Apple e realtà aumentata: caschetto, occhiali e... lenti a contatto! Ecco le ultime indiscrezioni

Apple e realtà aumentata: caschetto, occhiali e... lenti a contatto! Ecco le ultime indiscrezioni

2022, 2025 e 2030-2040 sono i tre periodi in cui Apple potrebbe presentare i propri prodotti dedicati alla realtà aumentata e mista. E ci sarebbero, ma è pura speculazione, anche le lenti a contatto

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Apple
Apple
 

Tra tutte le grandi realtà della tecnologia Apple è una delle pochissime che non ha ancora realizzato, concretamente e commercialmente, un visore di realtà virtuale, aumentata o mista. Che la società sia però al lavoro da tempo in questo campo non è certo mistero, come testimoniano molti brevetti che vengono periodicamente richiesti a protezione di idee e concetti che potrebbero essere applicati proprio al mondo dei visori di realtà sintetizzata.

Quel che ancora non è dato sapere, però, è la possibile finestra temporale di approdo sul mercato. Nei mesi passati si sono rincorse diverse indiscrezioni, e sembra che il periodo più probabile sia quello del 2022. A suffragare nuovamente quest'ipotesi è l'ultima nota rilasciata dall'analista Ming-chi Kuo, storicamente attento alle mosse della Mela.

Apple e realtà aumentata: un caschetto nel 2022

Kuo sostiene che il primo prodotto a vedere la luce sarà un visore di mixed reality che arriverà a metà del 2022. In questo caso si tratterebbe di una sorta di caschetto e che il peso potrebbe essere significativamente inferiore rispetto a quello di altri dispositivi già esistenti. Secondo le indiscrezioni disponibili Apple ha realizzato dei prototipi da laboratorio del peso di 200-300 grammi, ma pare che le intenzioni siano quelle di realizzare una versione commerciale riducendo il peso al di sotto dei 200 grammi.

Un risultato raggiungibile non prima di aver risolto ostacoli tecnici di integrazione e miniaturizzazione che renderebbe però il dispositivo tecnicamente complesso e di conseguenza ne innalzerebbe i costi di produzione con conseguente ricaduta sul prezzo di acquisto. Secondo Kuo si parla di un prodotto finito che sarà proposto attorno alla fascia dei 1000 dollari, al pari di un iPhone di fascia alta. Nelle scorse settimane erano circolate informazioni, come sempre da considerare con il giusto grado di cautela, che parlavano di un visore dal prezzo attorno ai 3000 dollari.


Un bozzetto del possibile visore MR di Apple come immaginato da The Information

Si dovrebbe trattare di un dispositivo di facile trasportabilità e con capacità di calcolo e archiviazione indipendenti. L'analista prosegue nel solco già tracciato in precedenza affermando che il caschetto sarà provvisto di display Micro-OLED di Sony con risoluzione 8K, molteplici sensori per il tracciamento delle mani e per il tracciamento oculare, e telecamere per l'analisi dell'ambiente in cui si trova l'utilizzatore.

"Per quanto Apple si sia concentrata sulla realtà aumentata, pensiamo che le specifiche hardware di questo prodotto possano fornire un'esperienza coinvolgente che è significativamente migliore rispetto ai prodotti VR esistenti. Riteniamo che Apple possa integrare questo casco con applicazioni relative ai video (ad esempio, Apple TV + , Apple Arcade, ecc.) come uno dei principali punti di forza" si sbilancia Kuo nella nota.

Gli occhiali Apple per la realtà aumentata nel 2025, e più avanti anche le lenti a contatto

L'analista prosegue poi spostando l'attenzione sugli occhiali per realtà aumentata. Questo tipo di prodotto, per il quale ancora non esisterebbe alcun prototipo, potrebbe arrivare sul mercato non prima del 2025. Si tratterebbe di un dispositivo capace di mettere a disposizione un'esperienza AR a tutto tondo e caratterizzato da una spiccata mobilità rispetto al caschetto mixed reality. L'analista si lancia poi in una speculazione sfrontata, parlando di integrazione tra occhiali AR e un altro prodotto ancora "immaginario", ovvero la fantomatica Apple Car.

Ma c'è un'ulteriore ipotesi, molto "futuristica" e non solo in termini temporali. Kuo afferma che la Mela potrebbe voler realizzare delle "lenti a contatto" capaci di portare l'elettronica dall'era del computer visibile a quella del computer invisibile. In questo caso, però, si parla di una finestra temporale ben più indefinita e collocata tra il 2030 e il 2040.

