Apple MacOS Sierra disponibile dal 20 settembre

Apple MacOS Sierra disponibile dal 20 settembre

Nessuna novità per la gamma Mac in occasione dell'evento stampa durante il quale Apple ha sollevato il sipario sui nuovi iPhone e sull'Apple Watch 2. Non manca tuttavia una novità rivolta agli utenti Mac in attesa del rilascio della versione stabile di macOS Sierra 10.12.

di pubblicata il , alle 09:27 nel canale Apple
macOSApple
 

Apple ha scelto di rimandare l'aggiornamento della linea di portatili Mac ad una data successiva a quella dell'evento stampa che si è tenuto ieri a San Francisco e che si è soffermato sulla presentazione dei nuovi iPhone 7 e 7 Plus e di Apple Watch Series 2. Non manca, tuttavia, una novità meritevole di menzione per gli utenti Mac, ovvero l'ufficializzazione tramite il sito ufficiale della data di rilascio della nuova major release del sistema operativo, ovvero macOS 10.12 Sierra, disponibile in versione stabile a partire dal 20 settembre prossimo

Mac OS X Sierra

Viene purtroppo riconfermato quanto già noto a seguito della presentazione ufficiale del sistema operativo avvenuto in occasione del WWDC 2016. macOS 10.12 Sierra, infatti, non potrà essere installato su tutti i Mac supportati dalla precedente release. A restare esclusi sono i modelli precedenti ai late 2009. Nello specifico, macOS Sierra è supportato da:

  • MacBook (Late 2009 o successivi)
  • MacBook Pro (Mid 2010 o successivi)
  • MacBook Air (Late 2010 o successivi)
  • Mac mini (Mid 2010 o successivi)
  • iMac (Late 2009 o successivi)
  • Mac Pro (Mid 2010 o successivi)

Apple, nei mesi scorsi, ha offerto la possibilità di provare il sistema operativo macOS 10.12 Sierra prendendo parte al programma di test delle versioni beta (ulteriori dettagli QUI). Per chi preferisce utilizzare la versione stabile del sistema operativo l'attesa, in ogni caso, sta per volgere al termine. 

Le principali novità di macOS 10.12 Sierra comprendono l'arrivo dell'assistente vocale Siri, l'integrazione di Apple Pay nel browser, la funzione Auto Lock - un sistema di autenticazione che sfrutta Apple Watch - la Universal Clipboard (copia-incolla di contenuti tra dispositivi iOS e macOS e viceversa). Completano poi il quadro le funzionalità iCloud Drive - che permette di accedere al contenuto presente nel browser del Mac da un altro Mac o da un dispositivo iOS - l'Optimize Storage che libera automatica spazio sul disco e la funzione Picture in Picture per la visualizzazione dei filmati in una finestra ridimensionabile e riposizionabile sul desktop.

Apple, solitamente, accompagna il rilascio di una nuova major release del sistema operativo OS X - ora macOS  - con l'arrivo di nuovi Mac. Non è quindi da escludere che il rinnovamento del catalogo avvenga entro fine settembre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire08 Settembre 2016, 09:40 #1
Delle novità scritte nell'articolo non me ne interessa nessuna, l'unica novità di cui sono a conoscenza che mi interessa sarà il poter disporre le cartelle prima dei file


cmq seguendo la linea macbook solo nell'ultimo periodo, è normale il non saper una data manco a pagarla oro come nell'ultimo anno o anche in passato i rinnovi della linea macbook sono stati così "irregolari"?
Persilù08 Settembre 2016, 09:58 #2
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
Delle novità scritte nell'articolo non me ne interessa nessuna, l'unica novità di cui sono a conoscenza che mi interessa sarà il poter disporre le cartelle prima dei file


cmq seguendo la linea macbook solo nell'ultimo periodo, è normale il non saper una data manco a pagarla oro come nell'ultimo anno o anche in passato i rinnovi della linea macbook sono stati così "irregolari"?


