Apple Silicon: secondo l'ex capo Windows ''è una delle più notevoli ingegnerizzazioni di prodotto della storia''

Apple Silicon: secondo l'ex capo Windows ''è una delle più notevoli ingegnerizzazioni di prodotto della storia''

Apple ha reso ufficiale la sua volontà entro la fine dell'anno di portare sui Mac il proprio processore ARM al posto di quelli acquistati da Intel. Una mossa che è piaciuta molto a Steven Sinofsky, ex presidente della divisione Windows di Microsoft che ha espresso solo elogi a tale scelta.

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Apple
AppleARMiMacMac ProMacBookmacOS
 

Steven Sinofsky è un personaggio noto nel mondo dei software ma anche dei PC. Parliamo infatti dell'ex presidente della divisione Windows di Microsoft. Un addetto ai lavori che spesso ha esternato un gradimento per il lavoro svolto dalla concorrenza e in particolare nei confronti di Apple e dei suoi Mac. Ultimo, ma solo in ordine cronologico, l'intervento a posteriori della notizia da parte di Apple della decisione di introdurre entro l'anno il primo processore ARM al posto delle CPU Intel. Un annuncio che sarebbe piaciuto molto all'ex presidente Sinofsky il quale lo ha definito come '' una delle più notevoli ingegnerizzazioni di prodotto della storia''.

Apple Silicon: cosa ha detto l'ex presidente della divisione Windows?

Steven Sinofsky ha voluto esternare le proprie considerazioni nei confronti del passaggio di Apple ai processori ARM. Notizia divenuta pubblica durante il keynote di apertura della WWDC 2020 ossia la conferenza che riunisce tutti gli sviluppatori dell'azienda di Cupertino, i quali discutono per qualche giorno sulle novità in arrivo a livello software per i vari sistemi operativi degli iPhone, iPad, Apple Watch ma anche Apple TV e Mac.

Conosciamo Steven Sinofsky visto che per oltre 25 anni è rimasto a capo dello sviluppo e della commercializzazione di Windows, il sistema operativo per eccellenza di Microsoft. Non solo perché Steven ha operato anche come responsabile per la diffuzione di Internet Explorer oltre alla realizzazioni di Outlook.com e SkyDrive. Un personaggio dall'esperienza importante e che di certo in questo campo ne sa più di molti altri e che dunque ha la capacità di esprimere un giudizio tecnico sulla scelta di Apple nell'introdurre Silicon, il primo processore ''made in Cupertino'' su tecnologia ARM.

Sinofsky ha deciso di scrivere e pubblicare un proprio post su Medium, l'articolo completo lo trovate direttamente a questo indirizzo, in cui analizza punto per punto quello che Apple ha fatto negli anni prima di arrivare a questo cambiamento epocale che di certo non potrà non essere storico per il mondo dei personal computer come lo conosciamo ora. L'ex presidente di Windows non fa tanti giri di parole anzi dichiara come quello avvenuto non è altro che ''una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia. È facile rimanere impantanati in dibattiti sui dettagli, eccitati dalle modifiche o sorpresi, o chiedersi della qualità (è una buona beta?). Sotto il cofano, c'è una squadra che nel tempo ha fatto di più ed eseguito meglio di qualsiasi altro io possa mai nominare."

Un forte elogio quello di Sinofsky che sa molto bene cosa significa lavorare ad un prodotto ai livelli di Apple e anche di Microsoft o di aziende di questo calibro. E proprio l'ex capo divisione di Microsoft decide di affrontare l'argomento partendo da 3 principali temi che Apple ha affrontato in modo straordinario:

  • Strategia pluriennale senza paura
  • Cancella pianificazione / priorità unificate
  • Esecuzione selvaggia senza precedenti

Partendo dal primo ossia sulla strategia pluriennale, ogni azienda di un certo livello lo esegue. Pochi, tuttavia, si attengono a quelle proiezioni pluriennali oltre l'anno fiscale immediato, come sottolinea Sinofsky. Nel caso di Apple, l'annuncio di un passaggio di due anni alle architetture basate su ARM per Mac è tremendamente aggressivo, ma anche pericoloso. Proprio Sinofsky ha tentato di farlo in una societàe può dunque dirlo anche di Apple. La consegna da parte di Microsoft di vari sistemi operativi Windows, ha riferito, è stata costantemente ritardata. Per quanto riguarda il passaggio di Microsoft al 64 bit? "Ci sono voluti 20 anni perché accadesse... [e] non è ancora finito." Apple in pochissimo tempo si è letteralmente scrollata di dosso i 32 bit passando iai 64 bit in modo indolore per gli utenti e per gli sviluppatori.

Questo non per sminuire Microsoft, dice ancora Sinfsky. L'azienda ha una base di clienti diversa e tende a privilegiare la compatibilità con le versioni precedenti rispetto alla maggior parte delle altre cose. "Non abbiamo fatto nulla di male", ha detto Sinofsky. Questo impegno nel facilitare i clienti in avanti, pur preservando la loro capacità di impiegare molto tempo per arrivarci, ha detto "rende...molto meno interessante ed importante per i clienti andare avanti".

