Apple: aumentare la memoria RAM avrebbe pregiudicato lo spazio per la batteria del MacBook Pro

Apple: aumentare la memoria RAM avrebbe pregiudicato lo spazio per la batteria del MacBook Pro

Il dirigente Apple, Phill Schiller, spiega il motivo per cui i nuovi MacBook Pro non possiedono 32GB di RAM. Secondo l'azienda di Cupertino aggiungere un "banco" di memoria RAM avrebbe pregiudicato il design dell'intero laptop.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Apple
AppleMacBook
 

I nuovi MacBook Pro di Apple con l'innovativa Touch Bar vengono commercializzati con una configurazione massima che prevede "solamente" 16 GB di RAM. Proprio questa limitazione ha portato molti utenti, e non solo, a chiedersi il motivo per cui un prodotto dal prezzo decisamente alto rispetto alla concorrenza proponesse un portatile top di gamma con RAM non a livello di altri concorrenti.

A questa domanda ha voluto rispondere direttamente Phill Schiller, Senior Vice President responsabile Worldwide Marketing di Apple, il quale ha ribadito allo sviluppatore Ben Slaney che lo aveva interpellato, che porre un ulteriore banco di RAM avrebbe compromesso il design e la progettazione della scheda logica, riducendo lo spazio per le batterie.

Il MacBook Pro integra 16GB di veloce memoria LPDDR a 2133MHz, supportare 32GB di memoria avrebbe richiesto l’uso di memoria DDR che non è a basso consumo e avrebbe richiesto inoltre un diverso design della scheda logica rischiando di ridurre lo spazio per le batterie. Entrambi i fattori avrebbero ridotto la durata della batteria.

Proprio sul basso consumo si era esposto già lo sviluppatore Ben Slaney in un proprio articolo in cui lo stesso spiegava come il nuovo MacBook Pro sfruttasse una memoria a basso consumo, ossia RAM DDR3, denominata LPDDR3E consentendo di arrivare a un massimo di 16GB. Dunque per riuscire a sfruttare 32GB, Apple avrebbe dovuto sfruttare le RAM di tipo DDR4, che purtroppo non sono a basso consumo come le LPDDR4 che non supportano però i processori Intel integrati da Apple nei modelli 2016. Insomma un cane che si morde la coda.

Si può osservare proprio dai test svolti dallo sviluppatore come nel nuovo MacBook Pro, in normali condizioni di utilizzo, la RAM LPDDR3E permetta una richiesta di potenza di soli 1.5 watt ben diversi dai 3-5 Watt necessari invece per tutti gli altri notebook con memorie DDR4 (anche se utilizzanti Windows). Apple in questo modo è riuscita a risparmiare effettivamente un complessivo 10% nell’uso della potenza richiesta che dunque ha fatto optare per rimanere proprio sul massimo di 16GB di RAM.

E' chiaro che seppure il prezzo è decisamente superiore rispetto alla concorrenza Windows, i nuovi MacBook Pro sono sempre laptop ossia macchine portatili e in qualche modo avere un massimo di 16GB di RAM potrebbe non essere realmente un limite per molti utenti, soprattutto visto che la scelta di questo portatile viene fatta per un utilizzo in piena mobilità. Chi ha bisogno di prodotti con tagli di memoria RAM maggiori chiaramente opterà per una macchina fissa come il Mac Pro o magari un iMac 27" che, in fase di configurazione, permette di raggiungere rispettivamente i 64GB o i 32GB di RAM o addirittura (con kit di terze parti) anche 128GB e 64GB.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

126 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire22 Novembre 2016, 16:07 #1
non concordo sul discorso scelti per mobilità, molti li prendono anche per utilizzo ibrido, visto che necessitano di muovere la macchina, ma non di usarla in giro. Specialmente per gli usi pesanti, solitamente si ha a disposizione una presa elettrica, quindi penso che molti, me compreso, avrebbero preferito 32gb di ram in cambio di un 10% di autonomia o di qualche mm di spessore. Magari come fa Dell sul 13 si preferisce autonomia e spessore, ma sul 15, che dovrebbe essere più una workstation che un semplice "notebook" si potevano aggiungere benissimo le ddr4 imho
AceGranger22 Novembre 2016, 16:10 #2
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
non concordo sul discorso scelti per mobilità, molti li prendono anche per utilizzo ibrido, visto che necessitano di muovere la macchina, ma non di usarla in giro. Specialmente per gli usi pesanti, solitamente si ha a disposizione una presa elettrica, quindi penso che molti, me compreso, avrebbero preferito 32gb di ram in cambio di un 10% di autonomia o di qualche mm di spessore. Magari come fa Dell sul 13 si preferisce autonomia e spessore, ma sul 15, che dovrebbe essere più una workstation che un semplice "notebook" si potevano aggiungere benissimo le ddr4 imho


Dell fa vere e proprie workstation mobile, Apple fa solo portatili consumer.
Simonex8422 Novembre 2016, 16:17 #3
Non essendo una workstation 16gb bastano.
TecnoPC22 Novembre 2016, 16:20 #4
Il MacBook Pro integra 16GB di veloce memoria LPDDR a 2133MHz, supportare 32GB di memoria avrebbe richiesto l’uso di memoria DDR che non è a basso consumo e avrebbe richiesto inoltre un diverso design della scheda logica rischiando di ridurre lo spazio per le batterie. Entrambi i fattori avrebbero ridotto la durata della batteria.

