Tecnologie da Sogno: MEMS

Tecnologie da Sogno: MEMS

Le nanotecnologie si stanno diffondendo: Lithium ne da una panoramica e spiega alcuni concetti-base

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

Sul sito Web Lithium è stato pubblicato un articolo della serie "Tecnologie da Sogno" che tratta delle MEMS, acronimo di Micro Electro-Mechanical Systems che sta ad indicare ciò che più si avvicina al concetto di nanotecnologia.


Schema di un display a scansione retinica basato su MEMS.

Da un punto di vista più partico, i Micro Electro Mechanic Systems sono dei dispositivi elettromeccanici realizzati tramite tecniche di integrazione opportunamente modificate, impiegati per applicazioni svariate.

Consigliamo la lettura dell'articolo, pubblicato a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Torpillone07 Marzo 2003, 16:40 #1

Non vedo

l'ora di fare un raid 0 con 4 dischi, serial ATA permettendo, anche perchè se non sbaglio il SATA è solo per 2 dischi
stirling07 Marzo 2003, 16:49 #2

Re: Tecnologie da Sogno: MEMS

Originally posted by "Redazione di Hardware Upg"



Le nanotecnologie si stanno diffondendo: Lithium ne da una panoramica e spiega alcuni concetti-base



Originally posted by "Torpillone"



...fare un raid 0 con 4 dischi....



Premio commento sbagliato 2003
Avatar007 Marzo 2003, 17:13 #3
Non vedo

l'ora di fare un raid 0 con 4 dischi, serial ATA permettendo, anche perchè se non sbaglio il SATA è solo per 2 dischi

LOL
biskot8407 Marzo 2003, 17:21 #4
niente male... continuando così non è lontano il momento nel quale si riuscirà a raggiungere la complessità del cervello umano... anche se siamo parecchio lontani (mi sembra che il rapporto sia di 10:1)
gpc07 Marzo 2003, 19:07 #5

X la redazione

Sull'ultimo numero di Le Scienze c'era un bellissimo articolo sulle nanotecnologie nelle periferiche di memorizzazione, con una descrizione del prototipo della IBM e del loro funzionamento. Se vi interessa fatemelo sapere che ve lo mando!
Avatar007 Marzo 2003, 19:40 #6
niente male... continuando così non è lontano il momento nel quale si riuscirà a raggiungere la complessità del cervello umano... anche se siamo parecchio lontani (mi sembra che il rapporto sia di 10:1)

UN ATTIMO UN ATTIMO...

c'è cervello e cervello...

...dipende da QUALE cervello
Ciaba08 Marzo 2003, 04:32 #7

.............

........cioé, alla fine del ciclo di evoluzione delle tecniche elettro-chimiche si arriva a intravedere una cosa che esiste già: la macchina bioelettrica rappresentata dalla vita evoluta e non, sottoforma di specie viventi. L'uomo sarebbe lo stampino uscito bene che "qualcuno" insiste a tenere nell'ignoranza. DEUS EX MACHINA.......le macchine che riproducono se stesse..........e pensare che le donne già lo fanno.
zuper08 Marzo 2003, 09:49 #8
Originally posted by "Avatar0"

niente male... continuando così non è lontano il momento nel quale si riuscirà a raggiungere la complessità del cervello umano... anche se siamo parecchio lontani (mi sembra che il rapporto sia di 10:1)

UN ATTIMO UN ATTIMO...

c'è cervello e cervello...

...dipende da QUALE cervello


forse l'omino del cervello di pasquale.....


PEDROOOOOOOOOO s'è roooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooto
Superboy09 Marzo 2003, 14:01 #9

Hihihhi

Hihihihih LOL
xbo09 Marzo 2003, 23:35 #10
episode 2 a melzo l'hanno proiettato con tecnologia DLP.. ma non mi ha entusiasmato un granché.. ok l'immagine era pulitissima... però si vedevano i pixel!! al cinema!!! aaarrghhh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^