Apple potrebbe acquisire Netflix. Le indiscrezione parlano del 40% di probabilità

Apple potrebbe acquisire Netflix. Le indiscrezione parlano del 40% di probabilità

L'indiscrezione arriva da due analisti della banca di investimenti Citigroup i quali dichiarano un 40% delle probabilità che l'azienda di Cupertino possa mettere le mani sul colosso dello streaming video.

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Apple
AppleNetflix
 

Netflix potrebbe molto presto divenire proprietà di Apple. E' quanto dichiarato da alcuni analisti della Citigroup, banca di investimenti, che hanno valutato i possibili effetti che la riforma fiscale introdotta dal governo Trump in USA potrebbero avere sul mercato tech mondiale. Palese non pensare ad Apple che proprio dalla riforma potrebbe trarre il maggiore vantaggio grazie al taglio delle imposte unito alla tassazione ridotta per far rientrare in America i profitti generati all'estero. Ecco che Apple potrebbe mettere mano ad una liquidità ingente che gli analisti, Jim Suva e Asiya Merchant, hanno quantificato in oltre 252 miliardi di dollari.

"La società ha troppa liquidità - intorno ai 250 miliardi - e cresce di 50 miliardi all'anno. E' un bel problema" scrivono gli analisti. "Storicamente Apple ha evitato di rimpatriare i profitti in Usa per evitare l'imposizione fiscale elevata. La riforma fiscale potrebbe consentire alla compagnia di usare questo denaro. Con circa il 90% della sua liquidità all'estero - evidenziano - una tassa di rimpatrio del 10% una tantum darebbe a Apple 220 miliardi per acquisizioni o riacquisti".

Cosa farne di tutti questi soldi? Gli analisti della Citigroup hanno pensato ad alcuni potenziali obiettivi a cui l'azienda di Tim Cook potrebbe mirare. Netlfix, il colosso dello streaming mondiale con oltre 83 miliardi di dollari di capitalizzazione, potrebbe realmente essere il primo e vero acquisto dell'azienda fondata da Steve Jobs. E' palese come nel corso degli anni l'azienda capitanata ora da Tim Cook abbia cercato di diversificare la propria offerta agli utenti che hanno avuto modo di ottenere non solo iPhone e iPad ma anche servizi quali iCloud, Apple Pay ma anche Apple Music e iTunes. Proprio tramite iTunes, Apple, ha cercato di introdurre a suo modo lo streaming video con il noleggio della maggior parte dei titoli del momento tramite la sua Apple TV che permette ora anche la trasmissione in 4K.

Netflix e tutto quello che la piattaforma ha creato negli ultimi anni non possono passare inosservati ad un colosso come Apple e l'ingente liquidità che l'azienda potrebbe ottenere molto presto sembrano proiettare forti probabilità di acquisizione da parte di Tim Cook & Co., almeno secondo gli analisti della Citigroup.

Durante il mese di giugno del 2017 proprio Apple aveva arruolato Zack Van Amburg e Jamie Erlicht, due importanti dirigenti pronti a ricoprire un ruolo dirigenziale sulla supervisione di tutti gli aspetti della programmazione video di Apple. I due esperti sono giunti a Cupertino entrambi da Sony Pictures Television dove hanno ricoperto il ruolo di presidenti dal 2005 occupandosi di programmi tra i più apprezzati degli ultimi anni come Breaking Bed e The Crown.

Gli esperti chiaramente vedono anche altre possibili acquisizioni da parte di Apple come quella di Disney tra il 20 ed il 30% ma anche la possibilità dell'acquisizione (al 10%) della Electronics Arts, la società che sta dietro a molti dei titoli più importanti delle console videoludiche odierne. Solo il 5% la probabilità che l'azienda di Tim Cook possa interessarsi invece alla Tesla di Elon Musk, in questo caso è palese come un genio come il creatore della prima macchina completamente elettrica difficilmente possa porsi alle dipendenze di altri dirigenti o colossi.

Alcuni esperti però non credono nelle previsioni dei due analisti di Citigroup soprattutto per il fatto che la stessa Apple abbia già posto in essere un investimento di oltre 1 miliardo di dollari per l'acquisizione e la produzione di programmi e serie TV di alta qualità capaci di competere proprio con Netflix e Amazon Prime Video. In questo caso, secondo Forbes, l'acquisto del colosso di streaming video potrebbe essere visto più come l'innalzamento della bandiera bianca nel mondo dell'intrattenimento da parte dell'azienda di Tim Cook e questo sappiamo non sempre va di pari passo con la filosofia di Apple.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riuzasan02 Gennaio 2018, 17:17 #1
Ma se davvero avessero quella liquidità per il core business di Apple, dopo l'abbandono di Imagination e la volontà di spingere un po di più nel settore workstation, il candidato ideale è AMD, che ha anche un buon knowhow in ambito CPU ARM.
turcone02 Gennaio 2018, 17:21 #2
analisi destinata ad una speculazione su netflix :P
quel valore della liquidità di apple è totalmente sbagliata : la cifra reale sarà di meno della metà forse con lo sconto proposto da trump di 47 miliardi di $ sarà sui 150-180 kkk e con un valore di acquisti di 100 kkk ( in aumento ) dubito che apple rischi un affare del genere
fraussantin02 Gennaio 2018, 17:41 #3
Non potranno cambiare la politica di netflix.

