Apple è la prima società a superare gli 800 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato

Apple è la prima società a superare gli 800 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato

Il prezzo dell'azione AAPL supera i 153 dollari e Apple si aggiudica un nuovo record: è la prima società che vale 800 miliardi di dollari. Il prossimo traguardo, i mille miliardi, potrebbe essere dietro l'angolo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:21 nel canale Apple
Apple
 

Nonostante la recente trimestrale Apple abbia un po' deluso gli investitori per via delle vendite di iPhone in una situazione di stagnazione, lo sguardo è interamente rivolto in direzione di iPhone 8: Wall Street, com'è noto, prezza sempre le aspettative verso il futuro ed ecco che il titolo AAPL in borsa ha fatto segnare ieri, lunedì 8 maggio 2017, un nuovo massimo storico (abbattendo quelli dei giorni precedenti) e portando la società a ben 800 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

Nella fase pomeridiana delle contrattazioni le azioni della Mela hanno ampiamente superato i 153$: in quel momento il valore di mercato della società di Cupertino salutava gli 800 miliardi di dollari facendo segnare un altro record storico: non era mai successo prima d'ora che una società avesse una valutazione così alta sul mercato.

Il record arriva a meno di tre mesi dal ritorno al di sopra dei 700 miliardi di dollari di capitalizzazione, superati per la prima volta nel febbraio del 2015: anche allora fu record, dal momento che nessuna società statunitense nella storia aveva mai raggiunto una capitalizzazione di mercato superiore ai 700 miliardi di dollari.

L'avvio del 2017 è stato particolarmente remunerativo per gli investitori Apple: il titolo in borsa ha battuto il prezzo di 115,80$ all'apertura delle contrattazioni il 3 gennaio e ieri, dopo aver toccato il massimo di 153,70$ ha chiuso la giornata a 153,01$. Il minimo a 52 settimane è pari a 89,47$.

La sostenuta crescita del valore delle azioni AAPL è attribuibile in gran parte all'entusiasmo del tanto anticipato iPhone 8, che sarà svelato nel corso dell'autunno e dovrebbe portare sul mercato un nuovo design caratterizzato da un display edge-to-edge di tipo OLED. Secondo gli analisti il prossimo smartphone della Mela dovrebbe innescare un "superciclo" di aggiornamento foriero di grossi volumi di vendita: in circolazione ci sono ancora moltissimi iPhone 6 e precedenti, in possesso di utenti con una forte fedeltà nei confronti del brand, che potrebbero attendere proprio l'iPhone del decimo anniversario per cambiare il proprio telefono.

Apple potrebbe essere, in futuro, la prima società a raggiungere l'impressionante traguardo di mille miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato: accadrà se e quando il prezzo del titolo arriverà attorno ai 200 dollari. Un traguardo non così lontano...

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen09 Maggio 2017, 17:36 #1
A parte le mie preferenze personali, posso solo complimentarmi con la Apple per questi risultati.. Nessuno come loro riesce a fidelizzare il cliente ed a renderlo soddisfatto... Anche senza giochetti economici (che comunque fanno tutte le multinazionali) sarebbe sicuramente sempre su quei livelli...
san80d09 Maggio 2017, 19:10 #2
chapeau
Rubberick09 Maggio 2017, 19:20 #3
Fatto ciò, proverei ad investire per migliorare la qualità della vita delle persone.. cioè almeno a differenziare va.. è come se ci fosse un vecchio ultraricco in un paese di poveri e scalognati, se non altro unisce l'utile al resto
san80d09 Maggio 2017, 19:22 #4
Originariamente inviato da: Rubberick
Fatto ciò, proverei ad investire per migliorare la qualità della vita delle persone.. cioè almeno a differenziare va.. è come se ci fosse un vecchio ultraricco in un paese di poveri e scalognati, se non altro unisce l'utile al resto


