Apple e McLaren: veri i contatti, ma nessuna proposta definitiva

Apple e McLaren: veri i contatti, ma nessuna proposta definitiva

Le due realtà si sarebbero confrontate per lungo tempo, ma Apple non avrebbe avanzato alcuna offerta di investimento o acquisizione: è il CEO di McLaren a dare conferma delle indiscrezioni circolate in precedenza

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Apple
Apple
 

Qualche mese fa erano circolate alcune indiscrezioni riguardanti contatti ad alto livello tra Apple e la casa automobilistica McLaren Automotive, fomentando l'idea che la Mela fosse in procinto di avanzare un'offerta per il produttore britannico di auto sportive. Allora, sia il New York Times, sia Bloomberg avevano indicato come i contatti fossero in realtà più orientati ad un investimento di una certa entità in McLaren, invece che ad un'acquisizione completa.

A due mesi di distanza le indiscrezioni di allora trovano un certo riscontro nei fatti: durante un'intervista a Reuters, il CEO di McLaren Automotive, Mike Flewitt, ha confermato che l'azienda ha intrattenuto colloqui con la Mela, che tuttavia non sono mai approdati ad una proposta definitiva.

"Non c'è stata alcuna offerta da Apple. Sono venuti a farci visita e abbiamo parlato di ciò che fanno e di ciò che facciamo. Hanno fatto un giro ma non hanno mai avanzato una proposta definitiva" ha affermato Flewitt, escludendo qualsiasi possibilità di acquisizione che, secondo le indiscrezioni precedenti, sarebbe potuta avvenire per una offerta compresa tra 1,3 e 2 miliardi di dollari. McLaren aveva precedentemente rilasciato una dichiarazione negando qualsiasi contatto con Apple riguardante investimenti, partecipazioni societarie o acquisizioni.

McLaren, che ha sede a Woking, nel Surrey, costruisce veicoli sportivi ad alte prestazioni, come ad esempio il modello P1 che è simile alle vetture da competizione che gareggiano nel campionato mondiale di Formula Uno. McLaren ha prodotto 1654 veicoli lo scorso anno, alcuni dei quali con un costo sul mercato di 1 milione di dollari. Tutti i prodotti sono realizzati con un grande impiego di manodopera, con pochissima automazione.

L'interesse di Apple in McLaren può essersi ridimensionato da quando i piani della Mela sono mutati rispetto al proposito originario di progettare e costruire un'automobile. Project Titan, questo il nome del progetto, è passato sotto la supervisione di Bob Mansfield diversi mesi fa, orientandosi sullo sviluppo di sistemi e tecnologie a supporto dei veicoli autonomi. La Mela avrebbe stabilito una scadenza interna per l'ultima parte del 2017 per valutare il progresso delle operazioni, momento in cui deciderà se inseguire ancora il proposito di costruire un suo veicolo o se invece ricercare un partner in un produttore di automobili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^