UE: nuova indagine sul monopolio Microsoft

UE: nuova indagine sul monopolio Microsoft

Non finiscono mai i guai giudiziari per Microsoft. Nuova indagine dell'UE sui progetti del big di Redmond

di pubblicata il , alle 09:07 nel canale Uncategorized
Microsoft
 

La commissione europea ha fatto sapere di aver aperto una indagine approfondita sul progetto di Microsoft e Time Warner di acquisire in comune la società americana ContentGuard.

ContentGuard è una società attiva nello sviluppo e offerta in licenza di diritti di proprietà intellettuale relativi alle soluzioni DRM.

La Commissione ha deciso di verificare se l’operazione possa effettivamente creare o rafforzare la posizione di Microsoft, già leader sul mercato delle soluzioni DRM. Sotto il controllo comune di Microsoft e Time Warner, ContentGuard avrebbe in effetti gli incentivi e le capacità di servirsi delle sue attività di proprietà intellettuale per porre i concorrenti di Microsoft sul mercato del DRM in una situazione di svantaggio concorrenziale.

L’acquisizione comune rischierebbe anche di inibire lo sviluppo di standard aperti di interoperabilità. Con queste premesse, il mercato delle soluzioni DRM rischierebbe di pendere a favore dell’impresa leader del settore, la Microsoft.

La decisione finale sarà adottata nel termine massimo di quattro mesi, ossia entro il 6 gennaio 2005.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cionci27 Agosto 2004, 09:20 #1
Cosa significa DRM ?
Vik Viper27 Agosto 2004, 09:29 #2

penso

Digital Right Management
izivs27 Agosto 2004, 10:11 #3
Non sarebbe meglio che la Commissione Europea si occupasse dell'accordo antitrust posto in essere da Ms insieme alle grandi case produttrici di notebook?
Attualmente è impossibile acquistare un notebook di una grande casa (sony, asus, acer, toshiba ect) senza essere costretti a pagare la licenza per win xp a Ms. Tale pratica (chiamata tie-contracts=contratti leganti)è assolutamente vietata tanto dal diritto antitrust italiano che da quello comunitario. Possibile che nessuno ci faccia caso? L'utente acquistando un computer deve essere libero di scegliere se installarci xp o un altro sistema operativo e non essere costretto a pagare Ms per poi, eventualmete, non utilizzare il suo sistema operativo!!!
WarDuck27 Agosto 2004, 10:18 #4
izivs, tanto alla fine la maggior parte delle persone ci installerebbe windows taroccato ^^
nicgalla27 Agosto 2004, 10:29 #5
beh ma la gente dev'essere lasciata libera di scegliere se e come investire i propri soldi... che sia windows originale, taroccato o una distro linux....
C'è da dire che i grandi produttori pagano la licenza a un prezzo molto conveniente, ho letto sui 60$....
frankie27 Agosto 2004, 11:35 #6
Ok, sempre riguardo alle licenze M$, mi sembra che i portatili che si possono comprare senza M$ installato stiano su una mano.

E in commissione europea dovrebbero occuparsi un po' di più dell'opensource, di cui non ho capito i problemi attuali (gravi)

Qualcuno sa delucidarmi, c'è un thr apposito ma è lunghissimo e non ci ho capito niente.
Sig. Stroboscopico27 Agosto 2004, 11:38 #7
Strano che non si interessino anche del monopolio di Murdoc già che ci sono e di come mai possa obbligare tutti a cambiare il decoder per via dello "standard" NDS che si è inventato e brevettato...

concordo con izivs, io la licenza per Xp-pro l'ho, ma moltissimi notebook mi obbligano a comperare Xp-home e upgradare... bella storia davvero, mi è già capitato 2 volte quest'anno... tutti soldi buttati... bah
Marsangola27 Agosto 2004, 12:04 #8
Il motivo principale per cui non mi sono ancora comperato un portatile mio e' proprio il fatto che devo pagare la MS e questo non lo accetto
Originariamente inviato da WarDuck
izivs, tanto alla fine la maggior parte delle persone ci installerebbe windows taroccato ^^
E questo cosa vorrebbe dire? Che tutti devono pagare la licenza perche' ci sono i soliti furbi? Cornuti e mazziati fino in fondo, insomma
Pinco Pallino #127 Agosto 2004, 12:20 #9
Magari potrebbero fare anche un indagine sui brevetti del software prima di mettere nella m*rda una quantità di lavoratori europei e spostare capitali in USA e Giappone.
izivs27 Agosto 2004, 12:36 #10
rispondo prima a WarDuck: il fatto che Ms permetta il facile taroccaggio del suo s.o. fa parte della sua strategia di mercato tesa all'elisione della concorrenza nel mercato di riferimento (quello dei sistemi operativi).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^