Apple rivende energia elettrica pulita alle altre società elettriche

Apple rivende energia elettrica pulita alle altre società elettriche

Apple ha istituito una sussidiaria dedicata alla rivendita dell'energia elettrica generata dai suoi stabilimenti solari in Nevada e California

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha istituito una nuova società sussidiaria, Apple Energy LLC, che avrà lo scopo di rivendere l'energia elettrica in eccedenza generata dai suoi impianti solari, reimmettendola nella rete elettrica locale.

La società è stata formalmente registrata nello stato del Delaware in data 20 maggio, anche se il punto di contatto principlale resta il quartier generale della Mela, a Cupertino. Tra gli asset della società vi sono gli stabilimenti solari in Nevada e in California e i pannelli solari e le celle a combustibile che supportano le opereazioni del Campus 2 di Cupertino, altresì conosciuto con l'appellativo di "spaceship" e che sarà operativo a partire dal prossimo anno.

Nel frattempo Apple ha comunicato alla Federal Energy Regulatory Commission di essere in regola con i criteri per la rivendita di energia elettrica alle condizioni di mercato invece che all'ingrosso, dato che non ha influenze di rilievo nel settore energetico e non ha modo di poter avere un impatto sui prezzi. Una volta ottenuti i permessi, potrà iniziare a rivendere energia elettrica entro 60 giorni a partire dal 6 giugno.

Molti stati americani offrono il "net metering" ai singoli cittadini, permettendo loro di rivendere l'energia elettrica in eccedenza prodotta tramite pannelli solari. La decisione di Apple di istituire una sussidiaria apposita potrebbe essere dettata dalle maggiori complessità e dalle sue dimensioni. La società difficilmente andrà a rivendere l'energia elettrica direttamente al pubblico, dato che questo significherebbe disporre di una serie di costose nuove infrastrtutture per raggiungere le abitazioni. La rivendità sarà invece effettuata alle compagnie elettriche locali così da andare a compensare il costo di attingere dalla rete elettrica quando l'energia solare non è sufficiente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hofkeller10 Giugno 2016, 16:50 #1
Chiamali scemi...
Mparlav10 Giugno 2016, 18:51 #2
In Italia ci sono società più o meno grandi che per anni hanno venduto la corrente in eccesso in rete, era davvero conveniente penso fino al 2012, ma chi è più esperto d'incentivazione saprà dire meglio
Ora non conviene più perchè la pagano poco: meglio consumarla o accumularla.
The_misterious10 Giugno 2016, 19:00 #3
Originariamente inviato da: Mparlav
In Italia ci sono società più o meno grandi che per anni hanno venduto la corrente in eccesso in rete, era davvero conveniente penso fino al 2012, ma chi è più esperto d'incentivazione saprà dire meglio
Ora non conviene più perchè la pagano poco: meglio consumarla o accumularla.


Ni
nel senso che dovevi accedere all'incentivazione entro quel periodo, poi ce l'hai assicurata per 15-20 anni
pingalep11 Giugno 2016, 17:23 #4
mi pare che in italia la vendita sia sempre stata a prezzo ingrosso, quindi molto basso.

so che ora l'energia elettrica non costa praticamente nulla, specie nelle fasce in cui il solare spinge molto, e quindi hanno rimodulato la bolletta spingendo sui costi di rete per farti pagare uguale o poco di più
gd350turbo13 Giugno 2016, 08:48 #5
Energia elettrica certificata da apple...
La migliore per il tuo iphone !

( per tim,se lo usate, mi date la percentuale )
Notturnia13 Giugno 2016, 09:02 #6
@pingalep, no.. l'energia elettrica in vendita è all'ingrosso da relativamente pochi anni.. prima della liberalizzazione vigevano prezzi stabiliti dal CIPE ed in taluni casi era conveniente vendere le eccedenze anche per gli impianti termoelettrici.. negli ultimi anni solo se hai rinnovabile conviene vendere le eccedenze altrimenti meglio lavorare in inseguimento elettrico perchè i costi recuperati dalle eccedenze sono inferiori ai costi di produzione..
discorso diverso per le rinnovabili che sono sempre incentivate a prescindere dal conto energia in cui si è..

il mangia-mangia del fotovoltaico non lo tocca nessun governo.. troppi furbacchioni esteri in gioco per tagliare gli sperperi..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^