Android Wear è ora compatibile anche con iOS

Android Wear è ora compatibile anche con iOS

Google rende disponibile un aggiornamento per Android Wear che permette agli smartwatch basati su tale sistema operativo di poter essere abbinati anche ai dispositivi Apple

di pubblicata il , alle 14:44 nel canale Apple
AndroidGoogleAppleiPhone
 

Nel corso della giornata di ieri Google ha annunciato Android Wear per iPhone potendo così rendere compatibili con iOS e i vari "iDevices" i dispositivi basati sulla propria piattaforma wearable. Gli utenti iPhone avranno quindi la possibilità di acquistare uno smartwatch Android Wear che potrà essere abbinato allo smartphone grazie all' aggiornamento software già disponibile per il download.

E' comunque opportuno sottolineare qualche limitazione: Android Wear per iPhone sarà infatti utilizzabile solamente sui dispositivi da iPhone 5 in poi e a patto di aver installato il sistema operativo iOS 8.2 o più recente.

Non saranno supportati tutti i dispositivi Android Wear in circolazione: LG Urbane sarà il primo smartwatch ad essere compatibile e verrà seguito dai prossimi modelli di orologi proposti da Asus, Motorola e Huawei. I dispositivi Android Wear meno recenti saranno utilizzabili solo se in grado di installare l'ultima versione di Android Wear.

Le caratteristiche di Android Wear per iOS sono:

-Informazioni con un'occhiata: controllare informazioni importanti come chiamate, messaggi e notifiche dalle app preferite.
-Segui le tue attività fisiche: stabilire obiettivi e avere una visione giornaliera e settimanale dei progressi
-Risparmia tempo con smart help: ricevi suggerimenti al momento giusto per appuntamenti, informazioni di traffico e stato dei voli.

In ogni caso, con il progredire delle funzionalità, l'esperienza d'uso di Android Wear con iOS dovrebbe essere confrontabile a quella possibile usando uno smartphone Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bobafetthotmail01 Settembre 2015, 15:27 #1
L'inizio della fine.... THE END IS NIGH!!!!!
polkaris01 Settembre 2015, 16:12 #2
Ottima notizia. Stessa cosa dovrebbe fare Apple rendendo compatibile con Android il suo smartwatch.
the_joe01 Settembre 2015, 16:19 #3
Originariamente inviato da: polkaris
Ottima notizia. Stessa cosa dovrebbe fare Apple rendendo compatibile con Android il suo smartwatch.


Certo.....

"Chi si muove, la fontana o chi ha sete?"

Apple ha il suo ecosistema ed è l'unica cosa che la distingue, se vuoi Apple devi prendere Apple, non so se eravate nati, ma negli anni '80 i PC Apple non erano nemmeno compatibili con i monitor e le stampanti della concorrenza......(in realtà c'era molta meno standardizzazione di oggi, ma la sostanza è questa)
Epoc_MDM01 Settembre 2015, 16:58 #4
Originariamente inviato da: the_joe
Certo.....

"Chi si muove, la fontana o chi ha sete?"

Apple ha il suo ecosistema ed è l'unica cosa che la distingue, se vuoi Apple devi prendere Apple, non so se eravate nati, ma negli anni '80 i PC Apple non erano nemmeno compatibili con i monitor e le stampanti della concorrenza......(in realtà c'era molta meno standardizzazione di oggi, ma la sostanza è questa)


Hai ragione, per questo gli iPod e gli iPhone non sono supportati su Windows.

NESSUNO, sano di mente, passerebbe dall'altra parte a causa di uno Smartwatch, quindi ha senso che sia il Watch che i vari Android Wear funzionino con il corrispettivo device della concorrenza.
the_joe01 Settembre 2015, 17:11 #5
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Hai ragione, per questo gli iPod e gli iPhone non sono supportati su Windows.

NESSUNO, sano di mente, passerebbe dall'altra parte a causa di uno Smartwatch, quindi ha senso che sia il Watch che i vari Android Wear funzionino con il corrispettivo device della concorrenza.


Che cavolo di paragone è scusa?

Uno smartwatch serve come ampliamento e dipende dallo smartphone quindi è intimamente legato ad esso, un iPod o un iPhone collegato ad un PC non ne espande e non dipende da esso se non in maniera marginale, e comunque devi passare da iTunes quasi per tutto per cui sempre in casa Apple resti.....

Poi se voleva venderli gli iPod visto che il 95% dei PC montano Windows doveva fare in modo di renderli compatibili, tramite iTunes ricordo, idem per gli iPhone che dagli iPod derivano, ma per i watch che non ha interesse a vendere disgiunti dagli iPhone per quale arcano motivo dovrebbe renderli compatibili con Android?

