Apple: iPod nano da 10GB per l'autunno?

Apple: iPod nano da 10GB per l'autunno?

Vortice di indiscrezioni attorno alla compagnia di Cupertino, che abbandona Portal Player quale fornitore di chip per iPod e si rivolge a Samsung

di pubblicata il , alle 17:18 nel canale Apple
SamsungAppleiPod
 

In questi giorni sono circolate diverse notizie attorno ad Apple e ai prodotti della linea iPod, in particolare dopo un annuncio inaspettato di Portal Player, la compagnia che attualmente fornisce i chip di controllo per i lettori iPod.

Nel corso della settimana passata, infatti, Portal Player ha dichiarato che il controller PP5021 SoC, che sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2006, non è stato scelto da Apple come base per il progetto degli iPod di prossima generazione.

E' nella giornata di oggi che viene reso noto quale sarà il partner che affiancherà Apple nella realizzazione dei prossimi lettori di musica digitale: si tratta di Samsung la quale ha dichiarato, in occasione el SEMI Strategic Business, di essere stata selezionata da Apple come fornitrice dei nuovi chip di controllo. Non sono state rese note informazioni circa questo fantomatico chip, ad eccezione del fatto che sarà una soluzione a 32-bit basata su tecnologie di ARM Holdings.

Samsung, lo ricordiamo, rappresenta già oggi un partner strategico per la Mela morsicata, dal momento che una larghissima fetta della produzione di memorie NAND flash è destinata proprio alla realizzazione dei lettori iPod a memoria flash.

Quali sarebbero, a questo punto, i candidati per un eventuale aggiornamento? In prima fila pare esserci il modello iPod nano: secondo diversi analisti Apple proporrà alla fine dell'estate o nel corso dell'autunno un modello con capienza di 8GB-10GB, giusto in tempo per arrivare sotto l'albero di Natale in un pacchetto regalo. Ovviamente, a queste supposizioni si aggiungono le "solite" voci sul tanto atteso iPod "full-screen".

Gli analisti hanno inoltre colto l'occasione per stendere alcune previsioni relative ai prossimi lanci prodotto della compagnia. In ordine cronologico la casa di Cupertino dovrebbe presentare al pubblico il nuovo iBook (o come si chiamerà) basato su processore Intel: il periodo più probabile è Giugno-Luglio dal momento che la campagna di vendite educational, della quale iBook è sempre stato un protagonista, prende tradizionalmente il via nei mesi da Luglio a Settembre.

Una volta che anche il settore dei notebook consumer sarà stato raggiunto dai modelli con processore Intel, sarà la volta, nel mese di Settembre, per le macchine desktop professionali. Apple comunque pare non avere troppa fretta di lanciare i successori degli attuali PowerMac, dal momento che gran parte dell'utenza Pro attende che Adobe rilasci il proprio parco software in versione nativa per Mac-Intel.

All'orizzonte si profila poi Leopard, nome in codice che sta ad indicare Mac OS X 10.5 il quale dovrebbe essere reso disponibile a cavallo tra il 2006 e il 2007. Di Leopard, che annovera Boot Camp tra le novità di maggiore rilievo, verrà data la prima dimostrazione pubblica ufficiale nel corso della WorldWide Developer Conference del mese di Agosto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
May8127 Aprile 2006, 17:27 #1
IMHO il futuro dei lettori mp3 è appannaggio dei cellulari: si portano sempre dietro e il costo aggiuntivo per una espansione della memoria è minimo rispetto al costo di un lettore completo.

