Apple acquisisce Coherent Navigation per le tecnologie GPS

Apple acquisisce Coherent Navigation per le tecnologie GPS

Ultima di una lunga serie di acquisizioni legate al posizionamento geografico, Coherent Navigation entra a far parte di Apple. La Mela lavora sodo per rivoluzionare Apple Maps e sfidare Google più da vicino

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha acquisito Coherent Navigation, una società dell'area di San Francisco che si occupa di tecnologie GPS, fondata nel 2008 da ingegneri provenienti dalle univeristà di Stanrford e Cornell. La notizia è dapprima circolata come indiscrezione, in seguito confermata dalla Mela.

Tra i campi in cui opera Coherent Navigation vi è High Integrity GPS (iGPS), un sistema che combina i segnali dai satelliti tradizionali GPS con quelli del sistema di comunicazione satellitare Iridum allo scopo di offrire maggior accuratezza e precisione, elevata integrità di segnale e una maggiore resistenza alle interferenze. Secondo Iridium, iGPS può offrire informazioni di posizionamento con un'accuratezza nell'ordine dei centimetri.

Alcune figure chiave di Coherent, del resto, hanno iniziato a lavorare per Apple già nei mesi passati, incluso il CEO Paul Lego a gennaio e i cofondatori William Bencze e Brett Ledvina. Il sito web di Coherent è offline già da qualche tempo. Apple, come detto, ha confermato l'acquisizione con l'ormai ben noto comunicato di circostanza: "Apple acquisisce piccole compagnie tecnologiche di quando in quando e di norma non parla dei piani o delle intenzioni ad esse legate".

Non è chiaro quale possa essere il compito specifico del team di Coherent all'interno di Apple, se vi sia una tecnologia particolare alla quale la Mela è interessata o se semplicemente voglia integrare al suo interno le competenze di Coherent. Lego è attualmente un membro del team di Apple Maps, mentre Ledvina e Bencze svolgono lavoro di tipo ingegneristico sempre all'interno delle tecnologie di posizionamento e localizzazione.

D'altra parte Coherent è solamente l'ultima di una lunga serie di acquisizioni che Apple ha condotto negli ultimi anni con specifico interesse nell'area del posizionamento geografico, dopo Pin Drop, Locationari, WiFiSLAM, Hopstop, Embark e Broadmap. La Mela, come abbiamo già osservato qualche giorno fa, sta lavorando sodo per rivoluzionare il servizio Apple Maps e cercare di colmare le lacune che lo separano dal concorrente Google Maps aggiungendo funzionalità come le informazioni sul trasporto pubblico e un sistema di visualizzazione simile a Street View.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
FirePrince18 Maggio 2015, 11:41 #1
Questa acquisizione potrebbe portare a sviluppi MOLTO interessanti, che vanno oltre Mappe, ma in generale verso servizi di localizzazione molto piu' precisi
Cappej18 Maggio 2015, 13:33 #2
pensavo si sarebbero pappati HERE di Nokia... visto che è in vendita...
Boscagoo19 Maggio 2015, 23:12 #3
E' la volta buona che per prendere un gelato non ci manda in Lapponia?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^