Vorrebbe dire perdere clienti e rispedirli a sky.
maxnaldo02 Gennaio 2018, 17:55 #4
ahahahaha, vorrei sapere come si calcolano le percentuali di probabilità sulle indiscrezioni.

recoil02 Gennaio 2018, 18:04 #5
Originariamente inviato da: riuzasan
Ma se davvero avessero quella liquidità per il core business di Apple, dopo l'abbandono di Imagination e la volontà di spingere un po di più nel settore workstation, il candidato ideale è AMD, che ha anche un buon knowhow in ambito CPU ARM.


la liquidità ce l'hanno, ma probabilmente comprare AMD non gli darebbe abbastanza valore aggiunto
dopotutto loro non progettano una CPU completamente, ma hanno i loro SoC basati su ARM e hanno già in casa un team che se ne occupa direi con ottimi risultati
ora fanno anche la loro GPU custom, ma non penso che avere in casa AMD (quindi ATI) li aiuterebbe più di quel tanto e si tratterebbe di un'acquisizione piuttosto pesante

in ambito Mac mi pare abbiano una buona relazione anche con Intel, comprare AMD vorrebbe dire usare CPU AMD dappertutto quindi dal portatile alla macchina pro, non mi sto più interessando più di tanto di CPU quindi non so come è messa AMD sui vari fronti ma credo che per ora Apple vada bene così, con le CPU prese da Intel e le GPU che oggi sono ATI, domani chissà fanno sempre in tempo a tornare a NVDIA

qualche tempo fa anche io pensavo ad una acquisizione simile e poteva avere senso per il loro mercato principale cioè iOS, ma se sono cresciuti così tanto senza comprare AMD non vedo perché farlo ora
Mparlav02 Gennaio 2018, 18:11 #6
Riparte il toto acquisizioni Apple

Era ancora in vita Steve Jobs quando si scommetteva sull'acquisizione della Sony.
L'unico certezza è che Apple ha una liquidità enorme che aumenta ogni anno.
hardwarestrider02 Gennaio 2018, 18:24 #7
Oh no, che palle...così finirei per dare soldi ad Apple...
paranoic02 Gennaio 2018, 18:47 #8
Originariamente inviato da: recoil
la liquidità ce l'hanno, ma probabilmente comprare AMD non gli darebbe abbastanza valore aggiunto
dopotutto loro non progettano una CPU completamente, ma hanno i loro SoC basati su ARM e hanno già in casa un team che se ne occupa direi con ottimi risultati
ora fanno anche la loro GPU custom, ma non penso che avere in casa AMD (quindi ATI) li aiuterebbe più di quel tanto e si tratterebbe di un'acquisizione piuttosto pesante

in ambito Mac mi pare abbiano una buona relazione anche con Intel, comprare AMD vorrebbe dire usare CPU AMD dappertutto quindi dal portatile alla macchina pro, non mi sto più interessando più di tanto di CPU quindi non so come è messa AMD sui vari fronti ma credo che per ora Apple vada bene così, con le CPU prese da Intel e le GPU che oggi sono ATI, domani chissà fanno sempre in tempo a tornare a NVDIA

qualche tempo fa anche io pensavo ad una acquisizione simile e poteva avere senso per il loro mercato principale cioè iOS, ma se sono cresciuti così tanto senza comprare AMD non vedo perché farlo ora


Apple prima del macbook unibody produceva, a parte le schede video, cpu e mainboard in proprio...oggi ha puntato più sul design che sulla qualità della componentistica...infatti solitamente l'hw montato è obsoleto, rispetto al prezzo dell'utente finale.
fabio.rampini02 Gennaio 2018, 18:47 #9
Quindi per impiegare denaro sottratto ai contribuenti americani acquisirebbero un concorrente nella distribuzione di contenuti multimediali per annullarne la concorrenza... Proprio dei bei campioni...
paranoic02 Gennaio 2018, 18:54 #10
Originariamente inviato da: turcone
analisi destinata ad una speculazione su netflix :P
quel valore della liquidità di apple è totalmente sbagliata : la cifra reale sarà di meno della metà forse con lo sconto proposto da trump di 47 miliardi di $ sarà sui 150-180 kkk e con un valore di acquisti di 100 kkk ( in aumento ) dubito che apple rischi un affare del genere


Il futuro è sicuramente lo streaming in ambito tempo libero.
La liquidità gli analisti la davano già cospicua due o 3 anni or sono, se non ne hanno destinato una parte agli azionisti, oppure a ricapitalizzare l'impresa, oppure a fondi garanzie vari, e visto che la politica intrapresa sembra anche delocalizzare sempre più per la produzione...e visto che la curva di discesa degli utili non sembra scemare...e considerato appunto la defiscalizzazione in atto da parte del governo USA...ho idea che apple abbia molta liquidità...

Solitamente le imprese che hanno in cassa molto liquido sono anche appetibili per acquisizioni o peggio a speculazione. Inoltre le vie del bilancio consolidato sono infinite...le partite dei bilanci delle varie divisioni possono essere anche molto elastiche...
Se poi non sanno dove metterli...sono in vendita...!!
Un assegnino da 50 milioni di partenza e sono in vendita...Ahahahahah

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^