Blu, preparato il piano di cessione

Blu, preparato il piano di cessione

L'amministratore delegato di Blu, Enrico Casini, ha consegnato al ministro Gasparri il piano per la cessione dell'azienda agli altri operatori italiani

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

E' stato presentato al minstro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri il piano di cessione dell' operatore telefonico Blu. Il piano di cessione definisce il passaggio di società a Wind, Omnitel e H3G attraverso break-up; per quanto riguarda TIM, invece, il primo operatore rileverà tutti gli asset non acquistati dagli altri tre operatori.

Blu ha fatto sapere che uno dei fattori maggiormente presi in considerazione per stilare il modello di cessione, è stata la salvaguardia dei posti di lavoro. Blu ha messo a punto un piano che è basato su due importanti concetti: coerenza della cessione nei confronti del sistema di telecomunicazioni mobili in Italia a tutela della concorrenza e del mercato, e integrazione delle singole offerte con obiettivo di "resto zero" sui vari asset; è quanto si legge nel comunicato.

Per il prossimo 28 maggio è prevista l'assemblea degli azionisti che tratterà i dettagli della cessione. Blu è ora in attesa della conclusione di tutte le pratiche burocratiche per il completamento dell'operazione.

Enrico Casini, a.d. di Blu, ha dichiarato: "E' la prima operazione in Europa che consente la cessione di un operatore licenziatario di telefonia mobile. Ora è il tempo il grande nemico. Il modello ora esiste ma va realizzato nel più breve tempo possibile. La costruzione del modello ha rappresentato un esercizio di estrema complessità, in quanto Blu opera sul mercato dei servizi ed è vincolata da norme e regole fondamentali alla corretta dinamica del sistema".

Non sfugge, nella nota, il ringraziamento di Casini al ministro Gasparri, per "l'attenzione e la concreta collaborazione in tutte le fasi della messa a punto, soprattutto per quanto riguarda la necessaria coerenza con le leggi vigenti e la spinta ad una soluzione che garantisca la salvaguardia occupazionale".

Dopo il ringraziamento diretto al ministro Gasparri che, secondo Casini, ha dimostrato ""attenzione e concreta collaborazione in tutte le fasi della messa a punto, soprattutto per quanto riguarda la necessaria coerenza con le leggi vigenti e la spinta ad una soluzione che garantisca la salvaguardia occupazionale", Casini conclude con una nota personale: "Sono fiducioso che i prossimi fondamentali passaggi negoziali con le società interessate e le necessarie autorizzazioni da parte del governo e delle autorità nazionali e comunitarie consentano in tempi brevi un esito positivo della cessione".

Fonte: CWW

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^