Apple considera concretamente la possibilità di diventare un operatore di rete virtuale

Apple considera concretamente la possibilità di diventare un operatore di rete virtuale

La Mela a confronto, già da diverso tempo, con gli operatori sulla possibilità di diventare un MVNO. Il servizio, però, vedrà la luce non prima di cinque anni. Apple SIM in iPhone potrebbe essere il primo passo fondamentale

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Apple
Apple
 

Apple avrebbe avviato alcuni confronti con gli operatori di rete cellulare negli USA e in Europa in merito alla possibilità di lanciare essa stessa un servizio di rete cellulare virtuale, nello stesso modo in cui altre realtà come MetroPCS e Boost Mobile (o come accadde per Noverca in Italia) si appoggiano sulle reti di operatori che già presidiano il mercato.

Secondo le informazioni, riportate da Business Insider e tratte da fonti anonime ma che sarebbero vicine alla Mela, la società di Cupertino avrebbe intenzione pertanto di proporsi come Mobile Virtual Network Operator (MVNO): si tratterebbe di un progetto a lungo termine che comunque non vedrà la luce prima di cinque anni almeno. Gli MVNO acquistano la capacità inutilizzata delle reti cellulari degli altri grandi operatori e hanno la possibilità di proporre al pubblico profili tariffari più convenienti.

Si tratta di una possibilità che Apple aveva già preso in considerazione in preparazione al debutto della prima generazione di iPhone. Come venne rivelato da una serie di brevetti, Apple aveva in mente un sistema che avrebbe effettuato il cambio automatico tra vari operatori, allo scopo di commercializzare iPhone senza contratto e operante sulla sua stessa rete di roaming. E pare che il desiderio di Steve Jobs fosse quello di poter costruire un'intera rete cellulare dedicata per iPhone.

E' però opportuno osservare che qualsiasi interesse o tentativo di Apple di mettere in piedi un MVNO si incontrerebbe inevitabilmente con la resistenza da parte degli operatori, i quali dovrebbero vendere una parte della propria capacità di rete alla Mela. Questo porterebbe inoltre gli utenti più remunerativi (vari studi mostrano che i possessori di iPhone consumano più traffico dati rispetto agli utenti di qualsiasi altro smartphone) a spostarsi dai carrier stabiliti verso il nuovo MVNO Apple: le realtà come Verizon o AT&T rischierebbero quindi un esodo di clienti e un conseguente assottigliamento dei guadagni.

Basti pensare che il lancio, lo scorso anno, della Apple SIM con iPad Air 2 (di fatto una SIM integrata che permette di cambiare operatore - se supportata - senza cambiare scheda) è stato sufficiente ad infastidire Verizon, che ha deciso di non supportarla. Di conseguenza i clienti Verizon negli USA che decidono di acquistare un iPad LTE, sono costretti a richiedere una SIM card separatamente a Verizon. Da qualche tempo si vocifera che Apple SIM potrebbe essere presente anche nei prossimi iPhone 6S e 6S Plus per iniziare a traghettare il mondo dei cellulari verso il paradigma dell'embedded SIM che renderebbe più agevole, inoltre, la possibilità di fruire di un servizio MVNO.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco04 Agosto 2015, 12:42 #1
Sinceramente non capisco che problema dia la presenza di una sim "fisica"
dany4president04 Agosto 2015, 12:48 #2
Anche per me l'e-SIM sa un po' di cavolata. Se si scarica/rompe lo smartphone come facciamo a utilizzare il numero su un altro cellulare, magari che non supporta l'e-SIM? Oltretutto, le NanoSIM di oggi occupano uno spazio insignificante, meglio concentrarsi su altre componenti per la riduzione dello spazio.
FirePrince04 Agosto 2015, 13:03 #3
Guarda la scheda madre di un iPhone e poi vedi se ancora credi che la NanoSIM occupi uno spazio insignificante; ad ogni modo negli iPhone raramente si tira fuori la SIM, visto che si tratta di una procedura macchinosa; gli utenti difficilmente avrebbero problemi con una eSIM, che consentirebbe di ridurre significativamente le dimensioni del terminale (o aumentare l'autonomia), oltre che di cambiare facilmente operatore.
s0nnyd3marco04 Agosto 2015, 13:07 #4
Originariamente inviato da: FirePrince
Guarda la scheda madre di un iPhone e poi vedi se ancora credi che la NanoSIM occupi uno spazio insignificante; ad ogni modo negli iPhone raramente si tira fuori la SIM, visto che si tratta di una procedura macchinosa; gli utenti difficilmente avrebbero problemi con una eSIM, che consentirebbe di ridurre significativamente le dimensioni del terminale (o aumentare l'autonomia), oltre che di cambiare facilmente operatore.