Questi MacBook Pro sono il frutto di troppi compromessi... tranne che per il prezzo di vendita!
MiKeLezZ22 Novembre 2016, 16:31 #5
Scusate ma sembra proprio che Apple me le tiri fuori dalle mani... Ma che discorso del menga è???

Il sottosistema DRAM è uno dei componenti che consuma meno energia in assoluto, ben prima c'è lo schermo (sul 45%), la CPU e pure l'HD.
Anche ammettendo tutta la manfrina sia veritiera, a fronte del raddoppio di RAM si sarebbe ottenuta una autonomia di... 10? 15 minuti in meno appena. E chi non l'avrebbe voluto!!!

I conti da matematica del liceo che vengono fatti non hanno poi senso, le LPDDR3E hanno 1,2V di tensione, inferiore certo alle DDR3, ma la stessa delle DDR4!
In realtà è proprio la discesa in nanometria che permette di scendere anche con la tensione e il consumo... e le LPDDR3E che permettono di scendere a 1,2V non sono altro che chip fabbricati con la stessa nanometria delle DDR4!!! Cioè in pratica DDR4 e LPDDR3E sono la stessa cosa.

Non c'era lo spazio per la batteria??? Altra cazzata... bastava fare lo chassis 1mm più alto!!!

Qua ragazzi sono solo questioni di money, le LPDDR3 sono usate nel mobile e oramai te le tirano dietro mentre le DDR4 sono ancora mediamente più costose... e anche batteria più grande e chassis rivisto sarebbero stati altri costi in più.

demon7722 Novembre 2016, 16:42 #6
Parte il fatto che me pare 'na caxxata mai vista..
ma piuttosto di sta scemenza dì che 16 gb sono a sufficienza per la quasi totalità dell'utenza del macbook e ci fai una figura sempre pessima ma non da deficiente totale.

Comunque tra ram, SSD e altre amenità questo oggetto tutto è fuorchè PRO.
Ma proprio non ci azzecca 'na fiasca con qualcosa di PRO.
E' la cosa più consumer che si sia mai vista.
aqua8422 Novembre 2016, 16:46 #7
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Scusate ma sembra proprio che Apple me le tiri fuori dalle mani... Ma che discorso del menga è???

Il sottosistema DRAM è uno dei componenti che consuma meno energia in assoluto, ben prima c'è lo schermo (sul 45%), la CPU e pure l'HD.
Anche ammettendo tutta la manfrina sia veritiera, a fronte del raddoppio di RAM si sarebbe ottenuta una autonomia di... 10? 15 minuti in meno appena. E chi non l'avrebbe voluto!!!

I conti da matematica del liceo che vengono fatti non hanno poi senso, le LPDDR3E hanno 1,2V di tensione, inferiore certo alle DDR3, ma la stessa delle DDR4!
In realtà è proprio la discesa in nanometria che permette di scendere anche con la tensione e il consumo... e le LPDDR3E che permettono di scendere a 1,2V non sono altro che chip fabbricati con la stessa nanometria delle DDR4!!! Cioè in pratica DDR4 e LPDDR3E sono la stessa cosa.

Non c'era lo spazio per la batteria??? Altra cazzata... bastava fare lo chassis 1mm più alto!!!

Qua ragazzi sono solo questioni di money, le LPDDR3 sono usate nel mobile e oramai te le tirano dietro mentre le DDR4 sono ancora mediamente più costose... e anche batteria più grande e chassis rivisto sarebbero stati altri costi in più.


bè, dire che era OVVIO che fosse una questione di soldi è scontato, ma con la tua spiegazione si è capito ancora meglio.

ma quale dichiarazione vi aspettavate?
"Non abbiamo messo 32GB di ram DDR4 perchè ci guadagnavamo meno che con 16GB LPDDR3E"
Apix_102422 Novembre 2016, 16:52 #8
solo io noto che si parli di 1.5Watt e nell'immagine si evidenziano invece degli Ampere??
così a spanne non sono proprio la stessa cosa 1.5W e 1.49A
LorenzAgassi22 Novembre 2016, 16:57 #9
Originariamente inviato da: MiKeLezZ

Qua ragazzi sono solo questioni di money,



E di attirare click + pixell
AceGranger22 Novembre 2016, 17:19 #10
Originariamente inviato da: Apix_1024
solo io noto che si parli di 1.5Watt e nell'immagine si evidenziano invece degli Ampere??
così a spanne non sono proprio la stessa cosa 1.5W e 1.49A


non se la tensione è 1v

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^