Apple conferma: niente virtualizzazione in Leopard

Apple conferma: niente virtualizzazione in Leopard

La compagnia della Mela fermamente convinta nell'adozione della soluzione dual boot per la prossima release del proprio sistema operativo

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Apple
Apple
 

Apple Computer ha confermato l'intenzione di non aver interesse nelle tecnologie di virtualizzazione per quanto riguarda la versione finale di Boot Camp, l'utility che consente di installare Windows sui sistemi Macintosh basati su processori Intel. Boot Camp sarà incluso nella prossima generazione del sistema operativo della mela, Mac OS X 10.5 "Leopard", che vedrà la luce entro la prima metà del prossimo anno.

Nel corso di una recente intervista con il CFO - Chief Financial Officer - Peter Oppenheimer e il Vice President Of iPod Product Marketing Greg Joswiak, è infatti emerso che la compagnia della mela crede molto nella soluzione che permette di utilizzare nativamente due sistemi operativi, con un coseguente livello prestazionale di tutto rispetto, piuttosto che intraprendere (almeno per ora) la strada della virtualizzazione.

Nel caso si volessero utilizzare due sistemi operativi, uno accanto all'altro, Apple consiglia di rivolgersi a Parallels Desktop for Mac, per il quale sarà rilasciata a breve una nuova versione aggiornata che è già stata distribuita sottoforma di build pre-release agli sviluppatori.

Tra le novità più interessanti è stata introdotta la possibilità di effettuare comuni operazioni di drag and drop tra Mac OS X e la finestra di Parallels all'interno della quale v'è in esecuzione Windows. Parallels comunica inoltre un incremento generale delle prestazioni del 50% circa e l'introduzione del supporto ad un massimo di 5 interfacce di rete virtualizzate. La nuova versione di Parallels includerà inoltre un'utility chiamata "Transporter Beta bundeled", che aiuterà l'utente nella migrazione da un sistema Windows, VMware o Virtual PC verso una virtual machine Parallels.

La nuova versione di Parallels verrà offerta come upgrade gratuito ai possessori dell'attuale release.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheZeb05 Dicembre 2006, 10:15 #1
Behh mica hanno tutti i torti... cmq costano troppo...
sesshoumaru05 Dicembre 2006, 10:19 #2
thezeb: cosa costano troppo ?
TheZeb05 Dicembre 2006, 10:24 #3
i mac....
Mighty8305 Dicembre 2006, 10:39 #4
Beh oddio... Hanno prezzi più umani rispetto ad anni fa...

Comunque la notizia non è il costo ma sul mancato supporto alla virtualizzazione... Anche se penso che questa mancanza non sia molto limitante... Sentendo chi utilizza già adesso Parallels Desktop sembra che sia già un ottimo modo per far convivere windows al MacOS... Vediamo che cosa faranno con la prossima versione
almus!05 Dicembre 2006, 11:21 #5
Originariamente inviato da: TheZeb
Behh mica hanno tutti i torti... cmq costano troppo...


anche l'Audi A6 costa di più della Lancia Thesis...
vanno uguale e ti portano entrambe da Bari a Milano.
come ti ci portano è un altro discorso.
norp7405 Dicembre 2006, 11:34 #6
OT: oddio per favore evitiamo i soliti discorsi inutili e trollosi

parallels è in effetti un ottimo prodotto ... anche se ha notevoli limitazioni, in particolare nella gestione di periferiche esterne; spero di poter provare al più presto l'ultima release e provare i miglioramenti.


Laertes05 Dicembre 2006, 11:37 #7
Io son curioso di vedere che farà VMWare per il Mac.
p4ppo05 Dicembre 2006, 11:40 #8
Vabbè, ma non è comunque sempre meglio usare Bootcamp ed avere 2 sistemi nativi nel caso servisse Windows?
RunAway05 Dicembre 2006, 11:55 #9

Correttezza da parte di Apple

Logicamente implementare in Leopard la possibilità di virtualizzare altri sistemi operativi ecquivarrebbe a tagliare le gambe all'appena nato Parallels, una mossa troppo scorretta anche perchè Parallels viene pubblicizzato proprio sulle pagine del sito Apple.
ShinjiIkari05 Dicembre 2006, 12:04 #10
Fanno bene a non intrufolarsi nel mercato della virtualizzazione, ci sono gia' Parallels e VMWare che si faranno concorrenza... Ne vedremo delle belle!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^