Appaiono online i benchmark del nuovo MacPro e di un MacBook Pro con CPU Haswell

Appaiono online i benchmark del nuovo MacPro e di un MacBook Pro con CPU Haswell

Il database online di Geekbench elenca i risultati di due sistemi Mac non ancora rilasciati sul mercato: un esemplare di MacBook con CPU Haswell e il nuovo MacPro mostrato in anteprima alla WWDC

di pubblicata il , alle 10:09 nel canale Apple
 

Sul database online di Geekbench sono comparsi i risultati di due sistemi Mac non ancora rilasciati. Il primo di essi, e forse il più interessante tra i due, è un sistema MacBook Pro da 13 pollici contraddistinto dal nome in codice "AAPLJ44,1" che risulta essere basato su un processore dual core Intel Core i5 4258U da 2,4GHz (si tratta di una cpu Haswell), 8GB di memoria RAM ed una build di OS X Mavericks contraddistinta dal codice 13A2050.

Nei test il sistema AAPLJ44,1 mostra un incremento prestazionale dal 5% all'8% rispetto agli attuali modelli MacBook Pro di fscia più bassa. E' possibile che, come accade con i nuovi sistemi MacBook Air, anche i futuri esemplari della famiglia MacBook Pro puntino maggiormente sull'incremento dell'autonomia operativa invece che della potenza elaborativa grazie anche all'impiego delle CPU Haswell che sono caratterizzate da una serie di funzionalità per massimizzare l'efficienza energetica.

Non è chiaro se il sistema è di tipo Retina o meno, anche se da qualche tempo si vocifera che Apple pare orientata verso l'estromissione dal listino dei modelli MacBook Pro non-Retina. Considerando l'impiego del sistema operativo Mavericks, inoltre, è verosimile supporre che Apple si prepari all'aggiornamento delle linee dei propri sistemi in concomitanza con il lancio della nuova versione di OS X, che dovrebbe arrivare al pubblico nel corso dell'autunno o forse già per il periodo back-to-school.

L'altro sistema inedito del quale compaiono i risultati del benchmark è il nuovo MacPro "cilindrico". Nel database di Geekbench l'unità è identificata dal codice AAPLJ90,1 ed opera la build di OS X Mavericks 13A2054. In questo caso il sistema risulta essere provvisto di un processore Xeon E5-2697 v2 da 12 core a 2,7GHz e 64GB di memoria RAM.

Le prestazioni variano a seconda del tipo di task, con le migliori prestazioni che vengono registrate nelle operazioni single-core e nell'uso della memoria. I processori Xeon "Ivy Bridge" che verranno utilizzati nei nuovi MacPro sono capaci di una potenza computazionale complessiva doppia rispetto ai processori Xeon "Westmere" in uso negli attuali sistemi MacPro. Si tratta però ovviamente di una stima teorica, quando nella realtà solamente alcune tipologie di software sono in grado di beneficiare pienamente delle caratteristiche dei nuovi processori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick21 Giugno 2013, 15:58 #1
ottimo per i 64GB

purtroppo è vero moltissimi software sono ancora pigramente single threaded con tutto che siamo nel 2013..

per non parlare di alcune rare eccezioni in cui non sono manco compilati a 64bit con tutte le limitazioni che ne derivano
Eress21 Giugno 2013, 18:30 #2
E si, qui si parla spessissimo di implementazioni HW, ma lato SW siamo ancora indietro.
rockroll22 Giugno 2013, 06:13 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
ottimo per i 64GB

purtroppo è vero moltissimi software sono ancora pigramente single threaded con tutto che siamo nel 2013..

per non parlare di alcune rare eccezioni in cui non sono manco compilati a 64bit con tutte le limitazioni che ne derivano


Tanto "rare" proprio non direi, e manco tanto "eccezioni"..., e le limitazioni derivanti non direi affatto siano drammatiche
djfix1322 Giugno 2013, 15:53 #4
Originariamente inviato da: Rubberick
ottimo per i 64GB

purtroppo è vero moltissimi software sono ancora pigramente single threaded con tutto che siamo nel 2013..

per non parlare di alcune rare eccezioni in cui non sono manco compilati a 64bit con tutte le limitazioni che ne derivano


non credo che differisca anche su MAC...ma su windows se hai applicativi single TH significa che sono software con una richiesta di potenza pressochè limitata (o sono datati e l'utente non vuole aggiornarli per varie ragioni), quindi non vedo questo tremendo problema.

cmq avere dati benchmark di CPU e godere perchè le mettono su prodotti Apple torna ad essere una evidente pubblicità al marchio.

tecnicamente poi non ho trovato ancora riferimenti ufficiali su Intel per quanto riguarda questa CPU:
unico riferimento è ad un E5-2697W 8 core (16 TH) a 3,1GHz
http://www.intel.com/content/www/us...?wapkw=e5-2697w
ora mi chiedo dove, come, quando e se uscirà questa CPU 12 core!?
...poi scusate ma è una workstation e 64GB mi sembrano normali per uno Xeon (visto che supporta 768 GB)
per chi è curioso c'è una prova completa di un sistema dual E5-2687W con MB asus
http://www.kitguru.net/components/c...on-ddr3-review/
(la sola scheda costa poco più di 400 euro)
Akeela24 Giugno 2013, 12:08 #5
Non sono d'accordo sul fatto che il sistema più interessante dei due sia il macbook pro. Il MacPro segna un evidente ritorno di Apple ad un design hardware che ha fatto la sua storia. Finalmente si ritorna ad un livello come il cubo G4 che ha entusiasmato tante persone per la Apple. Da questo lato si può dire "ben tornata Apple" che si era smarrita tra design piatti fatti di alluminio e plastica. Qui, finalmente, si ritrova lo spirito di osare ed innovare a dovere.
PS: Non sono un fanboy Apple, non possiedo e non ho mai posseduto un prodotto loro. Ma ho sempre apprezzato il loro harware "originale" come questo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^