Apple non teme il COVID-19: trimestre boom sopra le aspettative

Apple non teme il COVID-19: trimestre boom sopra le aspettative

La Mela, in pieno periodo di crisi pandemica, registra una crescita dell'11% per il fatturato e del 18% per l'utile rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Deciso, inoltre, un frazionamento azionario 4 a 1

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha annunciato nel corso della serata di ieri i risultati del terzo trimestre fiscale 2020, che è terminato lo scorso 27 giugno e copre praticamente i mesi più "caldi" in cui la maggior parte degli Stati ha messo in atto misure contro la diffusione della pandemia COVID-19 e che hanno visto la stessa Apple costretta a chiudere molti dei suoi punti vendita.

Le premesse, insomma, sembravano tutte quelle di un trimestre poco brillante e non in grado di soddisfare le stime e le previsioni degli analisti. Invece la Mela sorprende ancora, registrando un fatturato trimestrale di 59,7 miliardi di dollari (record per questo trimestre), in crescita dell'11% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, con un utile per azione diluita di 2,58 dollari, in crescita del 18% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Tim Cook, CEO di Apple, commenta così la prestazione trimestrale: "Il record del trimestre di giugno di Apple è stato trainato dalla crescita a due cifre in entrambi i prodotti e servizi e dalla crescita in ciascuno dei nostri segmenti geografici. In tempi incerti, questa performance è una testimonianza dell'importante ruolo che i nostri prodotti svolgono nella vita dei nostri clienti e dell'inarrestabile innovazione di Apple. Questo è un momento difficile per le nostre comunità e, dalla nuova $100 million Racial Equity and Justice Initiative ad un nuovo impegno per essere carbon neutral entro il 2030, stiamo vivendo il principio che ciò che facciamo dovrebbe creare l'opportunità di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato".

Tiene iPhone, cresce iPad e i Servizi diventano una colonna portante

Osservando un po' più da vicino i dati trimestrali, si nota che a contribuire in misura preponderante al fatturato trimestrale sono le vendite di iPhone, che raggiungono quota 26,42 miliardi di dollari e rappresentano quindi il 44% del totale e crescono, seppur di poco, rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Il segmento che esce vincitore dal confronto anno su anno è però iPad, che con 6,58 miliardi di fatturato fa segnare una crescita del 31% rispetto al terzo trimestre fiscale 2019. Buona prestazione anche quella dei Servizi, che con 13,16 miliardi di dollari crescono quasi del 15% e rappresentano il 22% del fatturato totale trimestrale. In crescita anche i sistemi Mac desktop e notebook con vendite per 7 miliardi di dollari, in crescita del 21% rispetto al medesimo trimestre di un anno fa.

Per quanto riguarda invece la distribuzione geografica, Apple raccoglie il 60% del suo fatturato dal giro di affari al di fuori del mercato statunitense. L'area geografica, al di fuori degli USA, più consistente è quella europea dove la Mela raccoglie un fatturato di 14,17 miliardi di dollari, in crescita quasi del 19% rispetto il medesimo periodo del 2019.

Apple decide un nuovo frazionamento azionario 4 a 1

"Le nostre prestazioni nel trimestre di giugno sono state la prova evidente della capacità di Apple di innovare ed eseguire durante periodi difficili. I risultati da record hanno spinto il nostro installato base ad un massimo storico in tutti i segmenti geografici e per tutte le principali categorie di prodotto. Abbiamo incrementato l'utile per azione del 18% e generato un flusso di cassa operativo di $ 16,3 miliardi durante il trimestre, un record del trimestre di giugno per entrambe le metriche" ha sottolineato il CFO di Apple, Luca Maestri.

La società ha infine comunicato che il Consiglio di amministrazione ha approvato una misura di frazionamento azionario in rapporto 4 a 1 allo scopo di rendere le azioni AAPL più accessibili ad una base più ampia di investitori. Ogni azionista registrato di Apple alla chiusura delle attività il 24 agosto 2020 riceverà tre azioni aggiuntive per ogni azione detenuta e le negoziazioni inizieranno su base rettificata per il 31 agosto 2020, con il prezzo del singolo titolo che risulterà ovviamente pari ad 1/4.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor31 Luglio 2020, 09:58 #1
la fotina di Cook sembra quella della vecchia che urla MALEDETTIIIIIIII
Bluknigth31 Luglio 2020, 10:02 #2
I PC in genere, dove metto anche i Mac, hanno beneficiato del Covid causa telelavoro e didattica a distanza
La seconda secondo me ha anche influito molto sulla vendita di iPad.

Quello che mi stupisce è il risultato dell’iPhone che personalmente in un periodo incerto come questo non lo reputo un’esigenza.
Nel senso che potevi tirare a campare coi vecchi dispositivi.


Phoenix Fire31 Luglio 2020, 11:36 #3
Originariamente inviato da: Bluknigth
I PC in genere, dove metto anche i Mac, hanno beneficiato del Covid causa telelavoro e didattica a distanza
La seconda secondo me ha anche influito molto sulla vendita di iPad.

