Apple si prepara a portare Apple Pay al di fuori degli USA

Apple si prepara a portare Apple Pay al di fuori degli USA

La Mela apre due posizioni dedicate ad Apple Pay per il mercato EMEIA e per il team di Shanghai. Il servizio di pagamento contactless è prossimo al debutto internazionale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:23 nel canale Apple
Apple
 

Il servizio di pagamento contactless Apple Pay sembra essere prossimo al debutto internazionale, con la Mela che sta cercando alcune figure professionali da inserire nel proprio organico per supportare l'espansione del servizio al di fuori degli Stati Uniti.

Sulla pagina delle opportunità di lavoro Apple ha pubblicato un annuncio per un tirocinio all'interno del team Apple Pay che si occuperà delle operazioni nel mercato EMEIA (Europa, Medio Oriente, India e Africa). L'annuncio specifica che la posizione richiederà "l'esecuzione di vari NDA e contratti con partner di terze parti": chi otterrà il lavoro di occuperà nel concreto di lavorare con partner Apple Pay tra cui banche, reti di pagamento internazionali e commercianti europei.

Una seconda posizione è invece stata aperta per il team che opera a Shanghai. In questo caso si tratta di una posizione a tempo pieno qualificata come "Apple Pay Site Reliability Engineer" che richiederà una stretta collaborazione ed interazione con i colleghi in USA e in Europa. Nell'annuncio si legge che l'attività sarà focalizzata non solo sulla "front line customer experience", ma anche sul'integrazione back-end dei sistemi con i partner di rete e le banche.

"Come membro del team Apple Pay SRE, non solo dovrai trovare i problemi ma dovrai anche scrivere codice per risolverli. Sarai presente in tutte le fasi e a tutti i livelli dell'applicazione e avrai un impatto diretto sull'esperienza d'uso di milioni di clienti" si legge nell'annuncio.

Sebbene sia ormai evidente che la Mela stia scaldando i motori per il debutto internazionale di Apple Pay, ancora non è stata indicata una possibile finestra temporale né un mercato dove il servizio di pagamento contactless sarà lanciato al di fuori degli USA. C'è comunque particolare attenzione per la Cina, dove il CEO di Alibaba, Jack Ma, ha spinto per una partnership tra Apple Pay e il servizio AliPay.

Alcuni utenti di iPhone 6 e iPhone 6 Plus hanno già avuto modo di scoprire che i dispositivi sono già in grado di sfruttare alcuni terminali di pagamento equipaggiati con tecnologia NFC anche al di fuori degli USA, sebbene le funzionalità tap-to-pay riescono ad operare solamente sel il dispositivo è configurato correttamente con carte di credito americane. La diffusione internazionale del servizio, pertanto, non è una questione di tecnologia ma semplicemente di accordi tra la Mela e gli istituti di credito.

Apple non ha ancora rilasciato numeri ufficiali riguardanti le prestazioni di Apple Pay sin dal suo lancio negli USA nel mese di ottobre, ma una serie di elementi suggeriscono come il servizio abbia riscosso un buon successo. Lo scorso mese, ad esempio, alcuni esercizi come Whole Foods, McDonalds e Walgreens hanno registrato un significativo interesse da parte dei consumatori ed un sensibile incremento nelle transazioni contactless.

Tim Cook aveva inoltre affermato che oltre un milione di carte di credito e di debito sono state registrate nel servizio Apple Pay nel corso delle prime 72 ore di operatività. Un numero superiore al totale combinato di carte di credito registrate con soluzioni concorrenti, come ad esempio Google Wallet.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Asterion19 Dicembre 2014, 10:42 #1
PayPal, Apple Pay, Google Wallet... non vorrei che con tante piattaforme non se ne diffondesse nessuna.
A noi utenti tutto sommato farebbe anche comodo pagare al supermercato senza tirare fuori il bancomat.
gd350turbo19 Dicembre 2014, 11:45 #2
In Italia farebbe comodo ?
Mettiti anche una mezzora a osservare la cassa di un supermercato quanti pagano con il bancomat, e poi prova a pensare quanti di costoro sarebbero disposti a pagare 800/1000 euro per un celluare da utilizzare come metodo di pagamento !


polteus19 Dicembre 2014, 12:09 #3
Originariamente inviato da: Asterion
PayPal, Apple Pay, Google Wallet... non vorrei che con tante piattaforme non se ne diffondesse nessuna.
A noi utenti tutto sommato farebbe anche comodo pagare al supermercato senza tirare fuori il bancomat.

Tiri fuori il cellulare invece del portafoglio... capirai quanto ci guadagni in comodità. Sempre che il cellulare non sia scarico.
qboy19 Dicembre 2014, 12:40 #4
Originariamente inviato da: Asterion
PayPal, Apple Pay, Google Wallet... non vorrei che con tante piattaforme non se ne diffondesse nessuna.
A noi utenti tutto sommato farebbe anche comodo pagare al supermercato senza tirare fuori il bancomat.


ognuno ci prova col suo, anche perchè prendesse paypal piede, non penso che poi lo concederà gratuitamente agli altri 2
Personaggio19 Dicembre 2014, 13:04 #5
C'è un piccolo problema: in USA le commissioni sui pagamenti sono pagate dai consumatori, in europa dagli esercenti. Per gli europei pagare con carta di credito o di debito è sempre stato gratuito, se apple vuole guadagnarci dovrebbe "rubare" una quota che gli esercenti pagano alle banche in commissioni. Le banche stanno già tirate e poi a parte il mercato UK, l'iphone è troppo poco diffuso. metteteci pure che il 60% della popolazione europea ha almeno uno smartphone, di questi solo il 15% sono iPhone e forse il solo 5% sono iPhone6, e di questo 5%*60%= 3% della popolazione quanti sono abituati ad usare sempre e solo contanti?
Un sistema chiuso come quello di Apple non funzionerà, servirà uno standard unico che possono usare tutti, e con qualsiasi smartphone
fek19 Dicembre 2014, 19:35 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
In Italia farebbe comodo ?
Mettiti anche una mezzora a osservare la cassa di un supermercato quanti pagano con il bancomat, e poi prova a pensare quanti di costoro sarebbero disposti a pagare 800/1000 euro per un celluare da utilizzare come metodo di pagamento !


Considerando che e' un metodo più sicuro (e comodo) rispetto al pagare col bancomat, immagino in molti.

Originariamente inviato da: Personaggio
C'è un piccolo problema: in USA le commissioni sui pagamenti sono pagate dai consumatori, in europa dagli esercenti. Per gli europei pagare con carta di credito o di debito è sempre stato gratuito, se apple vuole guadagnarci dovrebbe "rubare" una quota che gli esercenti pagano alle banche in commissioni.


La commissione ad Apple e' pagata dalla banca che risparmia sui costi di sicurezza, perché il sistema e' più sicuro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^