occhio pero' che stiamo parlando di capitalizzazione di borsa, non sono soldi in mano ad apple se non in parte e comunque non monetizzati finche' rimangono investiti
Personaggio09 Maggio 2017, 19:32 #5
Alla fine ci stanno tutti, gira la voce che la Apple ha un tesoretto offshore di circa 250MLD, se fosse vero avrebbe in mano un capitale liquido che va tra i 300 e i 400 MLD, una 50ina di MLD in azioni di altre società e possiede anche una fetta di se stessa. Po ci sono gli immobile che sicuramente fanno qualche miliardo. Insomma credio che un 60% abbondante del suo valore è di capitali e immobili, ci sono società che sul mercato valgono anche 100 volte i loro capitali ed i loro immobili (vedi Tesla).
Non sono un amante dell'Apple, ma ha sia la botte piena che la moglie ubriaca.
Anche non dovesse più interessare l'iPhone, a cui dipende troppo, con i soldi che ha potrebbe benissimo cambiare completamente mercato reinventandosi, o comprarsi la concorrenza.
Zenida09 Maggio 2017, 23:26 #6
Bisogna anche considerare la naturale tendenza dell'inflazione nel tempo. Sempre più aziende in futuro raggiungeranno questa soglia, perchè la deflazione è qualcosa che sul mercato si cerca di evitare (dato che è quasi sempre legata ad una contrazione)
Ago7209 Maggio 2017, 23:37 #7
Originariamente inviato da: Personaggio
Alla fine ci stanno tutti, gira la voce che la Apple ha un tesoretto offshore di circa 250MLD


Non è che "gira la voce", c'è scritto nel loro bilancio. Anche perchè off-shore, in questo caso non vuol dire paradiso fiscale, ma indica i depositi fuori dagli USA.

Se però muovono quei soldi, devono pagarci le tasse. Se sposti i soldi dall'europa (Paese off-shore per gli USA) e li riporti negli states, paghi le tasse in Europa per farli uscire e negli USA in quanto profitto.

Articolo che spiega un po' le cose
Lampetto10 Maggio 2017, 08:46 #8
Originariamente inviato da: Personaggio
Alla fine ci stanno tutti, gira la voce che la Apple ha un tesoretto offshore di circa 250MLD, se fosse vero avrebbe in mano un capitale liquido che va tra i 300 e i 400 MLD, una 50ina di MLD in azioni di altre società e possiede anche una fetta di se stessa. Po ci sono gli immobile che sicuramente fanno qualche miliardo. Insomma credio che un 60% abbondante del suo valore è di capitali e immobili, ci sono società che sul mercato valgono anche 100 volte i loro capitali ed i loro immobili (vedi Tesla).
Non sono un amante dell'Apple, ma ha sia la botte piena che la moglie ubriaca.
Anche non dovesse più interessare l'iPhone, a cui dipende troppo, con i soldi che ha potrebbe benissimo cambiare completamente mercato reinventandosi, o comprarsi la concorrenza.


Apple farà sempre quello che è nel suo DNA, Hardware. Non necessariamente inteso come PC ma come oggetti di uso comune...
E' vero che oltre il 60% del suo fatturato dipende da iPhone, ma quello è il suo Core businnes attualmente. Sta cercando di diversificare nell'Automotive e in settori diversi in via sperimentale, nei PC è con la sua quota di nicchia e li resta...
In ogni caso è un bell'andare...
AlexSwitch10 Maggio 2017, 09:14 #9
Originariamente inviato da: san80d
occhio pero' che stiamo parlando di capitalizzazione di borsa, non sono soldi in mano ad apple se non in parte e comunque non monetizzati finche' rimangono investiti


Quotissimo..... Sarebbe da specificare in nota ad ogni articolo in cui viene analizzato o inserito questo dato specifico!!
zappy10 Maggio 2017, 09:23 #10
Originariamente inviato da: san80d
occhio pero' che stiamo parlando di capitalizzazione di borsa, non sono soldi in mano ad apple se non in parte e comunque non monetizzati finche' rimangono investiti

infatti.
non vuol dire molto. non è che se domani viene messo in vendita il 100% delle azioni si incassano 800mld.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^