Apple e realtà aumentata: un team di esperti a lavoro per portarla su iPhone e iOS

Apple e realtà aumentata: un team di esperti a lavoro per portarla su iPhone e iOS

Ingaggiati esperti di Dolby, Oculus, HoloLens e sugli effetti speciali di Hollywood, tutti per una sola ragione: portare la realtà aumentata in Apple. La nuova indiscrezione da credito alla volontà dell'azienda di Cupertino di superare la concorrenza.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Apple
Apple
 

Apple è già a lavoro sulla realtà aumentata per i propri smartphone. E' quanto emerge da un'indiscrezione di Bloomberg firmata dal noto giornalista Mark Gurman, il quale asserisce come l'azienda di Cupertino abbia ingaggiato noti esperti nel campo della realtà aumentata provenienti da altre aziende e pronti a lavorare in Apple. Un team di esperti capitanati da Mike Rockwell, ex dirigente della divisione hardware e nuove tecnologie di Dolby, che svilupperà quanto non ancora realizzato da Apple in questo nuovo campo tecnologico.

Nel team per lo sviluppo della realtà aumentata fanno parte anche altri esperti del settore. Parliamo di di Youry Pretrov che ha lavorato in Facebook alla divisione Oculus ma anche di Avi Bar-Zeev che aveva trovato posto in Google Earth e poi in Microsoft per lo sviluppo di HoloLens. Ma non è tutto visto che si parla anche di Cody White, l'uomo che ha sviluppato il motore per videogiochi Lumberyard di Amazon o anche l'ex responsabile sviluppo di Meta la società che produce occhiali premium per la realtà aumentata, Duncan McRoberts.

In tutto questo non mancano però ingaggi anche su esperti degli effetti speciali di Hollywood. L'indiscrezioni di Bloomberg, infatti, parla anche dell'apertura di un ufficio in Nuova Zelanda pronto ad ospitare esperti derivanti da Weta Digital, azienda leader nel realizzare effetti speciali per il mondo dello spettacolo, e che potrà aiutare la divisione a Cupertino nel difficile progetto della realtà aumentata.

In Apple ci credono veramente e il fatto che la divisione AR abbia raggiunto già più di cento addetti ai lavori per la scelta delle componenti hardware o per la realizzazione della piattaforma su iOS o su di un sistema innovativo ad hoc per gli utenti della Mela morsicata, sono il sintomo che il suo arrivo potrebbe essere quanto mai vicino e magari già integrato nel nuovo iPhone 8.

Tim Cook qualche tempo fa ribadì il suo entusiasmo a questo nuovo mondo: "La considero una grande idea come gli smartphone. Gli smartphone sono per tutti; non dobbiamo pensare all’iPhone per alcune categorie demografiche, nazioni o mercati verticali: sono per tutti. Penso che l’AR sia per l’appunto notevole, grandiosa. Sono entusiasta per le cose che possono essere fatte migliorando enormemente le nostre vite. Anche divertenti. Vedo la Realtà Aumentata come il silicio che è qui nel mio iPhone. Non è un prodotto nel vero senso della parola. È una tecnologia chiave. Penso possano nascere molte cose in grado di aiutare le persone nella vita reale di ogni giorno ed è per questo che sono così entusiasta”.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polkaris22 Marzo 2017, 15:51 #1
Tim Cook non è esattamente un visionario, mi sembra piuttosto scontato che gli smartphones debbano supportare la realtà aumentata. Vedremo se salteranno fuori delle applicazioni interessanti.
LMCH22 Marzo 2017, 19:15 #2
Originariamente inviato da: polkaris
Tim Cook non è esattamente un visionario, mi sembra piuttosto scontato che gli smartphones debbano supportare la realtà aumentata. Vedremo se salteranno fuori delle applicazioni interessanti.


Le applicazioni interessanti ci sarebbero, ma i problemi rimangono gli stessi di Google Glass ed Hololens
(autonomia batterie, potenza di calcolo onboard, peso e campo visivo)
adelage03 Aprile 2017, 16:51 #3
"non dobbiamo pensare all’iPhone per alcune categorie demografiche, nazioni o mercati verticali: sono per tutti"
...per tutti quelli che possono permetterselo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^