Come avviene con Apple? Secondo Sinofsky si riesce fissando tutti all'interno di una massiccia organizzazione di ingegneria (si parla di almeno 20.000 persone) nel complesso, piuttosto che nelle parti. L'approccio di Microsoft, al contrario, non è stato peggiore ma molto diverso. "Microsoft operava molto più localmente e quindi era molto più resistente, in molte altre aziende, e serviva molti tipi di clienti diversi. Alcuni direbbero addirittura [era] più sensibile ai clienti". 

È questa focalizzazione laser su una strategia olistica che rende unica Apple, ha affermato Sinofsky. Non si tratta di una particolare metodologia di sviluppo del prodotto. Riguarda la supremazia della strategia: "Apple sta pianificando, ripetendo, dando priorità, scartando, riavviando e altro. Una strategia che definisce le priorità è l'unico modo per avere questo impatto. E si scopre che è davvero difficile da realizzare nella pratica". Motivo per cui Sinofsky ha celebrato Apple al singolare. L'immagine che l'ex dirigente Windows ha posto all'inizio del suo post la dice lunga sul lavoro fortemente meticoloso e considerato sulla lunga.


Clicca per ingrandire

E' l'immagine presa da Wikipedia della roadmap di Apple dal 1984 ad oggi e secondo Sinofsky dovrebbe essere guardata con meraviglia da tutti perché risulta un capolavoro. Nessuna azienda ha lavorato in questo modo con regolarità e rilasciando con cadenza quasi schizzofrenica software e prodotti. E ricordiamo anche che Microsoft obbligò a Steven Sinofsky, una volta lasciata l'azienda di Windows, che non avrebbe mai accettato un lavoro da Apple.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mattia.l29 Giugno 2020, 16:07 #1
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia
maxsona29 Giugno 2020, 16:14 #2
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia

Se non erro le CPU Apple implementano il set di istruzioni ARM e l'architettura ma sono progettati internamente.
mally29 Giugno 2020, 16:16 #3
schizzofrenica ?!

E ricordiamo anche che Microsoft obbligò a Steven Sinofsky, una volta lasciata l'azienda di Windows, che non avrebbe mai accettato un lavoro da Apple ?!

trascurando gli errori dell'articolo direi che i conti si fanno alla fine, non sulle slide...
Phoenix Fire29 Giugno 2020, 16:28 #4
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia


le cpu basate su architettura ARM sono molto più "personalizzabili" nel silicio rispetto alle x86. Quelle Apple per esempio hanno anche parti fatte apposta per il machine learning, quindi si, hanno un livello di ingegnerizzazione superiore al classico prendi una cpu ARM e cambiagli nome
Unrealizer29 Giugno 2020, 16:29 #5
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia


Sono CPU custom a partire da quello dell'iPhone 5, e da almeno 4-5 anni battono stabilmente in performance i top di gamma di Qualcomm...

Comunque Sinofsky è un tipo particolare: ricordiamo che Windows 8 e Windows RT sono figli suoi, sono almeno 10 anni che è un forte sostenitore di ARM su desktop e laptop (e a giudicare da certi tweet la sua da MS non è stata una separazione senza rancori)
acerbo29 Giugno 2020, 17:32 #6
Hanno fatto senz'altro un grandissimo lavoro se possono già annunciare al mercato un cambio di architettura, da questo punto di vista giu' il cappello, restano da vedere le reali performances e se anche su questo fronte riusciranno a competere con le soluzioni x86, beh, non resterà che fargli un applauso.
Poi pero', per dare un colpo al cerchio ed uno alla botte vorrei tanto sapere che fine ha fatto il segretissimo progetto Titan e quanto é costato finora.
RaZoR9329 Giugno 2020, 18:27 #7
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia
Tu si che hai capito tutto
Bluknigth29 Giugno 2020, 18:38 #8
Non mi pare abbia detto nulla di sbagliato.
Ha spiegato la filosofia differente di due aziende.
Una più attenta a non scontentare i clienti portandosi dietro una zavorra data dalla compatibilità con il passato che in molti ambiti Enterprise è indispensabile, anche se oggi meno rispetto a 10anni fa.

Dall’altro un’azienda che si è allontanata da questo ambito, orientandosi al mercato consumer con prodotti orientato a un certo tipo di pubblico.
Cosa che gli permette di fare scelte più coraggiose e tagliare di netto i ponti col passato al grido di chi mi ama mi segua, che sia lo sviluppatore o il cliente.

Meglio o peggio l’una dell’altra. No, come dice l’intervista solo modi differenti di procedere e non per forza in contrapposizione. C’è spazio per tutti a questo mondo e l’importante è scegliere ciò che si adatta meglio alle tue esigenze
giuliop29 Giugno 2020, 18:56 #9
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia


Un commento di un'ignoranza abissale.
marcoplacido29 Giugno 2020, 19:42 #10
Originariamente inviato da: mattia.l
-Prendere una qualsiasi cpu ARM
-Cambiargli nome in A[numero figo]
-Una delle ingegnerizzazioni di prodotto più straordinarie della storia


bon, dopo questa potete anche chiudere il 3d, grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^