Apple brevetta il rivestimento oleofobico su pannelli in zaffiro

Apple brevetta il rivestimento oleofobico su pannelli in zaffiro

La USPTO ha pubblicato un brevetto riguardo a una nuova proprietà intellettuale di Apple, circa i modi per integrare un rivestimento oleofobico sulla superficie di un pannello in zaffiro

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Apple
Apple
 

Non molti mesi fa Tim Cook aveva confermato i piani di Apple per la produzione di componenti in zaffiro all'interno del proprio stabilimento in Arizona, non concedendo risposte circa le finalità d'uso del "prezioso" materiale.

Man mano che crescono le indiscrezioni riguardo alla possibile adozione di un pannello in vetro di zaffiro sul prossimo iPhone 6 (o addirittura su iWatch) la pubblicazione di un documento brevettuale presso la USPTO potrebbe rappresentare una prima pallida conferma della novità.

Sapphire, pannello in zaffiro con rivestimento oleofobico

Il titolo del brevetto si chiama "Oleophobic coating on sapphire" e descrive un metodo per applicare un rivestimento oleofobico su una lastra in zaffiro, per integrarlo su un dispositivo elettronico mobile. Il vetro viene realizzato con una disposizione multi-strato di tre componenti: alla base troviamo la parte in zaffiro, mentre uno strato di transizione serverà da collante (grazie ai legami chimici dei diversi materiali utilizzati) fra il primo e la superficie realizzata con una sostanza oleofobica.

Il rivestimento oleofobico è una caratteristica indispensabile ormai su tutti i dispositivi mobile dotati di display capacitivo. Lo strato oleofobico superficiale ha l'obiettivo di ridurre la persistenza di macchie di grasso dopo l'uso, permettendo una più facile pulizia all'utente soprattutto dopo un uso prolungato. La società di Cupertino ha introdotto i primi rivestimenti oleofobici a partire da iPhone 3GS, utilizzando la medesima soluzione anche sui dispositivi successivi, fino ad iPhone 5S.

Lo scorso anno la Mela ha stipulato un accordo da 578 milioni di dollari con GT Advanced, con il fine di produrre zaffiro in un nuovo stabilimento (ancora in costruzione) nella città di Mesa, in Arizona. Foto recenti rivelano che l'edificio è ormai agli stadi finali della costruzione, con il termine dei lavori previsto per il prossimo mese di giugno 2014. Lo stabilimento sarà pienamente operativo a partire dalla seconda metà dell'anno in corso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko#8831 Marzo 2014, 09:25 #1
Nel mio (ex) iPhone 4 il trattamento oleofobico non c'era. O meglio, se c'era non contava nulla. Per par condicio, anche sul nexus 4 non so se ci sia o meno ma le impronte sono ben presenti.
fgpx7831 Marzo 2014, 09:43 #2
Qualcuno ancora crede al trattamento olofobico? Oltre al fatto che il 90% di noi (a ragion veduta!) ci mette su la plastichina sullo schermo...e ci mancherebbe!
Bivvoz31 Marzo 2014, 09:53 #3
Originariamente inviato da: fgpx78
Qualcuno ancora crede al trattamento olofobico? Oltre al fatto che il 90% di noi (a ragion veduta!) ci mette su la plastichina sullo schermo...e ci mancherebbe!


Il 90% di chi?
Io in realtà non vedo molta gente con le pellicoline schifose che si ungono 10 volte di più del vetro, la maggior parte protegge lo schermo riponendolo in custodie di vario tipo.

Io personalmente odio le pellicole, non le ho mai avute ne su tablet ne su smartphone e non ho mai graffiato 1 display in vita mia.

Beh l'avevo sul nokia 5230 ma quello aveva già lo schermo di plastica quindi non si notava la differenza





Cmq concordo che il trattamento oleorepellente è una leggenda metropolitana, ma basta pulire il vetro ogni tanto e magari non usare lo smartphone mentre si mangia la focaccia
montanaro7931 Marzo 2014, 10:01 #4
So che questo tipo di rivestimento esiste giá applicato alle pentole da cucina, pirofile in vebtro,ecc e credo sia gia brevettato..
Come fa apple ha richiedere un brevetto di una cosa che giá esiste anche se usato per cose diverse..é come se io usassi le cinture di sicurezza di un'auto applicate però alle giostre.. un calcioinculo con le cinture di sicurezza...
Utonto_n°131 Marzo 2014, 10:09 #5
Originariamente inviato da: fgpx78
Qualcuno ancora crede al trattamento olofobico? Oltre al fatto che il 90% di noi (a ragion veduta!) ci mette su la plastichina sullo schermo...e ci mancherebbe!


