Cellulari inibiti?

Cellulari inibiti?

E' stato presentato un dispositivo atto ad inibire l'utilizzo dei cellulari in determinate zone

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 
La società Champion Technology Holdings di Hong Kong ha annunciato l'introduzione sul mercato di un dispositivo che non consente l'utilizzo di cellulari in determinate aree, quali ad esempio ospedali e scuole.

Inizialmente il progetto era di carattere militare, Champion ne ha acquisito, lo ha ulteriormente sviluppato e ha speso circa 30 milioni di dollari per l'operazione. In origine, infatti, il dispositivo avrebbe duvto impedire il funzionamento di basi missilistiche mentre ora bloccherà solamente il funzionamento dei telefonini in determinate aree.

Ogni dispositivo avrà un costo di circa 1.600 dollari. In opgni caso, qualche tempo fa, un prodotto dalle caratteristiche simili era stato vietato in quanto non permetteva l'utilizzo dei cellulari anche nelle zone limitrofe all'area predefinita.

Molte autorità locali stanno seriamente pensando di autorizzare l'installazione di dispositivi del genere in determinati luoghi (anche se parecchie leggi attualmenti vigenti vietino l'impiego di apparecchi di questo tipo) come ad esempio chiese o zone "a rischio" degli ospedali. Non è trascurabile, inoltre, il fatto che moltissimi utenti privati (quali ristoranti, pizzerie, locali vari) chiedono insistentemente la possibilità di istituire delle zone dove sia inibito l'uso dei cellulari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^