Vodafone Omnitel, Super Messaggio Solidale con Zelig

Vodafone Omnitel, Super Messaggio Solidale con Zelig

I comici dello Zelig aderiscono all'iniziativa promossa da Vodafone e dal CESVI

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
Vodafone
 

Nei mesi scorsi avevamo annunciato l'iniziativa "Super Messaggio Solidale" di Omnitel Vodafone, che consentiva agli utenti di devolvere 1€ ogni messaggio ricevuto riguardante le attività del CESVI. Con il seguente comunicato stampa Vodafone annuncia oggi che anche i comici di Zelig aderiscono a questa iniziativa e che nel prossimo tour del cabaret più famoso di Milano, il comico Claudio Bisio inviterà il pubblico ad contribuire alla campagna promossa dal CESVI "Fermiamo l'AIDS sul nascere"

Milano, 18 giugno 2002 - Vodafone Omnitel e Zelig da oggi insieme per il CESVI, organizzazione umanitaria italiana indipendente, a sostegno della campagna "Fermiamo l'AIDS sul nascere".

Vodafone Omnitel sostiene il CESVI da marzo 2002 attraverso il Super Messaggio Solidale.

La collaborazione tra il Cesvi e i comici dello Zelig, invece, è iniziata nel 1998, con "C'è riso e riso", spettacolo benefico per la campagna Cesvi SOS Nord Corea, per proseguire nel 2000 con lo spettacolo "Carta di riso show" in favore della campagna "Diamo vita al Sudan". Nel 2002 i comici dello Zelig hanno aderito alla campagna "Fermiamo l'AIDS sul nascere", nell'ambito della rassegna di spettacoli che si è tenuta a Bergamo nel periodo gennaio-aprile 2002.

Vodafone Omnitel e Zelig rinnovano insieme il sostegno al CESVI: in occasione del prossimo Zelig Tour, Bisio durante gli spettacoli inviterà gli spettatori a contribuire alla campagna umanitaria "Fermiamo l'AIDS sul nascere" inviando un Super Messaggio Solidale (SMS) al numero 4333253.

Il Super Messaggio Solidale è un semplice SMS a cui viene attribuito il valore di 1 euro, diventando così non solo lo strumento di comunicazione più utilizzato del momento, ma anche un nuovo modo di donare capace di avvicinare anche i più giovani ai temi del terzo settore, con un gesto semplice e quotidiano.

L'iniziativa con Zelig diventa quindi un'ottima occasione per far conoscere ad un pubblico eterogeneo una nuova modalità di contribuire alle cause del terzo settore.

Ogni messaggio costa 1 €: l'importo sarà devoluto (Iva esclusa) al CESVI senza costi aggiuntivi e senza ricavi da parte di Vodafone Omnitel.

Il servizio consente di inviare uno o più messaggi solidali (di 160 caratteri) e di ricevere un SMS informativo sulle attività svolte dal CESVI. Il contenuto dell'SMS é libero ed é una scelta del donatore raccontare in 160 caratteri il proprio pensiero solidale. Vodafone Omnitel raccoglierà i "pensieri della solidarietà" che verranno pubblicati su www.vodafoneomnitel.it in forma anonima.

La campagna del CESVI ha l'obiettivo di prevenire la trasmissione dell'HIV dalle mamme ai bambini nell'Africa subsahariana attraverso un programma di prevenzione, di cura farmacologica, di sostegno psicologico alla mamma e di assistenza alimentare al neonato.

Esiste un antiretrovirale, la nevirapina, composto chimico a basso costo, che, somministrato alla mamma al momento del parto e poi al neonato subito dopo la nascita, può salvare il bambino, diminuendo drasticamente le possibilità di contagio.

Il progetto "Fermiamo l'AIDS sul nascere", è stato avviato dal CESVI nel marzo 2001 nell'ospedale Saint Albert, nel distretto di Centenary, in Zimbabwe. Da marzo a oggi sono state coinvolte nel programma salva-vita del CESVI circa 1200 donne incinte, la nevirapina è stata somministrata a 233 partorienti e ai rispettivi neonati e oltre 3.500 persone hanno partecipato a incontri di informazione e prevenzione.

La prima donna che si è sottoposta alla profilassi preventiva presso l'Ospedale Saint Albert ha partorito il 9 maggio 2001 un bambino di 3,8 kg: l'ha chiamato Takunda, nome che nella lingua locale significa: "Abbiamo vinto". A maggio 2002 Takunda ha vinto la sua lotta, è sano.

Da altri Paesi dell'Africa a sud del Sahara - Swaziland, Zambia, Mozambico e Congo - arrivano al CESVI richieste per avviare iniziative analoghe. L'organizzazione italiana è pronta. Ha esteso a livello nazionale il progetto in Zimbabwe con altre 7 strutture ospedaliere sparse in tutto il Paese. E in Sudafrica, nelle periferie poverissime di Western Cape Town, provincia in cui il governo ha autorizzato l'uso della nevirapina, sta decollando l'attività di sensibilizzazione e prevenzione.

Il principio della solidarietà sociale é parte integrante delle attività di Omnitel, sostenitrice di un rapporto sistematico con il mondo non profit a livello internazionale, attraverso il Gruppo Vodafone di cui fa parte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^