Apple potrebbe valere 1000 miliardi di dollari con la riforma Trump

Apple potrebbe valere 1000 miliardi di dollari con la riforma Trump

La riforma fiscale che il presidente Trump ha annunciato la scorsa settimana potrebbe dare vita ad un rientro di capitali dall'estero per le aziende IT. Realtà come quella di Apple potrebbero addirittura superare i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 13:21 nel canale Apple
Apple
 

Il Presidente Donald Trump ha annunciato la nuova riforma fiscale americana e tra le novità vi è sicuramente una che le aziende IT leader potranno utilizzare per mettere ancora più fuoco nel loro camino. Sì, perché secondo la riforma, realtà come quella di Apple potrebbero far rientrare capitali finanziari dall'estero aumentando dunque la capitalizzazione fino a livelli mai pensati ad oggi. Si parla addirittura di 1.000 miliardi di dollari solo per l'azienda di Cupertino.

Secondo l'analista Amit Daryanai che lavora per la RBC Capital Markets, Apple, grazie alla riforma messa in atto dal Presidente degli Stati Uniti d'America riuscirebbe a beneficiari di privilegi capaci di aumentare la capitalizzazione dell'azienda a livelli incredibili. Si parla infatti di una crescita tra i 4$ e i 4.50$ degli utili per azione che dunque potrebbero portare Apple proprio a superare i mille miliardi di dollari per il 2018.

Il piano sulle tasse prescrive una riduzione delle aliquote individuali federali da sette a tre o quattro. Vengono fissate al 12%, al 25% e al 35 per cento. Con l'opzione di un'ulteriore soglia più alta, in risposta a critiche che dipingevano la riforma come troppo favorevole ai più abbienti e antitetica al populismo di Trump, seppur al di sotto dell'attuale massimo del 39,6 per cento. L'approvazione della riforma è ancora lontana soprattutto perché afflitta da una serie di problematiche che riguardano appunto i dettagli sulle modalità da realizzare per compensare proprio l'assenza di introiti.

Per il business, il vero cuore del progetto, il taglio dell'aliquota corporate risponde alle invocazioni di gran parte delle imprese e del mondo politico. Trump avrebbe preferito scendere fino al 15%, ma quella soglia si è rivelata irrealistica. Secondo il vero progetto, tuttavia, aumenteranno incentivi a investimenti e facilitazioni alla deduzione di spese, verrà introdotta una bassa una tantum per il rimpatrio di profitti dall'estero e avviato un sistema di tassazione più territoriale, cioè basato su imposte pagate nei paesi dove gli utili sono generati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TwinDeagle12 Ottobre 2017, 13:53 #1
Questo valore, se confermato dai fatti, mi fa capire quanto il mondo non stia funzionando a dovere. Ho da poco letto alcuni articoli che parlavano del costo previsto per terra-formare Marte. Si parlava di approssimativamente 3000 miliardi di dollari. Enorme ondata di amarezza nell'apprendere più avanti nello stesso articolo che questa è la stessa cifra prevista per contrastare il surriscaldamento globale e "riparare" la terra. Quindi chiedo, a chi è più esperto di finanza di me, come può un'azienda avere un valore pari a 1/3 del costo necessario per rimettere a posto il pianeta o per crearne un'altro abitabile?
s-y12 Ottobre 2017, 13:58 #2
penso non sia così semplice...
Lampetto12 Ottobre 2017, 14:10 #3
[U]Il piano sulle tasse prescrive una riduzione delle aliquote individuali federali da sette a tre o quattro. Vengono fissate al 12%, al 25% e al 35 per cento[/U]

Questo fa capire invece come l'Italia sia messa...

Basta osservare la differenza di aliquote tra quelle Americane e le nostre per vedere, senza ombra di dubbio, che l'Italia è avviata in una spirale senza fine verso il DECLINO.

In compenso noi abbiamo una legge elettorale diversa ogni volta che ci mandano a votare, studiata bene per garantire le poltrone a vita alle bandieruole, siamo dei fenomeni... che Dio li fulmini
gd350turbo12 Ottobre 2017, 14:14 #4
Originariamente inviato da: TwinDeagle
Quindi chiedo, a chi è più esperto di finanza di me, come può un'azienda avere un valore pari a 1/3 del costo necessario per rimettere a posto il pianeta o per crearne un'altro abitabile?


Non è necessario essere esperti in finanza...

E' sufficiente creare un prodotto o meglio una linea di prodotti, dal costo di produzione normale, sovraprezzarli, e convincere gli abitanti della terra che devono possedere uno di questi prodotti e nel giro di qualche anno ti trovi i soldi che ti servono per comprare il pianeta stesso !
digmedia12 Ottobre 2017, 14:31 #6
infatti non ha quel valore...potrebbe averlo... ma solo se...e in caso di...
praticamente ipotesi basate su nulla di concreto
genesi8612 Ottobre 2017, 14:49 #7
Originariamente inviato da: Lampetto
[U]Il piano sulle tasse prescrive una riduzione delle aliquote individuali federali da sette a tre o quattro. Vengono fissate al 12%, al 25% e al 35 per cento[/U]

Questo fa capire invece come l'Italia sia messa...

Basta osservare la differenza di aliquote tra quelle Americane e le nostre per vedere, senza ombra di dubbio, che l'Italia è avviata in una spirale senza fine verso il DECLINO.

In compenso noi abbiamo una legge elettorale diversa ogni volta che ci mandano a votare, studiata bene per garantire le poltrone a vita alle bandieruole, siamo dei fenomeni... che Dio li fulmini


il problema dell'italia è che le aliquote sono alte quasi come i paesi nord Europei, ma i servizi sono scarsi quasi quanto gli USA,ed è giusto che tu sia arrabbiato per questo.
Ma dopo anni in cui vivo nel nord europa, non accetterei mai aliquote USA se poi lo stato sociale e i servizi sono a livello USA. Preferisco di gran lunga il mio quasi 50% di tassazione, ma continuare a godere di servizi e qualità della vita che in qualsiasi altra parte del mondo, si sognano.
Rinz12 Ottobre 2017, 15:21 #8
In Italia abbiamo unito le due cose: tasse alte e servizi scarsi.

Il dono della sintesi
zappy12 Ottobre 2017, 15:43 #9
Originariamente inviato da: Lampetto
[U]Il piano sulle tasse prescrive una riduzione delle aliquote individuali federali da sette a tre o quattro. Vengono fissate al 12%, al 25% e al 35 per cento[/U]

Questo fa capire invece come l'Italia sia messa...


veramente l'IRES (tassazione delle imprese italiane) è al 24%... quindi di cosa stai parlando?
san80d12 Ottobre 2017, 15:48 #10
Originariamente inviato da: genesi86
Ma dopo anni in cui vivo nel nord europa, non accetterei mai aliquote USA se poi lo stato sociale e i servizi sono a livello USA. Preferisco di gran lunga il mio quasi 50% di tassazione, ma continuare a godere di servizi e qualità della vita che in qualsiasi altra parte del mondo, si sognano.


punti di vista, io preferisco che mi lascino più soldi in tasca e poi me la vedo io, voglio libertà di scelta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^