Apple AirPods Max: ecco come sono fatte dentro tra driver, schede logiche e microfoni

Apple AirPods Max: ecco come sono fatte dentro tra driver, schede logiche e microfoni

Come da tradizione non appena vengono presentati nuovi prodotti Apple, arriva anche il cosiddetto teardown ossia lo smontaggio dei vari componenti. In questo caso una fase molto interessante per le nuove cuffie di Apple AirPods Max. Ecco perché.

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Apple
Apple
 

Le nuove AirPods Max di Apple sono ufficialmente state presentate qualche giorno fa e sono anche tutte disponibili sugli store più importanti tra Amazon e anche lo store Apple ufficiale. Cuffie che hanno senza dubbio fatto parlare molto per il loro prezzo decisamente importante di 629€ ma anche per la qualità a cui aspirano e alla quale Apple promette di averle realizzare. Per scoprirlo chiaramente si dovranno provare sul campo ma intanto è possibile con il classico smontaggio delle componenti capire cosa ha utilizzato Apple per realizzarle e dunque come sono fatte.

Apple AirPods Max: ecco il teardown

Come sempre affascianante il teardwon di iFixit che permette non solo di capire molto sulle componenti di un prodotto ma anche come l'azienda produttrice abbia progettato ogni singolo aspetto del prodotto un un'era, quella odierna, dove i prodotti sono sempre più tecnologicamente avanzati. In questo caso, come detto, è il turno delle nuove Apple AirPods Max ossia le prime cuffie over ear dell'azienda di Cupertino che tanto hanno colpito, mediaticamente parlando il mondo tech.

Andando ad osservare i particolari passaggi dello smontaggio da parte di iFixit ecco che si parte subito dal fato che i padiglioni auricolari non sono facilmente apribili a causa dell'importante quantità di colla posta da Apple. Una volta aperti però è possibile accedere all'interno del padiglione dove sono riposte le schede logiche con i vari chip di STMicroelectronics ma anche di Apple, Winbond e ancora Cirrus, Texas Instruments e Bosh. C'è chiaramente il chip H1 realizzato dall'azienda di Tim Cook che è presente in ognuno dei padiglioni auricolari e che permettono di avere cancellazione attiva del rumore e non solo.

Lo smontaggio non è ancora completamente stato concluso. In questo caso iFixit non ha ancora analizzato del tutto la situazione batteria e il suo collegamento con gli altri componenti. Da un primo sguardo infatti sembra che la batteria sia addirittura saldata al resto dei componenti e questo dunque non permetta di trovare alcun connettore. Oltretutto il pacco batteria sembra essere presente solo in un padiglione auricolare visto che nell'altro sono presenti le schede logiche che oltretutto cambiano anche forma per adattarsi al meglio alla cuffia.

 

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gringo [ITF]19 Dicembre 2020, 14:55 #1
.... Uuuuu Aaaaa Oooooo..... .... Bose e Sennheiser ....siete fuori mercato ormai....
Raisty19 Dicembre 2020, 16:41 #2
quindi?
ggez20 Dicembre 2020, 02:31 #3

630€?

lol
ciriccio20 Dicembre 2020, 05:31 #4
Non hanno nemmeno LDAC.
popomer20 Dicembre 2020, 10:54 #5
il prodotto apple piu' brutto di sempre
NickNaylor20 Dicembre 2020, 11:52 #6
no va beh...
-sono brutte come la fame
-costano un fottio di soldi
-non hanno la possibilità di essere usate anche cablate
e fin qui ci si potrebbe anche stare, ma se si aggiunge pure che la vita utile è vincolata alla vita della batteria io direi proprio un gran "stocaxxo!" anche se avessi i miliardi in banca, è una questione di principio... dai.
porradeiro20 Dicembre 2020, 12:18 #7
Mi diverto veramente tanto a leggere i commenti alle notizie apple qui. Puntualmente succede il contrario di quanto si pronostica, così come per le prime AirPods. I prodotti apple funzionano, anche troppo bene per le esigenze dell'utente medio. 630 non sono tanti e non sono pochi, tutto dipende da quanto si voglia spendere per un paio di cuffie.
blobb20 Dicembre 2020, 12:49 #8
Originariamente inviato da: porradeiro
Mi diverto veramente tanto a leggere i commenti alle notizie apple qui. Puntualmente succede il contrario di quanto si pronostica, così come per le prime AirPods. I prodotti apple funzionano, anche troppo bene per le esigenze dell'utente medio. 630 non sono tanti e non sono pochi, tutto dipende da quanto si voglia spendere per un paio di cuffie.


forse dipende anche dalla qualità delle cuffie, certo sono molto "Smart"

ma andando nella loro funzione principale trovi prodotti migliori a costi minori
pacaldi20 Dicembre 2020, 13:04 #9
Il nulla assoluto!
dontbeevil22 Dicembre 2020, 08:40 #10
Originariamente inviato da: porradeiro
Mi diverto veramente tanto a leggere i commenti alle notizie apple qui. Puntualmente succede il contrario di quanto si pronostica, così come per le prime AirPods. I prodotti apple funzionano, anche troppo bene per le esigenze dell'utente medio. 630 non sono tanti e non sono pochi, tutto dipende da quanto si voglia spendere per un paio di cuffie.


Grazie mi hai strappato una risata, nulla di meglio per iniziare la giornata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^