Apple intoccabile in America: Obama pone il veto sul ban degli iPhone della ITC

Apple intoccabile in America: Obama pone il veto sul ban degli iPhone della ITC

L'amministrazione Obama ha posto un veto sul ban della vendita di iPhone in America determinato da una sentenza della ITC

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:27 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Non avveniva dal 1987 che un Presidente americano ponesse il veto sul divieto di vendita di un prodotto determinato dalla US International Trade Commission. Lo scorso giugno la ITC aveva infatti ordinato il divieto di vendita per alcuni prodotti della società di Cupertino, nello specifico alcuni modelli passati di iPhone e iPad, ancora in vendita negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Nello specifico il ban coinvolgeva iPhone 3GS, iPhone 4, iPad 3G (di prima generazione), iPad 2 3G e iPad 3. Gli unici modelli presenti nelle catene di distribuzione retail di Apple erano iPhone 4 ed iPad 2, mentre per quanto riguarda gli altri venivano considerati i dispositivi venduti da AT&T.

Obama pone il veto sul ban iPhone e iPad della ITC

La sentenza disposta dalla ITC avrebbe preso effetto proprio oggi, 5 agosto 2013, e dallo scorso giugno Apple e le aziende coinvolte nella decisione hanno cercato di evitare i danni che una simile sentenza avrebbe potuto provocare. Anche Verizon si è vista coinvolta dal momento che avrebbe potuto soffrire delle mancate vendite della diretta antagonista (oltre a successive potenziali conseguenze) chiedendo al Presidente Obama il veto sul ban delle vendite, ponendo l'attenzione sulla "posta in gioco troppo alta per determinare tali controversie".

Il processo vedeva in contrapposizione proprio le due antagoniste dirette nel settore mobile: Apple e Samsung. Quest'ultima rivendicava la paternità di un brevetto considerato FRAND (Fair, Reasonable e Non-discriminatory), solitamente offerto ad altre società sotto richieste di tipo monetario. Il divieto aveva ricevuto fervida opposizione da un gruppo di senatori americani fra cui Amy Klobuchar, Mike Lee, Barbara Boxer e Jim Risch, e si era formato un consorzio di compagnie come Microsoft, Intel, Verizon e la stessa AT&T che si appellavano all'amministrazione Obama per chiedere il veto, rarissimo negli Stati Uniti d'America.

"Questo è il primo veto di una decisione della ITC avvenuto negli ultimi decenni", ha riportato FFlorian Mueller di FOSS Patents. "Credo che l'opinione della maggioranza degli addetti della ITC andava contro le norme basilari dell'antitrust e il suo effetto sarebbe stato anti-concorrenziale e anti-innovativo. Il veto è stato necessario."

FOSS Patents rimarca che una sentenza di questo tipo avrebbe potuto dare il via libera ai cosiddetti "SEP abusers", cioè società che avrebbero potuto fare dei contenziosi legali su determinati tipi di brevetti posseduti una vera e propria strategia di mercato.

Questa in America sarebbe stata la prima vittoria schiacciante di Samsung nei confronti della rivale di Cupertino, tuttavia Mueller ricorda che anche Samsung è stata chiamata in causa per brevetti SEP dalla InterDigital in America. Il veto posto dall'amministrazione Obama potrebbe quindi in qualche modo agevolare anche la situazione della società sudcoreana nelle future decisioni della ITC.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1305 Agosto 2013, 09:54 #1
è chiaro che la legge NON è uguale per tutti: se la sentenza ITC dice che Apple per anni ha venduto iPhones con brevetti non pagati a Samsung mi fate capire perchè un Obama si alza la mattina e dice a me non stà bene penalizzare la Mela e tutti i partners?
senza poi soffermarsi sul fatto che i vecchi terminali ormai hanno comunque già dato fin troppo guadagno e quindi bannarli è più che corretto.
gd350turbo05 Agosto 2013, 09:58 #2
Forse la causa è quel tir col logo apple parcheggiato sotto la casa bianca ?

Forse è simile a quello che si trovava nei pressi dell'ufficio brevetti sempre americano, quando accetto alcuni bizzarri brevetti di apple ?

