Apple Pay Cash spunta sulla beta pubblica di iOS 11.2

Apple Pay Cash spunta sulla beta pubblica di iOS 11.2

La funzione per il pagamento via app Messaggi è finalmente disponibile su iOS 11.2 all'interno della beta divulgata pubblicamente

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Apple
AppleiPhoneiOSWatch
 

Apple Pay Cash dovrebbe arrivare su iOS 11.2 e watchOS 4.2, e dalle scorse ore la funzionalità è disponibile per gli utenti americani che partecipano alla beta pubblica. Sull'ultima versione rilasciata nei canali tradizionali alcuni sviluppatori terzi l'hanno vista apparire come opzione dell'app Messaggi, ed è la prima volta che la funzione viene proposta pubblicamente. Dal mese di ottobre Apple Pay Cash è stata resa disponibile solo per alcuni dipendenti (prima quelli corporate, poi quelli retail) della compagnia e sbloccata solo su alcuni dispositivi controllati. 

Il sistema non era pronto per il debutto con iOS 11.1, e la sua pubblicazione avverrà - in base alle ultime novità - solo con iOS 11.2. Ma cos'è Apple Pay Cash? Si tratta di un servizio per il trasferimento di soldi fra utenti che sfrutta l'interfaccia dell'app Messaggi. Da alcune generazioni il client di messaggistica consente di installare al suo interno delle estensioni, e fra queste ce ne sarà una che consentirà di accedere al servizio. L'operazione può essere effettuata sia con iPhone, e anche con Apple Watch, a patto di inserire una carta di credito o di debito nel sistema.

I soldi da trasferire verranno presi dal conto collegato al dispositivo, mentre quelli ricevuti verranno inseriti su una carta Apple Pay Cash (disponibile grazie ad una collaborazione con Green Dot) che verrà posizionata nel Wallet, e potranno essere utilizzati per acquisti o inviati ad un conto bancario. Il trasferimento dei soldi attraverso una carta di credito impone il pagamento del 3%, mentre da una carta di debito è totalmente gratuito. I soldi possono essere inviati solo all'interno di conversazioni singole, e non ad esempio nei gruppi.

Per utilizzare la funzione oggi è necessario che entrambi gli utenti, sia chi trasferisce che ci riceve, abbiano installato l'ultima beta pubblica iOS 11.2. Nella carta bisogna avere un minimo di 10 dollari, mentre sull'account iCloud collegato al dispositivo è necessario che venga attivata l'autenticazione a due fattori. La funzione verrà concessa solamente agli iPhone 6 e successivi, oltre agli Apple Watch con watchOS 4.2 installato, e inizialmente solo agli utenti statunitensi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^