Se la procedura per estrarre la sim e' macchinosa e' colpa di Apple, sul mio Xperia basta aprire uno sportellino e premere la sim. Per aumentare l'autonomia, piuttosto che rimuovere lo slot per la sim, basta fare il telefono di qualche millimetro piu' spesso ed aumentare la capacita' della batteria.
Io un telefono senza sim non lo prenderei mai.
RaZoR9304 Agosto 2015, 13:44 #5
Originariamente inviato da: dany4president
Anche per me l'e-SIM sa un po' di cavolata. Se si scarica/rompe lo smartphone come facciamo a utilizzare il numero su un altro cellulare, magari che non supporta l'e-SIM? Oltretutto, le NanoSIM di oggi occupano uno spazio insignificante, meglio concentrarsi su altre componenti per la riduzione dello spazio.
Richiede praticamente la stessa area del SoC, non è certo insignificante.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Le SIM spariranno entro qualche anno probabilmente.
deggial04 Agosto 2015, 13:48 #6
Originariamente inviato da: FirePrince
Guarda la scheda madre di un iPhone e poi vedi se ancora credi che la NanoSIM occupi uno spazio insignificante; ad ogni modo negli iPhone raramente si tira fuori la SIM, visto che si tratta di una procedura macchinosa; gli utenti difficilmente avrebbero problemi con una eSIM, che consentirebbe di ridurre significativamente le dimensioni del terminale (o aumentare l'autonomia), oltre che di cambiare facilmente operatore.



per ridurre significativamente le dimensioni del terminale intendi passare da 5.5" a 6"? Visto che la sim occupa spazio in larghezza più che in spessore.
g.luca86x04 Agosto 2015, 13:58 #7
Originariamente inviato da: dany4president
Anche per me l'e-SIM sa un po' di cavolata. Se si scarica/rompe lo smartphone come facciamo a utilizzare il numero su un altro cellulare, magari che non supporta l'e-SIM? Oltretutto, le NanoSIM di oggi occupano uno spazio insignificante, meglio concentrarsi su altre componenti per la riduzione dello spazio.


i numeri di telefono su iphone sono sincronizzati su cloud, quindi i numeri li trovi tranquillamente li, non li salvi mica sulla scheda sim.
Il problema della sim non è solo lo spazio fisico che occupa nella scocca ma anche il fatto di dover dedicare della circuiteria a collegare la sim al telefono (6 piste se non ricordo male). Si risparmia un pò più di spazio se la sim fosse solo un dato scritto nella rom del telefono. Senza contare il fatto che poi apple può realizzare scocche completamente chiuse senza aperture necessarie per la sim, guadagnando pure in fase produttiva.

Vi può sembrare poco ma risparmiando già 2 dollari a pezzo con i volumi che macina iphone non è niente male come guadagno pulito...
marchigiano04 Agosto 2015, 14:01 #8
Originariamente inviato da: dany4president
Se si scarica/rompe lo smartphone come facciamo a utilizzare il numero su un altro cellulare, magari che non supporta l'e-SIM?


metodo intelligente: si accede al proprio profilo tramite user e password come se fosse un account skype, quindi qualsiasi telefono prendi funziona

metodo stupido (ma comodo per gli operatori): per cambiare telefono o gestore devi andare nello store del gestore, fare la fila, chiedere alla commessa di fare il cambio, questa tirerà fuori 80 pagine di contratto ti chiederà documenti e codice fiscale ti farà fare 100 firme su cose che non hai tempo e voglia di leggere e infine il cambio sarà eseguito 2-3 giorni lavorativi dopo tutto sto casino...
gd350turbo04 Agosto 2015, 14:09 #9
(o come accadde per Noverca in Italia

Non è un bel esempio, Noverca è fallita !
cronos199004 Agosto 2015, 14:25 #10
Originariamente inviato da: g.luca86x
i numeri di telefono su iphone sono sincronizzati su cloud, quindi i numeri li trovi tranquillamente li, non li salvi mica sulla scheda sim.
Davvero? Che stupido io che ancora uso un WP, magari potessi sincronizzare i miei contatti con l'account di Google

Il problema non sono i contatti degli altri. Il problema è il tuo numero di cellulare se hai un guasto. Perchè se ora ti si spacca il cellulare, poco importa: tolgo la SIM e via (e tra l'altro molti oramai hanno cellulari vecchi che possono usare in sostituzione, almeno provvisoriamente).
Se ti si spacca un iMioMimiPhone con SIM integrata, che fai? Sicuramente troveranno alternative, ma non certo pratiche, rapide ed economiche come quella di rimuovere la SIM e metterla su un altro cellulare che probabilmente già possiedo (10 secondi di lavoro). Oppure se voglio cambiare operatore? Se non tutti aderiscono al sistema e voglio uno di questi, mi compro il cellulare nuovo? Mi tengo forzatamente quello attuale?


Questo fermo restando che tale pratica che vorrebbe la Apple, unita al continuo cambio di formato della SIM (perchè non scordiamoci chi per primo ha introdotto le SIM più piccole) e le difficoltà varie di estrazione, vanno tutte in direzione di costringerti a rimanere accasato con il cellulare della mela. Stesso discorso per quanto riguarda la notizia qui sopra.

Non serve a nulla nascondersi poi dietro irrisorie ipotetiche difficoltà di spazi interni: la SIM, che ogni volta le fanno sempre più piccole tanto per crearti problemi ulteriori quando devi cambiare cellulare, occupa spazio soprattutto di superficie, non di spessore. Ma intanto fanno cellulari sempre più "padella" (quindi trovo sempre più difficile credere al problema degli spazi), però pur di sacrificare la batteria (quello si un aspetto importante) li fanno sempre meno spessi, come se averlo di 10 mm anzichè 6 mm mi sconvolge la vita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^