Quello che mi stupisce è il risultato dell’iPhone che personalmente in un periodo incerto come questo non lo reputo un’esigenza.
Nel senso che potevi tirare a campare coi vecchi dispositivi.


idem, anche nei servizi (immagino cloud e multimedia sopratutto) ci sta l'incremento perchè, stando a casa, è facile che Apple Arcade o Apple TV diventino "interessanti"
Il cambio di telefono, prendendo un device di fascia alta invece mi stupisce, ma ovviamente mi avrebbe stupido anche una vendita enorme di samsung s20 o simili, proprio perchè c'è molta gente che ha guadagnato meno e ha dovuto spendere per pc/tablet per il lavoro da remoto e/o la didattica a distanza
Axios200631 Luglio 2020, 12:08 #4
Originariamente inviato da: Bluknigth
I PC in genere, dove metto anche i Mac, hanno beneficiato del Covid causa telelavoro e didattica a distanza
La seconda secondo me ha anche influito molto sulla vendita di iPad.

Quello che mi stupisce è il risultato dell’iPhone che personalmente in un periodo incerto come questo non lo reputo un’esigenza.
Nel senso che potevi tirare a campare coi vecchi dispositivi.


Ho visto persone indebitarsi pure di avere un iPhone. Anche disoccupati. Della serie: mangio pane e cipolle pero' ho l'iPhone.

Alla stessa stregua di chi per prima comunione / cresima / matrimonio sta a fare mutui che paghera' le rate per anni e anni.

Ancora non ho trovato una spiegazione tecnica che giustifichi 1200 euro di telefono. Una funzione che non si possa eseguire con un qualsiasi telefono da 200 euro.

Poi se si parla di status symbol, estetica, necessita' di compensare autostima...
AlexSwitch31 Luglio 2020, 13:04 #5
Risultati importanti e sopra le aspettative che hanno beneficiato della spinta generata dalle necessità di telelavoro e lezioni a distanza.
Comunque visti i risultati delle trimestrali del PIL area G8 ( USA -35% rispetto al trimestre precedente; Gemania -10%; Francia -13%; Italia -12,5% ) i problemi veri devono ancora arrivare, visto che i redditi ne risentiranno pesantemente e di riflesso anche i consumi.
Brava Apple ad essere riuscita a sfruttare bene la congiuntura, ma i conti si fanno sempre alla fine.
amd-novello31 Luglio 2020, 13:19 #6
rosik rosik
Utonto_n°131 Luglio 2020, 15:42 #7
Originariamente inviato da: Axios2006
Ho visto persone indebitarsi pure di avere un iPhone. Anche disoccupati. Della serie: mangio pane e cipolle pero' ho l'iPhone.

Alla stessa stregua di chi per prima comunione / cresima / matrimonio sta a fare mutui che paghera' le rate per anni e anni.

Ancora non ho trovato una spiegazione tecnica che giustifichi 1200 euro di telefono. Una funzione che non si possa eseguire con un qualsiasi telefono da 200 euro.

Poi se si parla di status symbol, estetica, necessita' di compensare autostima...


Leggendo il messaggio, mi è tornato in mente un passaggio di una puntata di Big bang theory, il telefilm, ad un punto, Penny e Leonard sono con l'ex fidanzato di Penny, fusto tontolone, che è diventato improvvisamente ricco e dice "sono stato in un ristorante, ho chiesto un'ottima bottiglia di vino, me ne hanno portata una da 100 dollari, sono rimasto deluso e quindi ho chiesto la più costosa che avevano, me ne hanno portata una da 250 dollari, allora gli ho detto "ad uno come me una bottiglia che costa così poco? ne voglio una più costosa!" il titolare allora mi ha detto che quella bottiglia costava 500 dollari, allora ho detto OK, così va bene!"
Mi scusino gli appassionati per non aver riportato fedelmente, cmq, la cosa fa ridere, ma il concetto è emblematico, purtroppo, rispecchia diverse realtà
Svelgen31 Luglio 2020, 15:56 #8
Sono cresciuti i servizi...bhe, costretti a casa molti avranno acquistato film, musica, magari App della stessa Apple.
Il boom su alcune categorie non deve certo stupire.
amd-novello31 Luglio 2020, 16:23 #9
Comunque qui spiega che con 80mld cash, non considerando il debito, puó andare avanti mesi anche chiudendo i negozi
https://youtu.be/r2FkTshHo54
chaosblade31 Luglio 2020, 20:06 #10
Ma quale crisi, pil -12 ma per favore, i ristoranti pullulano di gente. Poi per un telelavoro uno che farebbe? Compra un macbook? Ma per favore, il 90% il pc lo usa per rispondere alle email scrivere o inserire dati e giustamente l’azienda gli paga un apple... magari questo non in Italia. Per me gli acquisti per la maggior parte è gente presa da compulsiva smania di shopping e finalmente perché no, ora che non sono più sempre impegnati fuori casa ai sono fatti un pc e si sa, il pc inteso il vero pc nella stragrande maggioranza è apple, il windows c’è l’hanno avuto tutti nella vita, anche il cane, e i ricordi di questo os non sono di certo positivi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^