mm02, accordi per il 3G

mm02, accordi per il 3G

La compagnia mm02, tramite le proprie sussidiarie, stringe accordi con Nokia ed Ericsson

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
Nokia
 

L'operatore mm02 ha stretto accordi con importanti aziende del settore. Innanzitutto è stata siglata una collaborazione con Nokia, la quale si occuperà di fornira una parte delle strutture radio per la rete 3G di mm02 in Inghilterra, Germania e Irlanda.

In base all'accordo stipulato, Nokia dovrà fornire non meno del 30% delle strutture Radio Access Network alle tre sussidiarie di mm02 nei tre paesi: BT Cellnet in Inghilterra, Viag Interkom in Germania e Digifon in Irlanda La casa finlandese potrebbe anche avere la possibilità di accaparrarsi un ulteriore 40% delle infrastrutture delle tre società; Nokia resta comunque il maggiore fornitore GSM per mm02 .

Un'altra sussidiaria di mm02, Telfort, ha invece stipulato un accordo con Ericsson per affidare al produttore svedese la gestione delle operazioni della rete mobile. Telfort resterà proprietaria della rete mantenendo anche il controllo delle operazioni, ma sarà Ericsson a dover provvedere alle operazioni di manutenzione, progettazione e realizzazione delle infrastrutture.

L'accordo non è ancora stato formalizzato: il contratto definitvo sarà firmato nel prossimo luglio e, intanto, le due società hanno firmato una lettera d'intenti. La maggior parte delle infrastrutture di Telfort sono già state fornite proprio da Ericsson, in passato. Le due aziende hanno consolidato in questo modo i propri rapporti, raggiungendo un accordo che permette a Telfor di soddisfare le richieste della propria clientela e ad Ericsson di confermare il proprio impegno nelle reti 3G

Fonte: Cellular-News

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^