Guarda con cosa guadagna Apple e poi vedi cosa ha interesse a vendere e a difendere.
trattidigitali02 Settembre 2015, 09:21 #6

...iPhone collegato ad un PC non ne espande e non dipende da esso

questa è la tipica frase di chi non ha mai avuto in sistema apple tra le mani... il mio ipad, il mio iphone, e i miei 2 Mac, sono una cosa sola... tutto sincronizzato SENZA DOVER PREMERE NULLA, fare una cosa su un dispositivo è come farla anche su un altro.. ormai anche Adobe è su App Store, vedo e condivido lavori su ipad, per poi rifinirli su imac, scrivo appunti su iphone, apro Pages o Numbers su mac, e li condivido magari in riunione su proiettore con l'ipad, tutto in cloud, scrivo scadenze e promemoria indipendentemente da qualunque dispositivo e sono sicuro che sarà replicato su tutto avvisi compresi.
Il design di alcuni orologi android mi piacciono molto LG su tutti, ma una cosa è far visualizzare un sms e poco altro, una cosa è "essere parte integrante" dell'ECO SISTEMA APPLE.
rockrider8102 Settembre 2015, 09:25 #7
Per carità ...
di queste patacche fino ad ora ne viste UNA SOLA !

Io ho il mio bel Rolex e non ci penso manco morto a cambiarlo con un "wearabile" ...

Se però qualcuno creerà un dispositivo applicabile per esempio al cinturino oppure qualcosa tipo un braccialetto sottile .. MI BAND con display ecc. ... ci farò un pensierino, ovviamente me lo metto al polso destro.


gioloi02 Settembre 2015, 10:05 #8
Originariamente inviato da: trattidigitali
questa è la tipica frase di chi non ha mai avuto in sistema apple tra le mani... il mio ipad, il mio iphone, e i miei 2 Mac, sono una cosa sola... tutto sincronizzato SENZA DOVER PREMERE NULLA, fare una cosa su un dispositivo è come farla anche su un altro.. ormai anche Adobe è su App Store, vedo e condivido lavori su ipad, per poi rifinirli su imac, scrivo appunti su iphone, apro Pages o Numbers su mac, e li condivido magari in riunione su proiettore con l'ipad, tutto in cloud, scrivo scadenze e promemoria indipendentemente da qualunque dispositivo e sono sicuro che sarà replicato su tutto avvisi compresi.

Sì, ok, è anche una questione di applicazioni, tutte della stessa casa e tutte pensate per il cloud.

Probabilmente non siamo allo stesso livello, ma se rimango nell' "ecosistema Google" ho un'esperienza simile. Se scrivo un appuntamento da pc sul calendario me lo ritrovo istantaneamente sul telefono, e se voglio posso "invitare" altre persone. Scrivo un appunto sul telefono con Notes e ce l'ho anche sul tablet e sul PC (e viceversa). Stessa cosa con la suite office di Google (Doc, Sheets...). Senza premere nulla, anche qui.

Ma se si lavora sul serio le cose cambiano. Se usi Excel invece di Numbers non credo che ti ritroverai tutto sincronizzato su iPhone e iPad. Idem se elabori un'immagine con Photoshop. O in generale se usi programmi che sfruttano la potenza di un PC e che, per ciò stesso, giustificano l'avere il PC.

Ovvio che la combinazione hardware+software rende il mondo Apple più integrato (e vorrei vedere il contrario), ma cerchiamo di non mitizzarlo troppo questo "ecosistema".
the_joe02 Settembre 2015, 10:41 #9
Originariamente inviato da: trattidigitali
questa è la tipica frase di chi non ha mai avuto in sistema apple tra le mani... il mio ipad, il mio iphone, e i miei 2 Mac, sono una cosa sola... tutto sincronizzato SENZA DOVER PREMERE NULLA, fare una cosa su un dispositivo è come farla anche su un altro.. ormai anche Adobe è su App Store, vedo e condivido lavori su ipad, per poi rifinirli su imac, scrivo appunti su iphone, apro Pages o Numbers su mac, e li condivido magari in riunione su proiettore con l'ipad, tutto in cloud, scrivo scadenze e promemoria indipendentemente da qualunque dispositivo e sono sicuro che sarà replicato su tutto avvisi compresi.
Il design di alcuni orologi android mi piacciono molto LG su tutti, ma una cosa è far visualizzare un sms e poco altro, una cosa è "essere parte integrante" dell'ECO SISTEMA APPLE.


Infatti si parlava di PC WINDOWS.....
trattidigitali02 Settembre 2015, 10:59 #10

SO Google...

Originariamente inviato da: gioloi
...ma se rimango nell' "ecosistema Google" ho un'esperienza simile. Se scrivo un appuntamento da pc sul calendario me lo ritrovo istantaneamente sul telefono, e se voglio posso "invitare" altre persone. Scrivo un appunto sul telefono con Notes e ce l'ho anche sul tablet e sul PC (e viceversa). Stessa cosa con la suite office di Google (Doc, Sheets...). Senza premere nulla, anche qui.

Non sapevo che mettendo utente e password e basta una sola volta tutto il sistema operativo si sincronizzasse in atutomatico...
pensavo dovessi scaricare singolarmente ogni app, e ad ogni app inserire utente e password n volte, per quanti sono i dispositivi che hai.
Ne sapevo che google avesse fatto una Suite office per Mac e Windows...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^