Progetto di legge per la vendita di frequenze

Progetto di legge per la vendita di frequenze

Il Ministro Gasparri ha intenzione di proporre un disegno di legge che permetta ai gestori 3G di vendere porzioni del proprio spettro radio ad altri operatori

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

Il Ministro delle Telecomunicazioni Maurizio Gasparri ha intenzione di presentare un disegno di legge che possa permettere ai futuri gestori UMTS e 3G del mercato italiano di vendere "porzioni" del proprio spettro radio ad altri gestori.

Il disegno prevede, inoltre, che i gestori possano acquistare porzioni aggiuntive di spettro radio da quei concorrenti che utilizzano le proprie frequenze in minima parte. La legge è proposta, in tal senso, anche in visione di un utilizzo ottimizzato ed efficiente delle frequenze. Questa possibilta si prospetta estremamente interessante per i gestori maggiori, i quali sono solitamente i più soggetti all'intasamento delle proprie linee.

Il Ministro ha manifestato la propria speranza che anche gli altri paesi appartenenti all'UE possano adottare una normativa simile per poer giungere ad una unificazione della legislatura. A tale proposito diverse sono però le posizioni degli altri paesi: il Regno Unito di è dimostrato favorevole ma di tutt'altro avviso si è mostrata la Germania poichè preferirebbe assegnare con un'asta le nuove frequenze agli operatori, riportando, in tal modo, un po' di soldi nelle proprie casse.

Fonte: Telefonino.net

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^