Comunque un nano da 10 GB non è niente male soprattutto se non costerà molto più dell'attuale 4GB (non credo che costerà più dell iPod 30GB)
ShinjiIkari27 Aprile 2006, 17:32 #2
Semmai sarà 8GB... comunque era prevedibile, con i prezzi che stanno raggiungendo ora le memorie flash, una SD da 2GB costa 60 euro tanto per fare un esempio stupido, quando è uscito l'iPod nano costava più del doppio, quindi urge un aggiornamento!
Special27 Aprile 2006, 17:36 #3
Secondo me è questione di un paio d'anni e la apple si butterà anima e corpo nel mercato dei cellulari...
E intendo qualcosa di più consistente di quell'aborto di cellulare compatibile con itunes...
magilvia27 Aprile 2006, 17:44 #4
IMHO il futuro dei lettori mp3 è appannaggio dei cellulari:

Lo penso anche io. In fondo perchè portarsi dietro due dispositivi portatili quando ne basta uno? Anzi prima o poi i cellulari spariranno e verrano sostituiti da palmeri a basso prezzo.
MiKeLezZ27 Aprile 2006, 18:19 #5
Originariamente inviato da: magilvia]Lo penso anche io. In fondo perchè
Mha io credo invece che saranno gli attuali cellulari a diventare palmari.
Pur mantendo la stessa forma, ogni anno hanno sempre più funzionalità.
L'entry level ormai è fotocamera/videocamera, piattaforma java, browser, riproduttore multimediale video/mp3, il prossimo passo sarà visualizzatore di documenti office e piattaforma flash.
[QUOTE=May81]IMHO il futuro dei lettori mp3 è appannaggio dei cellulari: si portano sempre dietro e il costo aggiuntivo per una espansione della memoria è minimo rispetto al costo di un lettore completo.

Comunque un nano da 10 GB non è niente male soprattutto se non costerà molto più dell'attuale 4GB (non credo che costerà più dell iPod 30GB)
Sì indubbiamente i cellulari prenderanno molte quote dei lettori MP3 (io stesso ho fatto questa scelta di cellulare invece che lettore mp3), però questi ultimi hanno ancora dalla loro la portabilità, ho visto degli aggeggi davvero microscopici. L'anno scorso mi portavo in bici sempre il cellulare, ma francamente sarebbe più comodo un lettore mini mp3, da basso costo.. e se mi si rompe, amen
riva.dani27 Aprile 2006, 18:36 #6
Un Nano da 10Gb (o 8 o quel che sarà e, ora che la Apple si è finalmente inventata il Boot Camp, un iBook saranno, spero, i miei due prossimi acquisti.
Il primo passo, però, è vincere una discreta somma di denaro al lotto!
dado_27 Aprile 2006, 19:47 #7
intendete dire che rifaranno quelle meraviglie di portatili colorati????
avvelenato27 Aprile 2006, 19:47 #8
sì, penso anche io che i cellulari diventeranno il fulcro della vita multimediale di ogni persona. Però a scapito delle prestazioni. Una fotocamera incorporata in un cellulare potrà magari diventare qualitativamente paragonabile ad una compatta, chi lo sa, ma non sostituirà una reflex; gli mp3 su cellulare potranno essere un centinaio, un migliaio, se ne vorrai portare in giro di più ti servirà il lettore stand-alone; le capacità di calcolo di un telefonino ti consentiranno di andare su internet, avere un organizer, magari anche vedere qualche filmato, ma se avrai bisogno di una potenza di calcolo maggiore dovrai affidarti ad un palmare, e via dicendo.

La conseguenza di questo immagino sarà che tutti i prodotti "stand alone" diverranno parecchio di nicchia e potrebbero diventare relativamente costosi... la cosa mi preoccupa se immagino che non sono in molti ad avere 40gb di musica... e a breve, quando dovrò upgradare all'ipod da 60 o da 80gb (quando uscirà!), mi sa che mi dovrò proprio svenare!
Bisont27 Aprile 2006, 19:59 #9
intendete dire che rifaranno quelle meraviglie di portatili colorati????

non penso che torneranno indietro co il design, come hanno mantenuto una cotinuità nei Powerbook -> MacBook Pro anche negl'iBook si manterrà il colore bianco latte...
xatto27 Aprile 2006, 20:27 #10
un nano da 8Gb perde la sua funzione....

il vantaggio del nano è che è a memoria statica...niente Hd o parti in movimento....è per questo che l'ho comprato.....

un 8Gb non ci vai a memoria statica....altrimenti lo paghi piu del 30 GB.....

ecco quandi che allora se devono aumentare le dimensioni (per via dell'HD) mi compro il video....

ovviamente IMHO....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^