Wireless Lan vulnerabili ad attacchi di hackers

Wireless Lan vulnerabili ad attacchi di hackers

Le Wlan si sono dimostrate deboli dal punto di vista della sicurezza. L'IEEE sta lavorando per mettere a punto delle specifiche che incrementino la sicurezza di questi sistemi.

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

Tra le nuove tecnologie di rete, le Wireless Lan sono sicuramente le più versatili ed interessanti. Come ogni progetto "giovane", però, sono anche le più soggette ad attacchi da parte di hackers e pirati informatici.

Da alcune ricerche pare che un hacker dotato di un notebook con una scheda Wlan ed un particolare dispositivo in grado di intercettare le comunicazioni wireless, possa essere in grado di infiltrarsi in una Wlan aziendale semplicemente posizionandosi all'esterno dell'edificio nel quale questa è installata e di mandare in tilt la rete stessa tramite un attacco d.o.s. (denial of service).

La causa di quanto appena detto è dovuta, secondo gli studiosi, dal basso livello di sicurezza del protcollo usato per la crittografia dei dati nelle Wlan, il WEP (Wired Equivalency Protocol).

A tal proposito, l'IEEE (Insitute of Electrical and Electronics Engineers) sta studiando una serie di particolari specifiche per poter incrementare il livello di sicurezza delle reti wireless.

In ogni caso, spesse volte, l'intrusione da parte di hackers è dovuta alla noncuranza degli amministratori di rete: in USA è stato rilevato che in gran parte delle aziende che hanno subito intrusioni esterne, non era mai stato attivato il protocollo di sicurezza WEP.

Sebbene, quindi, le nuove tecnologie Wireless Lan portino interessanti vantaggi dal punto di vista pratico, è necessario valutare anche i rischi che una scelta di questo tipo potrebbe comportare.

Fonte: CWW

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^