Se 1+1 fa 2...
s0nnyd3marco05 Agosto 2013, 09:59 #3
Trolling Samsung like a Sir? sorry... like a president!
Malek8605 Agosto 2013, 10:11 #4
Suppongo che gli USA abbiano capito che bannare le vendite degli iPhone avrebbe avuto un effetto troppo grande sul mercato.

In realtà è un po' triste, nel senso che una compagnia è in grado di "bypassare" la legge quando è troppo importante. D'altra parte però, è anche compito del governo far sì che il mercato non subisca colpi troppo duri, fra l'altro causati da dispute sui brevetti che non si sa bene quanto siano legittime (siamo sempre qui a dire che il sistema dei brevetti andrebbe cambiato completamente, e anche Obama a volte l'ha detto).

Comunque il governo ha detto anche che la Samsung sarà pienamente in grado di continuare la causa in tribunale, semplicemente non potranno usare il blocco delle vendite. Visto che la ITC ha già trovato la Apple colpevole, chissà quanti soldi dovranno sborsare alla Samsung se gli facessero causa e vincessero.
Dave8305 Agosto 2013, 10:14 #5
Originariamente inviato da: Malek86
Comunque il governo ha detto anche che la Samsung sarà pienamente in grado di continuare la causa in tribunale, semplicemente non potranno usare il blocco delle vendite. Visto che la ITC ha già trovato la Apple colpevole, chissà quanti soldi dovranno sborsare alla Samsung se gli facessero causa e vincessero.


Infatti, a questo punto dovrebbero rivalutare la pena e farla pagare in soldoni ad Apple.
E soprattutto, questo crea un precedente, a questo punto dovrebbero vietare in assoluto il ban della vendita di prodotti del genere e fossi in Samsung/Google farei anche causa visto che per i ban dei loro prodotti tempo addietro non si è agito in questo modo...

Comunque ragazzi, stamattina 3 notizie su 4 riguardano Apple, ci stiamo preparando per il ferragosto?
artur_05 Agosto 2013, 10:19 #6
come sempre,in tutti gli ambiti,fanno quello che vogliono fregandosene di tutto e tutti.
emiliano8405 Agosto 2013, 10:31 #7
la giustizia NON e' uguale per tutti
dwfgerw05 Agosto 2013, 10:36 #8
Samsung ha sbagliato ancora una volta a mettere sul banco i brevetti FRAND.

http://www.itespresso.it/brevetti-m...t-ue-59798.html

Già in europa è sotto inchiesta. Immaginate se Nokia dovesse utilizzare le sue tecnologie etichettate come FRAND, neanche Samsung potrebbe più produrre un telefono. Apple ha creato il mercato degli smartphone (come lo concepiamo oggi) e quello tablet e la corea lo vuole tutto..

I coreani giocano sporco, stanno ammazzando il mercato, non tanto Apple, ma tutti gli altri produttori orientali.
emiliano8405 Agosto 2013, 10:40 #9
Originariamente inviato da: dwfgerw
Samsung ha sbagliato ancora una volta a mettere sul banco i brevetti FRAND.

http://www.itespresso.it/brevetti-m...t-ue-59798.html

Già in europa è sotto inchiesta. Immaginate se Nokia dovesse utilizzare le sue tecnologie etichettate come FRAND, neanche Samsung potrebbe più produrre un telefono. Apple ha creato il mercato degli smartphone (come lo concepiamo oggi) e quello tablet e la corea lo vuole tutto..

I coreani giocano sporco, stanno ammazzando il mercato, non tanto Apple, ma tutti gli altri produttori orientali.


non vorrei sbagliarmi, in questo caso correggetemi, chi ha iniziato la guerra dei brevetti e a giocare sporco? bhe' direi che se la sono proprio cercata: occhio per occhio dente per dente
v1doc05 Agosto 2013, 11:21 #10
Originariamente inviato da: emiliano84
non vorrei sbagliarmi, in questo caso correggetemi, chi ha iniziato la guerra dei brevetti e a giocare sporco? bhe' direi che se la sono proprio cercata: occhio per occhio dente per dente


Non sbagli, è stata Apple, anni fa, a trasformarsi in un patent troll.
Apple è in una situazione Win-win:
quando perde una causa non deve preoccuparsi visto che ha le spalle protette da Obama, quando vince può far bloccare le vendite dei concorrenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^