Anche io sono in attesa del refresh della linea mac.
Aspetto, tanto ho già il money da parte e non ho fretta.
benderchetioffender08 Settembre 2016, 10:23 #3
l'aggiornamento piu inutile di sempre....

se non hai iphone e/o iwatch non serve a una ceppa fritta, poi io manco uso safari, quindi proprio zero di zero IMHO

me ne starò comodo comodo ad aspettare il prossimo giro, meglio così meno sbatta
MadMax of Nine08 Settembre 2016, 10:58 #4
Io sono qua che conto i giorni, con el Capitan ho avuto solo problemi, sono dovuto ripassare a Yosemite, poi ci ho riprovato la settimana scorsa e i problemi persistono, ormai aspetto Sierra e vediamo come va
Simonex8408 Settembre 2016, 11:00 #5
Io come sempre aspetterò la 10.12.1
recoil08 Settembre 2016, 11:02 #6
l'unica cosa veramente utile per me è il copia e incolla che va da iPhone al Mac, una cosa che uso molto spesso

secondo me questa faccenda di cambiare versione ogni anno sul Mac si potrebbe evitare
capisco iOS che è diffusissimo e soprattutto ogni anno esce un nuovo iPhone ed è bello metterlo in commercio con una versione nuova del sistema operativo, ma i Mac... li aggiornano sempre più di rado, basterebbe far durare una major release 2 anni e rilasciare un aggiornamento dopo il WWDC con qualche nuova API senza tanti annunci in pompa magna
Cappej08 Settembre 2016, 11:27 #7
El Capitan, IMHO, si è rivelato una vera delusione... sicuramente l'hardware datato del iMac 2009 non aiuta, ma già installato da 0 su SSD è veramente pietoso... 100 volte meglio Yosemite.
E la versione che ho installato non era la 10.11 base, era già patchata...

Ma lavorare un po' di più sul debug anzichè inserire sul mercato una versione nuova ogni anno sempre più instabile?!? no eh...!
AleLinuxBSD08 Settembre 2016, 13:04 #8
Al di là del futuro nuovo file system, che rappresenta una novità sostanziale ed importante e che naturalmente comporterà un'impatto significativo sul sistema, e considerando che Apple non "vende" il software (al contrario di Microsoft al di là della breve parentesi temporale data da windows 10), penso che l'eccessiva frequenza di aggiornamenti non di sostanza risultino più un danno che un vantaggio per tutte quelle problematiche, in gran parte evitabili, optando per aggiornamenti più mirati, finendo con il compromettere la stabilità di sistema, andandosi così ad allienarsi con Windows ed i suoi noti problemi.
Marko#8808 Settembre 2016, 14:30 #9
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Io sono qua che conto i giorni, con el Capitan ho avuto solo problemi, sono dovuto ripassare a Yosemite, poi ci ho riprovato la settimana scorsa e i problemi persistono, ormai aspetto Sierra e vediamo come va


Sto usando la beta di Sierra da un po' (su MBPr 13) e va piuttosto bene
Persilù08 Settembre 2016, 15:17 #10
Originariamente inviato da: Cappej
El Capitan, IMHO, si è rivelato una vera delusione... sicuramente l'hardware datato del iMac 2009 non aiuta, ma già installato da 0 su SSD è veramente pietoso... 100 volte meglio Yosemite.
E la versione che ho installato non era la 10.11 base, era già patchata...

Ma lavorare un po' di più sul debug anzichè inserire sul mercato una versione nuova ogni anno sempre più instabile?!? no eh...!


Io mi sono appunto fermato a Yosemite e penso che il mio Imac, finirà i suoi giorni con quel sistema operativo.
Non mi è mai importato un fico secco di aggiornare all'ultima versione.
Yosemite, ha tutto quello che serve (compresa la compatibilità con altri dispositivi Apple che hai in casa).
Quando cambierò PC, mi ritroverò probabilmente sierra già bello che ottimizzato e ripartirò da quello.
Pace e bene.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^