Non ci sono ovviamente dettagli a tal proposito e quanto affermato da Kuo sembra più un'ipotesi azzardata senza particolari elementi concreti a fondamento. L'analista sostiene che è "improbabile che le lenti abbiano capacità di elaborazione e archiviazione indipendenti", ipotizzando quindi che potrebbero comportarsi come semplici "display" capaci di appoggiarsi ad una connessione con altri dispositivi, come ad esempio un iPhone.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ago7208 Marzo 2021, 12:53 #1
Secondo me la kill app sono gli occhiali, hanno diversi campi di applicazione, specialmente in ambito sportivo, e sopratuto sono pratici. Google ha provato, ma forse la tecnologia non era pronta per quei dispositivi. Non so se Apple ce la farà, ma sicuramente il primo che ci arriva farà bingo
TorettoMilano08 Marzo 2021, 12:57 #2
Originariamente inviato da: Ago72
Secondo me la kill app sono gli occhiali, hanno diversi campi di applicazione, specialmente in ambito sportivo, e sopratuto sono pratici. Google ha provato, ma forse la tecnologia non era pronta per quei dispositivi. Non so se Apple ce la farà, ma sicuramente il primo che ci arriva farà bingo


per me le lenti a contatto ma ce ne vorrà di tempo. ovvio che se usciranno occhiali/lenti a contatto che prenderanno il posto degli smartphone beh tutti li vorranno
Ago7208 Marzo 2021, 14:53 #3
Originariamente inviato da: TorettoMilano
per me le lenti a contatto ma ce ne vorrà di tempo. ovvio che se usciranno occhiali/lenti a contatto che prenderanno il posto degli smartphone beh tutti li vorranno


Non credo che sostituiranno lo smartphone, più probabile lo smartwatch
TorettoMilano08 Marzo 2021, 15:05 #4
Originariamente inviato da: Ago72
Non credo che sostituiranno lo smartphone, più probabile lo smartwatch


nel momento in cui permetti di scrivere con l'occhio come cursore senza affaticarlo non vedo perchè dovrei più tenere un cellulare in tasca
gd350turbo08 Marzo 2021, 15:11 #5
Originariamente inviato da: TorettoMilano
nel momento in cui permetti di scrivere con l'occhio come cursore senza affaticarlo non vedo perchè dovrei più tenere un cellulare in tasca


Secondo me, a quel tempo non avrai neanche più bisogno dell'auto per spostarti, sarà molto più comodo usare il teletrasporto.
TorettoMilano08 Marzo 2021, 15:29 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
Secondo me, a quel tempo non avrai neanche più bisogno dell'auto per spostarti, sarà molto più comodo usare il teletrasporto.


l'eyetracking è una cosa attuale, non è fantascienza
https://www.youtube.com/watch?v=r-5Ntss7quo
https://www.youtube.com/watch?v=3F_2lxlRynQ
la vera sfida per me è permettere l'utilizzo di un cursore virtuale/tastiera senza affaticare l'occhio
gd350turbo08 Marzo 2021, 15:39 #7
Originariamente inviato da: TorettoMilano
l'eyetracking è una cosa attuale, non è fantascienza
https://www.youtube.com/watch?v=r-5Ntss7quo
https://www.youtube.com/watch?v=3F_2lxlRynQ
la vera sfida per me è permettere l'utilizzo di un cursore virtuale/tastiera senza affaticare l'occhio


Si per un paio di occhiali, ma mettere tutto questo dentro una lente a contatto, lo è, l'ho visto in un film di fantascienza, visto tempo fa, ma non mi ricordo il titolo !
TorettoMilano08 Marzo 2021, 15:48 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
Si per un paio di occhiali, ma mettere tutto questo dentro una lente a contatto, lo è, l'ho visto in un film di fantascienza, visto tempo fa, ma non mi ricordo il titolo !


ovviamente immagino simili soluzioni usciranno prima per occhiali e poi per lenti a contatto
erupter08 Marzo 2021, 15:48 #9
Originariamente inviato da: TorettoMilano
nel momento in cui permetti di scrivere con l'occhio come cursore senza affaticarlo non vedo perchè dovrei più tenere un cellulare in tasca


In pratica quello che stai dicendo è che potresti vivere con un casco di realtà virtuale in testa a patto che pesi 2g e sia piccolo abbastanza da starti sulla pupilla
Si vede che tu con gli occhi non fai niente altro nella tua vita che scrollare i feed
Ready Player One?
O matrix a seconda del punto di vista

Insomma prendere il sensore esterno principale della specie umana e convertirlo nell'unica periferica di input possibile di tutto il mondo virtuale ha più di qualche effetto collaterale
Svelgen08 Marzo 2021, 15:50 #10
Io aspetto gli occhiali che mi mostrano i dati di allenamento per quando vado in bici/correre.
Poi li comprerò al volo.
Oggi, per avere le stesse informazioni, mi tocca guardare il Wahoo Roam con schermo microscopico.
Gli occhiali comunque già lì devi indossare per forza di cose (a meno che, non vuoi danneggiarti un'occhio con sassi e insetti che ti potrebbero venire addosso).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^