Apple pronta ad investire in LG Display per assicurarsi la produzione di pannelli OLED

Apple pronta ad investire in LG Display per assicurarsi la produzione di pannelli OLED

Le due società avrebbero già trovato un'intesa di massima, ma mancano i dettagli specifici. La produzione potrebbe partire non prima del 2019

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Apple
AppleLG
 

Dall'oriente giungono alcune indiscrezioni secondo le quali Apple avrebbe iniziato a guardarsi intorno per ampliare le proprie opzioni di fornitura per gli schermi OLED destinati alla produzione dei telefoni di prossima generazione.

Attualmente, infatti, solamente Samsung è in grado di rispettare i severi standard qualitativi imposti da Apple. Per individuare un'alternativa sembra che la Mela abbia iniziato a confrontarsi con LG Display proponendo un investimento che si aggira attorno agli 1,5-2,5 miliardi di dollari per la costruzione di una linea produttiva esclusiva e dedicata alla produzione di pannelli OLED. Attualmente LG è capace di rispondere ai requisiti di qualità richiesti da Apple per un 70% circa ed è l'unica alternativa percorribile dopo Sasmung, dal momento che i produttori cinesi hanno difficoltà a raggiungere anche solo gli stessi standard di LG.

Il quotidiano coreano The Investor afferma che le due società avrebbero già trovato un accordo sul quadro complessivo, ma mancano ancora i dettagli sulla tebella di marcia e sull'investimento specifico. La costruzione di una linea produttiva capace di realizzare ogni mese 30 mila lastre OLED di grandi dimensioni, che sono poi usate per realizzare i piccoli schermi per smartphone, richiede un investimento di circa 2,5 miliardi di dollari. Secondo recenti indiscrezioni, comunque, LG avrebbe già ordinato due unità di macchinari cos' da poter raddoppiare la capacità produttiva. La produzione potrebbe partire comunque non prima del 2019.

Non è la prima volta che LG viene considerato come un possibile fornitore di pannelli OLED per Apple e già a dicembre del 2016 alcune indiscrezioni volevano la stessa Apple assieme a Google e Microsoft come i primi clienti avvicniati dall'azienda coreana per la fornitura dei display OLED ripiegabili che dovrebbero entrare nella fase di produzione di massa nel 2018.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala04 Luglio 2017, 14:10 #1
"Sasmung"
"tebella"
"cos'"
"avvicniati"
...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^