Apple considera l'eliminazione della famiglia di router AirPort

Apple considera l'eliminazione della famiglia di router AirPort

Secondo fonti ben informate Apple avrebbe pianificato l'eliminazione dell'intera divisione dei router, cassando la linea di prodotto AirPort e abbandonandone lo sviluppo

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:37 nel canale Apple
Apple
 

Lo scorso mese Apple dichiarava che avrebbe abbandonato il business dei monitor affidando la produzione di prodotti specifici a partner come LG. Secondo un nuovo report di Bloomberg, non ancora confermato ufficialmente, quella dei display non è l'unica divisione che la Mela ha pensato di eliminare. Ad affiancarla ci sarà quella dei router AirPort, i cui tecnici al lavoro sui prodotti in vendita sono stati riassegnati ormai da tempo ad altri progetti di differente natura, come ad esempio la Apple TV.

AirPort con MacBook Air

La manovra significherebbe la morte della line-up di router Apple, anche se bisogna ammettere che gli ultimi prodotti presentati non hanno un grandissimo appeal per chi si trova fuori dal recinto della Mela morsicata. Questione di prezzi: la AirPort Extreme costa 219€, nel 2013 era uno dei primi router 802.11ac da 1,3Gbps e viene affiancata dalla Time Capsule con lo stesso design e un hard-disk da un massimo di 3TB integrato ad un prezzo di 429€. Prodotti che non vengono aggiornati da tempo e che non subiscono un ribasso dei prezzi sostanzialmente da quando sono stati lanciati.

La stessa AirPort Express a 109€ non è molto appetibile, ferma a tecnologie del 2012 con il protocollo 802.11n e un throughput di 300Mbps. La Ethernet è da 100 Mbps. Neanche in questo caso in oltre 4 anni ci sono stati aggiornamenti nel prodotto, mentre dall'altra parte della barricata i concorrenti sfornano prodotti su prodotti con una cadenza molto più elevata, supportando velocità e funzionalità non più paragonabili a quelle dei prodotti di punta di Apple. Si tratta di un problema storico, tuttavia con il passar del tempo le magagne delle AirPort si sentono sempre di più.

I prodotti della famiglia hanno avuto sempre un prezzo di listino più elevato rispetto alle controparti della concorrenza, mancando di soluzioni avanzate per la configurazione e le feature presenti. Il listino veniva giustificato con la coesione con l'ecosistema di prodotti della Mela e, secondo l'informato Mark Gurman che ha riportato la notizia, "uscire dal business dei router renderebbe l'ecosistema di prodotti Apple meno coeso. Se la compagnia non vendesse più router wireless, alcuni seguaci della Mela potrebbero avere una ragione in più per passare ad un altro smartphone o a un altro PC".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraquar22 Novembre 2016, 09:55 #1
Non vende e quindi si taglia.
Giusto
acerbo22 Novembre 2016, 10:00 #2
se poi lasciassero perdere pure quella ciofeca di airplay e passasero a chromecast non farebbero un soldo di danno.
gd350turbo22 Novembre 2016, 10:11 #3
Va bè essere accecati dalla mela morsicata...
Ma ora ad un decimo del prezzo si trovano prodotti dalle caratteristiche tecniche equivalenti...
Ma non sono ovviamente applecentrici...
Simonex8422 Novembre 2016, 10:14 #4
Mai presi neanche lontanamente in considerazione, così come TimeCapsule.

Router Netgear, NAS Synology e via.
Schwarzk22 Novembre 2016, 10:15 #5
Originariamente inviato da: acerbo
se poi lasciassero perdere pure quella ciofeca di airplay e passasero a chromecast non farebbero un soldo di danno.


Questi della news erano prodotti che obiettivamente potevi sostituire con roba migliore e con maggiore varsatlità. Quindo non mi stupisce che non vendano una mazza e che li dismettano.
Ma airplay? Che ha che non va?
La uso su Iphone e sul MacBook e funziona benissimo.
The_Hypersonic22 Novembre 2016, 10:26 #6
Piuttosto che abbassare il prezzo la Apple di Tim Cook preferisce tagliare i prodotti. Sono senza parole.
Pier Silverio22 Novembre 2016, 10:38 #7
Originariamente inviato da: The_Hypersonic
Piuttosto che abbassare il prezzo la Apple di Tim Cook preferisce tagliare i prodotti. Sono senza parole.


Ha ragione lui: un brand di lusso (come è a tutti gli effetti Apple) non abbassa i prezzi, ma taglia i prodotti.
Non mi stupirei di vedere, prima o poi, linee in edizione limitata.

Con Apple non deve poter funzionare il ragionamento che "vabbeh aspetto 6 mesi/1 anno/ x tempo e lo trovo a meno".
recoil22 Novembre 2016, 10:38 #8
probabilmente ne vendono poche e non è giustificato avere un team di persone che ci lavorano
una volta facevano il display e nell'ultimo keynote hanno pubblicizzato uno di LG, la prossima volta possono fare la stessa cosa con un prodotto Cisco o di altro fornitore se vogliono continuare a mantenere l'idea di Time Capsule

comunque non sono male come prodotti, anzi... costano un sacco come tutta la loro roba ma se li puoi avere con sconti ne vale la pena
inited22 Novembre 2016, 10:43 #9
Il mio ecosistema è orientato verso Apple. In cucina ho degli altoparlanti e una Airport Express, in due tap sull'iPad posso guardare il telegiornale con audio di qualità perché quell'access point mi compare come possibile uscita audio su protocollo AirPlay, come la Apple TV mi appare come uscita audio-video/mirror. Lo standard probabilmente non viene fornito da nessun dispositivo di terze parti, e se è così la funzionalità mi mancherà molto quando il dispositivo si romperà. Non accolgo questa notizia con particolare piacere, posso solo sperare che stiano prevedendo di fornire servizi simili sulle piattaforme di altri produttori, anche se non essendo dotate queste ultime di entrate audio, è piuttosto improbabile.
Schwarzk22 Novembre 2016, 10:45 #10
Originariamente inviato da: The_Hypersonic
Piuttosto che abbassare il prezzo la Apple di Tim Cook preferisce tagliare i prodotti. Sono senza parole.


Abbassare il prezzo non avrebbe alcun senso.
In pratica tengono a catalogo ciofeche che molti altri producono a molto meno e la aggiornano.
Quindi o tieni a catalogo roba che aggiorni anche tu a nuove tecnologie (e quindi ha un costo) oppure tagli e ti concentri su altri prodotti che hanno sempre tirato.
Imho...Meglio pochi ma buoni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^