' UTENTE è CONSAPEVOLE...semplicemente NON usa l APP....

... quindi se gli utenti diventano consapevoli, NON VOLENDO ESSERE SPIATI, dovrebbero semplicemente buttare nel cesso gli smart-pnone

...e la mela ancora che annaspa celebrandosi come "protettore della privacy"

....tutta la question sta diventando RIDICOLA non solo per Apple ma per tutti quelli che continuano a spacciare il "CLOUD" come la panacea del mondo....quando è semplicemente la misura tecnica per spiare meglio....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^