Allarme virus anche per gli smartphone

Allarme virus anche per gli smartphone

La continua convergenza tra apparecchi telefonici e PDA potrebbe presto portare ad una rapida diffusione di virus anche nel mondo dei dispositivi mobili

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

Anche il mondo delle comunicazioni mobili non sarà immune da virus e affini. Motivo di questo allarme è rappresentato dalla costante convergenza tra dispositivi di comunicazione e PDA, dando luogo ai cosiddetti smartphone.

Il settore dei palmari ha già avuto un'avvisaglia in questo senso. Alcuni prodotti governati dal sistema operativo Palm OS sono stati soggetti ad alcuni attacchi da parte di virus informatici e anche Microsoft ha ammesso che presto inizieranno a comparire sulla scena i primi virus per Pocket PC.

Il sistema di trasmissione dei nuovi virus non sarà poi tanto diverso da quello che si verifica normalmente su un personal computer: tutti i cellulari, infatti, avranno presto accesso alla rete Internet e potranno scaricare la posta. Internet e l'e-mail sarà il principale veicolo di "infezione" e i danni saranno i più disparati, dalla totale cancellazione della rubrica telefonica o della memoria del terminale fino addirittura all'effettuazione di chiamate verso numeri di emergenza, vicenda, questa, accaduta qualche mese fa agli utenti i-Mode di NTT, in Giappone.

Ad oggi non esistono effettive protezioni contro questo tipo di attacchi, ma alcune società si stanno adoperando per lo sviluppo di veri e propri antivirus che dovrebbero fornire un'adeguata protezione anche per i dispositivi mobili. E' possibile, comunque, che alcuni attacchi risultino difficili da debellare: in Europa si sono già verificati casi di virus trasmessi tramite semplici SMS che portano al blocco del cellulare o ad un reset. Pare che ne siano stati creati di più pericolosi che possano causare un blocco completo del cellulare rendendolo, di fatto, inutilizzabile. Purtroppo contro questo tipo di attacchi c'è ben poco da fare.

Attualmente i mercati più a rischio sono quello giapponese e quello Europeo. Al contrario il Nord America può essere considerato abbastanza "sicuro", conseguenza della lenta diffusione della comunicazione mobile.

Purtroppo è difficile poter arrivare ad una soluzione definitiva per questo tipo di problemi, si potrà, come già avviene nel mondo informatico, cercare di limitare i danni.

Fonte: Telefonino.net

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^