Apple Music raggiunge quota 60 milioni di utenti paganti, ma è ancora dietro a Spotify

Apple Music raggiunge quota 60 milioni di utenti paganti, ma è ancora dietro a Spotify

Apple ha annunciato i nuovi numeri di Apple Music, con 60 milioni di utenti iscritti al servizio che pagano regolarmente per l'ascolto musicale. Grande successo soprattutto negli USA, ma nel mondo Spotify è ancora senisbilmente avanti

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Apple
AppleSpotify
 

Apple Music ha appena raggiunto quota 60 milioni di abbonati al servizio, tutti paganti, e a rivelarlo è stato Eddy Cue, che per l'azienda di Cupertino è il Vice Presidente della divisione Internet Software and Services. Il dirigente ha confermato il nuovo numero con il sito Numerama, mostrandosi estremamente soddisfatto del risultato raggiunto. La compagnia sta inoltre lavorando per migliorare l'esperienza d'uso del servizio lungo tutte le piattaforme supportate, con la radio ufficiale Beats 1 che conta decine di milioni di ascoltatori.

AppleMusicNew_720.jpg

 

Non è chiaro però, e sarebbe molto interessante saperlo, quanti dei 60 milioni di utenti paganti utilizzino il servizio all'infuori dell'ecosistema Apple: "Conosco i numeri", ha dichiarato Cue durante l'intervista. "Ma non posso rivelarli". Il dirigente ha sottolineato però che Apple Music è il servizio di streaming musicale più utilizzato nell'ecosistema Apple, cosa che non sorprende considerando l'astio manifestato dai vertici di Spotify nei confronti delle presunte pratiche anti-concorrenziali utilizzate da Apple all'interno delle proprie piattaforme.

Cue ha anche discusso con il sito francese riguardo l'eliminazione della versione standalone di iTunes a favore delle app separate TV, Music e Podcast: l'azienda rimane comunque legata a iTunes, ha dichiarato il dirigente americano, tuttavia "Apple Music è assolutamente migliore da tutti i punti di vista". Cue ha poi continuato specificando che Apple ha adesso "un servizio migliore, ed è inutile rimanere al passato". A novembre Apple Music aveva 56 milioni di utenti abbonati e paganti, con il numero che continua lentamente a crescere.

Si tratta però di un bacino d'utenza sensibilmente inferiore rispetto a quello di Spotify, che ad aprile contava circa 100 milioni di utenti Premium. Negli USA la situazione è leggermente diversa, visto che Apple Music aveva superato il servizio europeo già nei primi mesi del 2019. In America infatti Apple Music ha circa 28 milioni utenti paganti, mentre Spotify si trova leggermente indietro con un computo di circa 26 milioni di utenti Premium.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
\_Davide_/29 Giugno 2019, 12:48 #1
Io sono cliente da diverso tempo, ma sto pensando di cambiare in quanto le playlist sono pessime, non so dalle altre parti.

La selezione "Per te" continua a propormi brani che detesto e totalmente diversi da quelli che ascolto di solito.

La sezione "Aggiunti di recente" mi riproduce un brano (album) alla volta, e poi lo ripete invece di passare a quello successivo.
Davis501 Luglio 2019, 13:01 #2
Tidal... tutto il resto e' noia... differenza qualitativa pazzesca...
\_Davide_/02 Luglio 2019, 12:06 #3
Originariamente inviato da: Davis5
Tidal... tutto il resto e' noia... differenza qualitativa pazzesca...


Non costasse il doppio...
megamitch02 Luglio 2019, 12:17 #4
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Io sono cliente da diverso tempo, ma sto pensando di cambiare in quanto le playlist sono pessime, non so dalle altre parti.

La selezione "Per te" continua a propormi brani che detesto e totalmente diversi da quelli che ascolto di solito.

La sezione "Aggiunti di recente" mi riproduce un brano (album) alla volta, e poi lo ripete invece di passare a quello successivo.


troppo limitante lato dispositivi supportati. Usato in prova 3 mesi ma poi abbandonato, preferisco servizi che posso usare ovunque, e su questo Spotify è imbattibile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^