Apple perde una causa per la violazione di tre brevetti

Apple perde una causa per la violazione di tre brevetti

La casa di Cupertino giudicata colpevole della violazione di tre brevetti legati all'interfaccia utente di Time Machine e alla visualizzazione "Cover Flow". La Mela presenta ricorso

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:52 nel canale Apple
Apple
 

La scorsa settimana Apple ha perso la causa portata avanti da Mirror Worlds LLC e legata all'infrazione di alcuni brevetti che si riferiscono a tecnologie di interfaccia utente utilizzate nelle modalità di visualizzazione "Cover Flow" e "Time Machine" presenti nei sistemi operativi della Mela e nei dispositivi multimediali come iPod, iPhone e iPad.

Facciamo un passo indietro: correva il mese di marzo 2008 quando Mirror Worlds ha avviato un procedimento legale contro Apple, accusandola di avere violato quattro brevetti che descrivono un sistema di organizzazione dei documenti in maniera cronologica e della loro visualizzazione come "flussi" di documenti durante le eventuali operazioni di ricerca. Si tratta di una descrizione che ha evidenti attinenze con l'interfaccia grafica del sistema di backup "Time Machine" e con la visualizzazione di cartelle e album musicali in modalità "Cover Flow".

La causa è stata depositata presso la corte di Tyler County in Texas, un tribunale piuttosto noto per le sentenze spesso a favore dei detentori dei brevetti. Apple è stata giudicata colpevole dell'infrazione di tre dei quattro brevetti, dovendo versare per ciascuno un risarcimento di 208,5 milioni di dollari, per un totale di 625,5 milioni di dollari.

La Mela però non sembra disposta ad accettare e ha presentato ricorso, chiedendo alla corte una sospensione straordinaria della pena e considerando oltre misura la richiesta di Mirror Worlds di 208,5 milioni di dollari per ciascun brevetto, poiché in realtà si riferirebbero tutti alla stessa tecnologia. Apple sta inoltre cercando di convincere la corte che vi sono problemi evidenti in almeno due dei brevetti coinvolti.

Apple ha inoltre richiesto di essere giudicata dalla corte non colpevole dell'infrazione di due brevetti per i quali sussisterebbero dei problemi. Il Giudice Leonard Davis, che presiede il caso, ha affermato che nel caso in cui dovesse acconsentire alla richiesta di Apple, dal risarcimento verranno stralciati i danni relativi a questi due brevetti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deepdark06 Ottobre 2010, 16:54 #1
Al mio segnale, scatena l'inferno

Scherzo eh!!!
Claus8906 Ottobre 2010, 17:07 #2
il verme mangierà la mela
Therinai06 Ottobre 2010, 17:10 #3
Ha! Ha! Ci godo!
an-cic06 Ottobre 2010, 17:13 #4
credo che ad Apple convenga comprarla, probabilmente spenderebbe meno che pagare la multa!!!!

Va anche detto che è un primo grado e che la storia prima di dirsi chiusa si protrarrà per diverso tempo ancora...
tommy78106 Ottobre 2010, 17:14 #5
chi copia...PAGA!!!!
an-cic06 Ottobre 2010, 17:16 #6
Originariamente inviato da: tommy781
chi copia...PAGA!!!!


purtroppo non è sempre così!!!
Tsaeb06 Ottobre 2010, 17:16 #7
beh se ha violato la legge è giusto che paghi.
Notturnia06 Ottobre 2010, 17:18 #8
basta che non mi chiedono altri soldi per l'iPhone e va tutto bene :-D

cavolo forse è meglio che compro l'iPad prima che sia troppo tardi -.-
Malek8606 Ottobre 2010, 17:19 #9
Prevedo ricorso, contro-ricorso, e contro-contro-ricorso. E alla fine il patteggiamento.
Asterion06 Ottobre 2010, 17:21 #10
Chi di brevetto ferisce...
Questa storia dei brevetti alla lunga rompe le scatole: dovrebbero stare attenti a concedere brevetti per situazioni troppo generiche, anche se non credo proprio sia questo il caso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^