Rimane stabile il mercato dei PC

Rimane stabile il mercato dei PC

Nessuna particolare variazione nel mercato globale dei PC per la prima metà 2004. In arrivo Grantsdale, ma per una spinta verso l'alto bisognerà attendere il prossimo anno

di pubblicata il , alle 14:16 nel canale Uncategorized
 

Secondo alcune fonti vicine ai produttori taiwanesi di schede madri, le vendite dei sistemi PC per la prima metà del 2004 non subiranno particolari variazioni di sorta, nonostante International Data Corporation abbia indicato una crescita del 16,5 % su base annuale nel primo trimestre dell'anno.

Le consegne di schede madri da Taiwan potrebbero calare del 15% in questo trimestre e le previsioni per il mercato globale PC non sono così ottimistiche. Le fonti inoltre stimano che il nuovo chipset di Intel, Grantsdale, con supporto a PCI Express, non sarà adottato per i prodotti mainstream almeno fino alla prima metà del prossimo anno e quindi è particolarmente difficile che riesca a dare una spinta ora al mercato dei PC.

Altri fattori limitanti della prima metà 2004 sono rappresentati dal fatto che non vi sono state recentemente innovazioni nei sistemi operativi o nei software applicativi, oltre al normale periodo di bassa stagione.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Diego7221 Aprile 2004, 18:47 #1

Uhm

Beh e gli athlon 64, opteron, e win 64 per x86??!!!
Quelli non si contano??
atomo3721 Aprile 2004, 21:11 #2
che non ci siano innovazioni in relazione ad OS e software sono più che daccordo.
La cosa più attesa in questo periodo, dal punto di vista software è il sp2 di win xp!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^