Apple annulla la produzione di AirPower: ''Non soddisfaceva i nostri elevati standard hardware''

Apple annulla la produzione di AirPower: ''Non soddisfaceva i nostri elevati standard hardware''

L'azienda di Cupertino deve abbandonare il suo AirPower ossia l'ambizioso progetto di ricarica wireless "libera". Ecco perché non è fattibile e non rispecchiava gli standard di Cupertino.

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Apple
Apple
 

Apple abbandona il nuovo AirPower, la stazione totale per la ricarica wireless dei suoi prodotti. Dopo più di un anno dalla presentazione durante un Keynote del 2017 e soprattutto dopo l'assenza di informazioni in merito, ecco che l'azienda di Cupertino decide di annullare la produzione della stazione "totale" in quanto non rispetta gli standard qualitativi che solitamente vengono proposti dai prodotti della Mela. Un prodotto che aveva creato molto hype nel mondo della tecnologia soprattutto per il fatto che nessuno ad oggi è riuscito a garantire la "libertà" di ricarica come la intendeva Apple con AirPower.

Apple e AirPower: un progetto troppo ambizioso

Dopo tanti sforzi, abbiamo capito che AirPower non avrebbe raggiunto gli standard che ci eravamo prefissati e abbiamo cancellato il progetto. Ci scusiamo con i clienti che stavano aspettando il lancio di questo prodotto. Siamo convinti che il wireless sia il futuro e continueremo a lavorare per fare in modo che questo futuro si avveri

Queste le parole di Dan Riccio, l'Apple Senior Vice President per lo sviluppo hardware di Apple. Parole che nessun dirigente di un'azienda vorrebbe esporre ai media e al pubblico ma di fatto AirPower non poteva essere realizzata ad oggi con le tecnologie presenti. Nessun AirPower dunque. Apple aveva presentato la basetta wireless nel settembre 2017 e ci ha lavorato in questi 18 mesi fino a qualche giorno fa quando ha deciso, per voce del suo Vice Presidente Hardware, di dire stop.

Chiaramente la difficoltà nel realizzare un progetto come AirPower va osservato a livello tecnico. AirPower non voleva essere come le altre basette già presenti in commercio. L'azienda di Tim Cook voleva realizzare un caricatore multi dispositivo capace di rendere libera completamente la ricarica di qualsiasi prodotto. Ad oggi qualsiasi basetta in commercio richiede il posizionamento preciso ed allineato dei dispositivi affinché questi possano essere ricaricati in modo corretto. AirPower invece avrebbe permesso di posizionare ovunque, sulla basetta, i prodotti per una completa libertà.

Il problema sembra riconducibile alla quantità di bobine per la ricarica che vicine l'una all'altra non permettevano la ricarica continua ma soprattutto creavano seri problemi di surriscaldamento. Purtroppo la mossa errata di Apple è stata quella di presentare comunque AirPower, anche se in forma prototipale, senza aver completamente risolto i suoi problemi e dunque senza avere un prodotto completo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the_joe01 Aprile 2019, 13:40 #1
Quando i sogni si infrangono contro la dura realtà.

E pensare che c'è ancora chi crede che 100 anni fa Nikola Tesla avesse realmente trovato il modo di estrarre energia illimitata e gratis dall'etere....
Dumah Brazorf01 Aprile 2019, 14:13 #2
Bobine = parti che non si usurano = non si rompono = venderanno poco.
acerbo01 Aprile 2019, 14:32 #3
Originariamente inviato da: the_joe
Quando i sogni si infrangono contro la dura realtà.

E pensare che c'è ancora chi crede che 100 anni fa Nikola Tesla avesse realmente trovato il modo di estrarre energia illimitata e gratis dall'etere....


tesla studiava il modo di trasferire energia elettrica da un punto A ad un punto B senza usare cavi, non mi sembra che cercasse la fonte illimitata di energia ...
X3n001 Aprile 2019, 14:43 #4
alti standard tipo quelli delle tastiere a farfalla?
the_joe01 Aprile 2019, 14:46 #5
Originariamente inviato da: acerbo
tesla studiava il modo di trasferire energia elettrica da un punto A ad un punto B senza usare cavi, non mi sembra che cercasse la fonte illimitata di energia ...


E ti sembra male.... leggi i suoi studi sull'energia infinita e quanto ne è derivato soprattutto a livello di mito.
recoil01 Aprile 2019, 14:47 #6
l'errore è stato quello di annunciare il prodotto quando erano ancora lontani dall'obiettivo
sapevano che era difficile farlo ma si sono convinti che alla fine avrebbero trovato una soluzione e così si sono affrettati ad annunciarlo assieme a iPhone X

non capisco perché non hanno iniziato con un prodotto "normale" con solo un device per volta compatibile con iPhone e ovviamente con Watch, penso che ne avrebbero venduti parecchi esattamente come vendono le cover e i cinturini pur essendoci alternative più economiche di terze parti
nel frattempo avrebbero potuto lavorare al prodotto di punta senza bisogno di annunciarlo e in seguito cancellarlo

l'altro errore è stato quello di mettere e togliere riferimenti ad AirPower sul sito e nei prodotti
le AirPods presentate pochi giorni fa vengono distribuite con un disegnino di AirPower sulla scatola e nei vari manuali di iPhone e Watch è sempre stato indicato AirPower, sarebbe stato meglio essere più conservativi ed evitare di menzionarlo
Marko#8801 Aprile 2019, 15:10 #7
Che cioccolatai
porradeiro01 Aprile 2019, 15:35 #8
Meglio così, non è un male ammettere i propri limiti. Soluzioni uguali a quelle economiche in commercio non avrebbero avuto senso. Ci si vede tra un paio di anni
Phoenix Fire01 Aprile 2019, 16:03 #9
Originariamente inviato da: recoil
l'errore è stato quello di annunciare il prodotto quando erano ancora lontani dall'obiettivo
sapevano che era difficile farlo ma si sono convinti che alla fine avrebbero trovato una soluzione e così si sono affrettati ad annunciarlo assieme a iPhone X

non capisco perché non hanno iniziato con un prodotto "normale" con solo un device per volta compatibile con iPhone e ovviamente con Watch, penso che ne avrebbero venduti parecchi esattamente come vendono le cover e i cinturini pur essendoci alternative più economiche di terze parti
nel frattempo avrebbero potuto lavorare al prodotto di punta senza bisogno di annunciarlo e in seguito cancellarlo

l'altro errore è stato quello di mettere e togliere riferimenti ad AirPower sul sito e nei prodotti
le AirPods presentate pochi giorni fa vengono distribuite con un disegnino di AirPower sulla scatola e nei vari manuali di iPhone e Watch è sempre stato indicato AirPower, sarebbe stato meglio essere più conservativi ed evitare di menzionarlo


sulla prima parte secondo me non potevano fare un prodotto uguale agli altri proprio perchè devono "pensare differente"
considera che phil schiller anni fa continuava a sostenere che la ricarica wireless "classica" fosse inutile visto che cmq la base doveva avere un cavo, quindi fare una base come le altre per loro poteva essere un problema di marketing
YetAnotherNewBie01 Aprile 2019, 16:14 #10
Però, da quando è stata annunciato nel 2017 ad oggi, magari qualche concorrente ha speso risorse per progettare qualcosa di analogo.

Quindi non è stato un annuncio inutile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^