Orribile la pellicola... avere un bellissimo gorillaglass e poi tornare allo schermo di plastica
E' come avere a casa un bel divano in pelle rivestito col cellophane
Bivvoz31 Marzo 2014, 10:12 #6
Originariamente inviato da: montanaro79
So che questo tipo di rivestimento esiste giá applicato alle pentole da cucina, pirofile in vebtro,ecc e credo sia gia brevettato..
Come fa apple ha richiedere un brevetto di una cosa che giá esiste anche se usato per cose diverse..é come se io usassi le cinture di sicurezza di un'auto applicate però alle giostre.. un calcioinculo con le cinture di sicurezza...


Infatti è da anni che leggo commenti su quanto è ridicolo il sistema dei brevetti americano.
Se inventi il rivestimento oleofobico non basta brevettare il rivestimento oleofobico ma devi brevettare il rivestimento oleofobico applicato al vetro, allo zaffiro, alle piastrelle, al vetro satinato, all'asse del cesso, ecc. ecc.
demon7731 Marzo 2014, 10:13 #7
Originariamente inviato da: fgpx78
Qualcuno ancora crede al trattamento olofobico? Oltre al fatto che il 90% di noi (a ragion veduta!) ci mette su la plastichina sullo schermo...e ci mancherebbe!


Plastichina? 90%? Ci mancherebbe??
MA ANCHE NO!

Se c'è qualcosa di veramente inutile e ampiamente peggiorativo e proprio la plastichina del cacchio sui display dei moderni smartphone.

Gli schermi già da parecchio tempo sono in vetro, non siamo più ai tempi dei resistivi in plastica col pennino.
E il vetro è meravigliosamente resistente a graffi ed abrasioni.

Uso un galaxy S2 da più di due anni ormai, mai messa alcuna protezione sul vetro, e ti assicuro che è assolutamente PERFETTO!
hexaae31 Marzo 2014, 10:16 #8
Che orrore pellicole e magari cover... Si spendono 3-600€ per l'ultimo apparecchio dove anche il design conta, e poi si imbruttisce con quelle porcherie!
Perché la gente non capisce piuttosto che è il caso di farsi custodie serie e integrali (calzini, pouch) che proteggono davvero il telefono e lo schermo da cadute e urti e da cui tirarlo fuori bello e pulito in tutto il suo essenziale splendore?
Cover e pellicole invece servono solo a imbruttire, appesantire, appannare impercettibilmente gli schermi degli smartphone senza manco proteggerli realmente.
Marko#8831 Marzo 2014, 10:29 #9
Originariamente inviato da: demon77
Uso un galaxy S2 da più di due anni ormai, mai messa alcuna protezione sul vetro, e ti assicuro che è assolutamente PERFETTO!



Io il Nexus 4 l'ho graffiato in meno di 6 mesi
Credo di essermelo messo in una tasca del cappotto insieme alle chiavi della macchina e un paio di graffi sono comparsi...pazienza, è un telefono e non una reliquia.
aald21331 Marzo 2014, 11:10 #10
Originariamente inviato da: Bivvoz
Infatti è da anni che leggo commenti su quanto è ridicolo il sistema dei brevetti americano.
Se inventi il rivestimento oleofobico non basta brevettare il rivestimento oleofobico ma devi brevettare il rivestimento oleofobico applicato al vetro, allo zaffiro, alle piastrelle, al vetro satinato, all'asse del cesso, ecc. ecc.


Il sistema americano è orribile, ma per altri motivi; in questo caso, per fortuna funziona cosí, altrimenti un imbecille qualsiasi, cosa che tra l'altro già succedde in eccesso, brevetta un'idea generalizzata e per 20 anni persegue aziende che effettuano operazioni vagamente simili.

Vedi per esempio il caso del patent troll che ha brevettato un sistema per effettuare scansioni e inviarle per email.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^